Community Shield, vince Wenger: l'Arsenal batte il Chelsea ai rigori

Dopo la sconfitta nella finale di FA Cup di due mesi fa, Antonio Conte perde anche nel Community Shield contro Arsene Wenger: ai rigori decide Giroud dopo l'1-1 dei regolamentari.

870 condivisioni 41 commenti 5 stelle

di

Share

Il calcio inglese è ufficialmente ripartito. 71 giorni dopo la finale di FA Cup, vinta dall'Arsenal 2-1 sul Chelsea fresco campione d'Inghilterra, si comincia ancora da qui. Lo stadio è sempre Wembley, le squadre sono le stesse e anche gli allenatori, nonostante le tante voci estive, sono ancora Antonio Conte e Arsene Wenger. È il 6 agosto, è il giorno del Community Shield

Sembrava tutto pronto per la rivincita di Antonio Conte, ma così non è stato. Dopo il vantaggio di Moses nel secondo tempo, il pareggio di Kolasinac nel finale ha mandato la sfida ai calci di rigore dove i Gunners hanno vinto per 4-1. Detto delle tante assenze da una parte e dall'altra, con Wenger che ha forse maggiormente da recriminare visto che gli mancava gente come Sanchez, Ramsey, Ozil e Koscielny, è stato comunque già vero calcio.

Continua dunque la maledizione Community Shield per i Blues, che con questa sono a 4 sconfitte consecutive. Torna a vincere dopo due anni invece la squadra di Wenger, alla terza vittoria nelle ultime tre partecipazioni.

La cronaca di Chelsea vs Arsenal

L'inizio di gara è subito giocato su ritmi piuttosto alti. Il primo lampo del match è targato Arsenal con un cross di Bellerin girato verso la porta da Wellbeck, ma Courtois è attento. Pochi istanti dopo è Iwobi a far paura alla difesa del Chelsea: grande progressione palla al piede del nigeriano sulla sinistra e, dopo averne saltati tre, calcia in mezzo trovando la deviazione di Cortois sulla quale non riesce poi il tocco vincente di Lacazette. 

Ed è proprio il francese ad avere una grandissima chance al 22'. Al termine di una bella azione in ripartenza dei suoi, l'ex Lione viene servito al centro dell'area da Wellbeck, se la mette sul destro e con un tiro a giro colpisce in pieno il palo. Primi sprazzi di grande calcio di un grande giocatore.

Episodio da segnalare alla mezz'ora è l'infortunio di Mertesaker, colpito al volto da Cahill, che costringe il tedesco a lasciare il campo. Al suo posto esordio con i Gunners per Kolasinac, arrivato in estate a parametro zero dallo Schalke 04.

La prima occasione dei Blues capita sui piedi di Moses, bravo nella discesa verso l'area di rigore e mettere dentro un tiro-cross fortissimo respinto con il piede da Cech. Qualche istante più tardi il portierone ceco si ripete, questa volta sul tiro potente ma centrale di Pedro. In generale, comunque, molto più Arsenal in questo primo tempo.

Kanté e HoldingGetty Images
Un momento del primo tempo

La ripresa

Partenza con il botto nel secondo tempo: dopo nemmeno due minuti è Victor Moses a portare in vantaggio il Chelsea approfittando di una dormita difensiva dell'Arsenal. Su azione da calcio d'angolo, dopo la spazzata di Nacho Monreal, è bravo Cahill a rimettere di testa il pallone verso l'area, sul quale si fionda Moses che batte Cech in uscita, il tutto in mezzo all'immobilità della retroguardia di Wenger.

Sembrano essersi invertite le parti in questa ripresa rispetto alla prima frazione, in quanto è la squadra di Antonio Conte a fare la partita. La prima risposta dei Gunners arriva all'improvviso, ed è un cross di Elneny molto insidioso che costringe Courtois a mandare la palla in angolo. 

Ritmi che calano nel finale, com'è naturale che sia visto il periodo dell'anno, ma l'Arsenal continua a credere al pareggio. E ci crede anche Granit Xhaka, che al 76' calcia dalla lunghissima distanza con la palla diretta all'angolino, ma la risposta di Courtois è prodigiosa. A dieci minuti dal termine episodio che può cambiare le sorti del match: Pedro è protagonista di un bruttissimo intervento da dietro ai danni di Elneny e viene espulso giustamente dal direttore di gara.

L'espulsione di PedroGetty Images
Pedro viene espulso dall'arbitro

Ed è un episodio che cambia immediatamente la gara, perché dalla punizione seguente battuta da Xhaka arriva il pareggio dell'Arsenal firmato Kolasinac, subito decisivo alla sua prima con i Gunners. La rete segnata dal bosniaco dà grande vitalità ai giocatori di Wenger, completamente riversati nella metà campo avversaria alla ricerca di un incredibile 2-1. Ma si rimane 1-1 fino al 90', e dunque si va ai calci di rigore (niente supplementari, visto che siamo a inizio stagione).

I calci di rigore

Non sono calci di rigore normali, perché per la prima volta in Inghilterra si usa il metodo "A-B-B-A", testato per la prima volta nell'Europeo femminile U17 dello scorso maggio, il che consentirà di calciare due volte consecutive a ciascuna squadra. Inoltre, l'ultima volta che un Community Shield si è deciso ai calci di rigore era il 2009 e a vincere è stato proprio il Chelsea, che batté il Manchester United 4-1 dopo il 2-2 dei tempi regolamentari.

Inizia il Chelsea, ed il primo a calciare é Cahill che spiazza Cech. Per l'Arsenal inizia Theo Wallcott, anch'egli bravo a spiazzare il portiere. Ancora Gunners, dunque, e Nacho Monreal fa 2-1. Vantaggio che rimane perché il rigore successivo viene calciato da Courtois e finisce altissimo.

Ad andare successivamente dal dischetto è Alvaro Morata, ma anche lui calcia fuori dando la chance all'Arsenal di poter chiudere con due rigori. E così succede, perché Chamberlain fa 3-1 e Giroud chiude il match con il 4-1.

Giroud esultaGetty Images
Giroud segna il rigore decisivo

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.