MotoGP: Marquez rischia e domina a Brno, Rossi quarto in rimonta

Seconda vittoria consecutiva per lo spagnolo davanti a Pedrosa e Vinales. Valentino sbaglia strategia e poi risale, vincendo la battaglia all'ultimo giro con Crutchlow.

Il pilota della Honda, Marc Marquez

285 condivisioni 11 commenti 0 stelle

di

Share

Vince la scommessa Marc Marquez. Il gp di Brno parte come gara bagnata e il pilota della Honda capendo che la pista si stava asciugando in fretta rientra prima di tutti per il cambio moto. Una scelta che paga, spiazzando tutti gli avversari. A cominciare da Valentino Rossi, che invece la strategia la sbaglia completamente.

Seconda vittoria consecutiva per lo spagnolo, fondamentale anche per allungare in classifica. Adesso sono 14 i punti di vantaggio sul secondo in classifica, Maverick Vinales. Peccato per gli italiani Rossi e Dovizioso: se avessero anticipato il rientro ai box avrebbero potuto lottare per il podio.

Invece si devono accontentare di chiudere in quarta e sesta posizione. Con Valentino Rossi autore di una rimonta straordinaria e di una battaglia con Crutchlow che lo ha visto vincitore all'ultimo giro. Il mondiale della MotoGP rimane comunque apertissimo e tra una settimana si va in Austria per una nuova battaglia a colpi di sorpassi.

MotoGP, la cronaca della gara

Partenza perfetta della Honda di Marquez, ma a lasciare tutti di stucco è Jorge Lorenzo che nel giro di tre curve prende la testa della gara. Perde un paio di posizioni Valentino Rossi, superato dalle due Ducati.

Primo giro con Lorenzo in testa, poi Marquez e Dovizioso. Quarto Rossi che precede Pedrosa e Vinales.

Doppio sorpasso da brividi per Valentino che in una sola curva infila sia Dovizioso che Marquez. La Honda dello spagnolo si muove troppo, costretto a entrare ai box per cambiare la moto (gomme slick) dopo aver perso diverse posizioni.

Grandissima rimonta di Rossi: il pilota della Yamaha mette nel mirino Lorenzo e a 19 giri dalla conclusione si incolla alla gomma del suo ex compagno di squadra. Anche il pilota della Ducati rientra e Rossi prende la testa della classifica, ma virtualmente è Marquez in testa.

Errore di strategia sia per Rossi che Dovizioso: ritornano ai box troppo tardi e perdono 12 posizioni. Al rientro in pista sono rispettivamente 13esimo e 14esimo. Mentre al comando resta saldamente Marc Marquez.

Classifica ridisegnata dopo il cambio moto: alle spalle di Marquez c'è l'Aprilia di Aleix Esprgarò. Dalla terza alla sesta posizione Redding, Abraham, Pedrosa e Danilo Petrucci. Sparito Lorenzo, che naviga intorno alla 20esima posizione.

Parte la rimonta disperata dalle retrovie di Valentino, che a nove giri dalla fine si ritrova in settima. In un solo passaggio fa fuori tre piloti e si lancia alla rincorsa del suo compagno di squadra in quinta posizione.

Marquez fa gara a sé, dietro di lui c'è il compagno di squadra Dani Pedrosa. Terzo Vinales, bravo a sbarazzarsi di Petrucci e prendersi il gradino più basso del podio. Questa la situazione in testa alla gara.

A due giri dalla conclusione Rossi si avvicina sensibilmente a Crutchlow che occupa la quarta posizione. Stesso discorso per Dovizioso, incollato alla Ducati non ufficiale di Petrucci.

Terza vittoria della stagione per Marc Marquez, la seconda consecutiva. Completano il podio Pedrosa e Vinales. Si accontenta di vincere la lotta per il quarto posto Valentino Rossi, battendo Cal Crutchlow. Dietro a loro Dovizioso sesto e Petrucci settimo.

Classifica piloti

  1. Marc Marquez (Honda) - 154
  2. Maverick Vinales (Yamaha) - 140 (-14)
  3. Andrea Dovizioso (Ducati) - 133 (-21)
  4. Valentino Rossi (Yamaha) - 132 (-22)
  5. Dani Pedrosa (Honda) - 123 (-31)

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.