La quiete dopo la tempesta: Cristiano Ronaldo si unisce al Real Madrid

Dopo un'estate turbolenta il Pallone d'Oro portoghese torna per partecipare alla Supercoppa europea contro il Manchester United.

Il ritorno di Cristiano Ronaldo nel Real Madrid

1k condivisioni 12 commenti

di

Share

Non è stata un'estate semplice per Cristiano Ronaldo, probabilmente la più tormentata della sua carriera da calciatore. A fronte delle gioie arrivate dalla nascita dei due gemelli e la notizia di essere in attesa di un nuovo figlio (stavolta dalla sua compagna), i problemi con il fisco spagnolo hanno condizionato pesantemente i suoi umori e i suoi ragionamenti sul futuro in ambito professionale.

Dalla bomba di calciomercato lanciata da A Bola fino ad arrivare alla sua comparizione in tribunale per rispondere all'accusa di evasione di 14,7 milioni di euro, in mezzo tanti malumori e allusioni che hanno spaventato i tifosi del Real Madrid.

Oggi la situazione sembra essere tornata alla quiete, la tempesta dovrebbe essere ormai messa alle spalle una volta per tutte. Difficile ipotizzare una nuova operazione di calciomercato a agosto inoltrato, anche perché si tratterebbe di un trasferimento che, in proporzione, riuscirebbe a polverizzare anche il record appena stabilito con il passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint-Germain per 222 milioni di euro.

Supercoppa europea, nel Real Madrid c'è pure Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo torna a disposizione del Real Madrid per la Supercoppa europea

Cristiano Ronaldo si unisce al Real Madrid

Negli attimi di maggiore tensione tra Cristiano Ronaldo e il Real Madrid, l'ipotesi più verosimile (tra l'altro confermata indirettamente anche dello stesso portoghese nel corso della sua audienza privata in tribunale) era quella di un ritorno al Manchester United, suo vecchio grande amore.

Ironia del destino, il suo rientro in gruppo con i suoi compagni del Real Madrid arriva proprio in vista della sfida contro i Red Devils di Mourinho, valida per la Supercoppa europea.

Cristiano Ronaldo figura infatti nella lista dei convocati comunicata da Zinedine Zidane per la finale di Skopje ed è appena rientrato dalle sue lunghe vacanze (concordate con il club), che gli hanno impedito di prendere a parte a tutte le partite del pre-campionato delle Merengues, compreso l'1-1 con il Manchester United. Ci sarà per la gara vera di domani alle 20.45, quella che mette un trofeo in palio. E di quelli, fisco o non fisco, ha sempre una gran fame.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.