Bundesliga, da Arp a Isak: ecco quali sono i talenti del futuro

Dembelé, De Bruyne, Sané e altri: la Bundesliga sforna talenti da anni. Chi sono i prossimi? Da Isak del Borussia Dortmund ad Arp dell'Amburgo eccoli tutti.

610 condivisioni 17 commenti 5 stelle

di

Share

Il negozio nel quale fanno compere i più ricchi al mondo non può che essere di qualità. Da quando la Premier League ha strappato accordi miliardari per i diritti tv, migliorando le capacità economiche di tutti i suoi club, sempre più hanno spesso comprato dalla Bundesliga. Il campionato tedesco, negli ultimi due anni, è quello con il quale la Premier ha chiuso più affari.

Talenti cristallini come De Bruyne, Firmino, Kolasinac, Okazaki ma anche giocatori esperti ed affermati come Schweinsteiger e Behrami sono stati strappati alla Bundesliga dai club inglesi. Ma i talenti in Germania sono ancora di più: da Calhanoglu a Rodriguez (passati al Milan) fino a Douglas Costa (ora alla Juventus) ed Emre Mor (vicinissimo all’Inter), anche in Italia stiamo cominciando ad apprezzare il campionato tedesco.

E oltre ai giocatori che ancora compongono la Bundesliga e che farebbero comodo a molti club europei (da Dembelé a Gnabry) ci sono anche i campioncini dai quali ci si aspetta l’esplosione definitiva magari già in questa stagione. Talenti giovani, ma già pronti al salto.

Fiete Arp
Fiete Arp in azione

Bundesliga, ecco i talenti del futuro

Uno dei giocatori più quotati è Fiete Arp. All’Europeo U17 ha rappresentato la Germania da capitano, segnando 7 gol in 5 partite. In estate lo ha cercato perfino il Chelsea, ma lui non ne ha voluto sapere:

Non avrebbe avuto senso, alla mia età, andare al Chelsea. Non ho ancora raggiunto nulla, in pratica non ho esperienza nel calcio professionistico. Il rischio era troppo grande. Sarebbe stata una cavolata andare all'estero e snobbare tutto il resto: il calcio è momentaneo, può finire da un giorno all’altro, il diploma di maturità non me lo toglie nessuno. I soldi inoltre alla mia età non possono essere un fattore. Sarebbe sbagliato bruciare 11 anni di scuola solo perché ho le priorità sballate.

Alexander Isak
Alexander Isak del Borussia Dortmund

Aleander Isak, lo svedese che piaceva al Real Madrid

Arp però non è l’unico attaccante particolarmente promettente: in inverno il Borussia Dortmund ha preso il 17enne Alexander Isak per 9 milioni di euro. Sullo svedese c’era anche il Real Madrid. Isak nei giorni scorsi ha segnato 4 gol nell’amichevole vinta dalle riserve del Borussia Dortmund contro un club di terza serie tedesca. Sempre nel club giallonero è da tenere d’occhio Dan-Axel Zagadou. 18enne francese, appena arrivato a parametro zero dal Psg, ha esordito nella Supercoppa contro il Bayern Monaco. Nasce come difensore centrale, ma può giocare anche come terzino sinistro. Con gli infortuni di Schmelzer e Guerreiro sarà titolare.

Dan-Axel Zagadou
Zagadou nell'amichevole fra il Borussia Dormund e il Milan

Marco Friedl: per il momento è la riserva di Alaba

Interessante anche il profilo di Marco Friedl del Bayern Monaco. I responsabili del settore giovanile parlano di lui da tempo. Il 19enne è volato in Asia con il club bavarese per la tournée e ha convinto. Sarà la riserva di Alaba. Attenzione infine ad Arne Maier (in forza all’Hertha Berlino). Il 18enne (classe 1999) ha già esordito in Bundesliga a marzo. Centrocampista centrale, gioca anche con la nazionale juniores. È stato convocato regolarmente dall’under 15 in poi. Insomma, occhio alla Bundesliga. Il negozio nel quale fanno compere i più ricchi al mondo non può che essere di qualità.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.