NFL Draft: le stelle del futuro, i vincitori e i vinti dalla lottery

Garrett è stato chiamato per primo, Trubisky ha fatto scalpore, mentre San Francisco e Cleveland hanno dominato la scena a spese di Bears e Saints.

94 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il draft NFL è il momento della sublimazione di un’incredibile hype nelle franchigie, nei giocatori, negli addetti ai lavori e nei tifosi, ma che poi ha il classico “mare” di mezzo tra parole e fatti nella valutazione dei giocatori. Gli scout delle squadre studiano migliaia di partite universitarie per focalizzare la loro attenzione sui giocatori migliori, poi devono unirle alle partite All-Star di febbraio, ai risultati fisici e atletici della Combine (evento che valuta tutti i prospetti del draft dal punto di vista metrico e di prestazioni fisiche) per poi chiudere con i Pro day che spesso raccontano molto meno di giornale di gossip sotto l'ombrellone. Nel calderone gigantesco delle informazioni ci sono anche i sempre vivi rumors che sono arrivati ad avventurarsi nella creazione fittizi profili social per testare quanto un potenziale pick possa essere raggirabile, aggressivo, tranquillo od onesto. Non è da oggi che alcuni dei ragazzi in cerca di successo abbiano storie difficili alle spalle e capire quanto la prima notorietà possa portarli su vie sbagliate è il passo iniziale per valutare un investimento.

Poi arriva il momento della scelta e prima di ultimare il Draft non basta una serata e due giri come in NBA, ma si lavora per tre giorni incessantemente continuando a cambiare in corsa strategie, logiche e ordini di scelta valutando le needs attuali con scambi. Il classico esempio di trade down (lo scambio dando una scelta più alta in cambio di due o tre più basse) che ha creato scalpore arriva dai San Francisco 49ers che hanno fatto cadere nella tela del ragno i Chicago Bears. I Niners hanno fatto trade down dalla seconda alla terza assoluta, portandosi a casa da Chicago un’altra scelta al terzo giro, una al quarto e una al terzo del 2018. Di seguito hanno scelto ugualmente il giocatore che volevano nel Defensive End Solomon Thomas, guardando i Bears compiere la scelta meno spiegabile di questo draft in Mitchell Trubisky, quarterback da UNC che ha giocato solo 13 partite da starter dopo aver fatto la riserva di Marquise Williams che per assurdo non farà l’NFL del futuro. Una decisione rischiosissima, pagata a caro prezzo in scelte e che ha choccato tutti tranne il GM dei Niners John Lynch che si è messo alla guida dell’autobus e ha portato a scuola la dirigenza dei Bears.

Il potenziale steal of the draft dei Saints

I vincitori

Dopo una stagione da 1-15 come quella dei Browns si sceglie con la prima assoluta e la scelta di Myles Garrett sembra da one for the ages, perché oltre ai paragoni con JJ Watt, il ragazzo da Texas A&M sembra avere un grande feeling per il gioco, tecnica e voglia di studiare per far fruttare l'immenso talento di cui dispone.
L’aver ceduto la seconda chiamata assoluta della scorsa stagione che ha portato Carson Wentz a Philadelphia ha pagato dividendi quest’anno dove Cleveland ha ceduto nuovvamente la 12° ai Texans per un primo giro dell’anno prossimo, prendendo poi Jabril Peppers ovvero un rischio calcolato con buone possibilità di successo sul campo. La franchigia ha poi chiuso con il Tight End David Nkoju in una trade up di quattro posizioni, in grado di giocare sapientemente il ruolo anche in prospettiva futura. Cose mirabili sono arrivate anche dai Carolina Panthers che con Christian McCaffrey e Curtis Samuel hanno sistemato backfield e ricezione, lavorando benissimo anche con terza e quinta scelta puntellando la difesa con il Defensive End Daeshon Hall e il cornerback Corn Elder.

I New Orleans Saints si sono rivelati mirabili nelle scelte prendendo all’undicesima Marshon Lattimore, cornerback da Ohio State, ma facendo il vero colpo con la 32 in Ryan Ramczyk, ovvero un Offensive Tackle dall’impatto sicuro già nell’immediato e finito in basso solo perché proveniente da un’operazione all’anca. Sono arrivate scelte di qualità anche al secondo giro con la Safety di Utah Marcus Williams e al terzo con la coppia Kamara (salito di colpi nel pre draft) e Anzalone (altro grande talento con problemi fisici alle spalle).
Nelle honorable mention finisicono anche i Tennesse Titans e i Los Angeles Chargers che hanno fatto un grande passo in avanti verso le zone nobili della AFC.

Il rischio dei Chicago Bears

Gli sconfitti

Di Trubisky e dei Bears abbiamo già accennato in una manovra che ha scontentato anche il nuovo acquisto Mike Glennon (riserva di Winston a Tampa Bay nella scorsa stagione), portato addirittura alla serata del draft e vistosi scegliere il potenziale titolare a sue spese. Nel quarto giro c’è un altro rischio con Eddie Jackson, safety da Alabama, con un passato di problemi ad anche e ginocchia con ancora tantissima strada da fare nel feeling con il gioco.
Hanno scontentato non poco i critici anche i Los Angeles Rams e i New York Giants.

I Losangeleni hanno speso un secondo giro per Gerald Everett, Tight End da South Alabama, che potrebbe accodarsi alla serie di scelte nel ruolo che hanno fallito negli ultimi anni. Desta sospetto la sua capacità di adattabilità ai Pro, mentre potrebbe essere addirittura meglio la numero 69 in Cooper Krupp, wide receiver in grado di big plays. Si pensa a un potenzial upgrade della sesta scelta Shaun Rogers, ma l'errore nella prima scelta a disposizione peserà molto.
Discorso analogo per i Giants che scelgono alla 23 Evan Engram, un altro Tight end con poche prospettive e che partirà da quarto o quinto nella depth chart del ruolo.

Intelligente invece la pesca di Dalvin Tomlinson con la 55 per dare la protezione necessaria a Manning e che tanto è mancata la scorsa stagione. L'investimento di David Webb, quarterback di California, potrebbe pagare dividendi in due o tre anni quando Eli appenderà l'armatura al chiodo.
Ora che abbiamo dato uno sguardo alle scelte, allacciate le cinture perchè da qui al kick off vi proporremo preview division per division e anche un tanto onesto quanto potenzialmente fallace pronostico.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.