Dani Alves: "Fu Neymar a convincermi ad andare al PSG"

Il laterale brasiliano ex Juventus rivela un interessantissimo retroscena: è stato O'Ney a convincerlo del trasferimento a Parigi e non il contrario.

2k condivisioni 13 commenti 0 stelle

di

Share

Il passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint-Germain continua a regalare nuovi retroscena. A parlare, questa volta, è Dani Alves. L?ex-Juventus ha rivelato alla stampa che è stato proprio Neymar a convincerlo a trasferirsi al club francese, e non il contrario.  

Una versione che va a cozzare con quanto affermato da Neymar al momento della sua presentazione a Parigi. Dani Alves è ben noto per le sue uscite estemporanee e che, in passato, gli hanno creato non pochi problemi con i club in cui ha militato, ma se quanto affermato fosse vero, questo aprirebbe a nuovi scenari. Neymar sapeva già da tempo che avrebbe vestito la maglia del PSG? 

È evidente che il trasferimento di Neymar al PSG abbia destabilizzato tutto l'ambiente calcistico e che, nei prossimi giorni, nuove rivelazioni sul trasferimento del secolo usciranno fuori. La verità, però, è una sola: per l'attaccante brasiliano inizia una nuova avventura 

Dani Alves: "Fu Neymar a convincermi ad andare al PSG"

Dani Alves: "La gente si sbaglia, è Neymar che mi ha convinto a venire al PSG" 

Ecco le dichiarazioni che Dani Alves ha rilasciato alla stampa:  

Le persone si sbagliano. Sono io che devo ringraziare Neymar di essere a Parigi, perché è stato lui a convincermi a venire al PSG e non il contrario. Neymar mi ha spinto verso il PSG perché secondo me voleva fare lo stesso. Avere accanto gli amici aiuta sempre. Adesso Neymar è cresciuto: quando è arrivato al Barcellona era un bambino, in Spagna l'ho aiutato e consigliato ma qui a Parigi non è stato così. Qui non ho fatto davvero nulla.  

Dani Alves: "Neymar mi ha convinto ad andare al PSG"

"Neymar voleva una sfida diversa" 

Neymar e Messi non giocheranno più insieme. Gli amanti del calcio ne soffriranno.

Io non so se Neymar giocherà diversamente lontano da Messi ma, quello che è certo, è che voleva una sfida diversa e la sua volontà deve essere rispettata. Abbiamo dato tutto per il Barcellona ma questo è un grande club, che continuerà ad andare avanti anche senza di noi. Se non ci sono i giusti stimoli, i giocatori non sono tenuti a rimanere.  

Molta gente ha paragonato la decisione di Neymar di lasciare Barcellona a quella che prese Figo qualche anno fa, quando il portoghese si trasferì al Real Madrid. Qui Dani Alves ha le idee molto chiare:  

La scelta di Neymar non ha nulla a che vedere con quella di Figo. In primo luogo perché lui scelse di andare a Madrid. Neymar, invece, ha lasciato la Liga scegliendo la Ligue 1, un campionato lontano; una sfida completamente diversa. Figo scelse di andare al Real Madrid e questo va rispettato ma sono due situazioni profondamente diverse. 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.