Dani Alves: "Fu Neymar a convincermi ad andare al PSG"

Il laterale brasiliano ex Juventus rivela un interessantissimo retroscena: è stato O'Ney a convincerlo del trasferimento a Parigi e non il contrario.

2k condivisioni 13 commenti 4 stelle

di

Share

Il passaggio di Neymar dal Barcellona al Paris Saint-Germain continua a regalare nuovi retroscena. A parlare, questa volta, è Dani Alves. L?ex-Juventus ha rivelato alla stampa che è stato proprio Neymar a convincerlo a trasferirsi al club francese, e non il contrario.  

Una versione che va a cozzare con quanto affermato da Neymar al momento della sua presentazione a Parigi. Dani Alves è ben noto per le sue uscite estemporanee e che, in passato, gli hanno creato non pochi problemi con i club in cui ha militato, ma se quanto affermato fosse vero, questo aprirebbe a nuovi scenari. Neymar sapeva già da tempo che avrebbe vestito la maglia del PSG? 

È evidente che il trasferimento di Neymar al PSG abbia destabilizzato tutto l'ambiente calcistico e che, nei prossimi giorni, nuove rivelazioni sul trasferimento del secolo usciranno fuori. La verità, però, è una sola: per l'attaccante brasiliano inizia una nuova avventura 

Dani Alves: "Fu Neymar a convincermi ad andare al PSG"

Dani Alves: "La gente si sbaglia, è Neymar che mi ha convinto a venire al PSG" 

Ecco le dichiarazioni che Dani Alves ha rilasciato alla stampa:  

Le persone si sbagliano. Sono io che devo ringraziare Neymar di essere a Parigi, perché è stato lui a convincermi a venire al PSG e non il contrario. Neymar mi ha spinto verso il PSG perché secondo me voleva fare lo stesso. Avere accanto gli amici aiuta sempre. Adesso Neymar è cresciuto: quando è arrivato al Barcellona era un bambino, in Spagna l'ho aiutato e consigliato ma qui a Parigi non è stato così. Qui non ho fatto davvero nulla.  

Dani Alves: "Neymar mi ha convinto ad andare al PSG"

"Neymar voleva una sfida diversa" 

Neymar e Messi non giocheranno più insieme. Gli amanti del calcio ne soffriranno.

Io non so se Neymar giocherà diversamente lontano da Messi ma, quello che è certo, è che voleva una sfida diversa e la sua volontà deve essere rispettata. Abbiamo dato tutto per il Barcellona ma questo è un grande club, che continuerà ad andare avanti anche senza di noi. Se non ci sono i giusti stimoli, i giocatori non sono tenuti a rimanere.  

Molta gente ha paragonato la decisione di Neymar di lasciare Barcellona a quella che prese Figo qualche anno fa, quando il portoghese si trasferì al Real Madrid. Qui Dani Alves ha le idee molto chiare:  

La scelta di Neymar non ha nulla a che vedere con quella di Figo. In primo luogo perché lui scelse di andare a Madrid. Neymar, invece, ha lasciato la Liga scegliendo la Ligue 1, un campionato lontano; una sfida completamente diversa. Figo scelse di andare al Real Madrid e questo va rispettato ma sono due situazioni profondamente diverse. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.