Cristiano Ronaldo: "In Inghilterra mai problemi, voglio tornarci"

Le parole sarebbero state pronunciate il 31 luglio scorso, durante l'audizione in tribunale nell'ambito del processo che lo vede accusato di evasione.

1k condivisioni 26 commenti 0 stelle

di

Share

Cristiano Ronaldo fa tremare il Real Madrid e apre ad un suo ipotetico ritorno in Premier League. In un’estate in cui il trasferimento di Neymar al PSG ha dimostrati ai tifosi che probabilmente non esistono più affari impossibili sul calciomercato, il fenomeno portoghese ha lasciato intendere la sua intenzione di voler giocare nuovamente in Inghilterra.

CR7 ha tenuto un’audizione privata in tribunale nell’ambito dell’inchiesta che lo vede accusato dal fisco spagnolo di aver evaso una cifra di circa 14,7 milioni di euro. Alcuni dettagli dell’intervento di Cristiano Ronaldo sono stati rivelati dalla stazione radiofonica iberica Cadena SER, in particolare quelli che riguardano la possibilità di un suo rientro in Premier League.

All’inizio di questa sessione di calciomercato, si erano rincorse molte indiscrezioni su un possibile addio al Real Madrid del probabile vincitore del prossimo Pallone d’Oro, per come il suo club non lo ha difeso durante tutta la durata del caso giudiziario che lo vede protagonista. Queste voci sembravano scomparse, ma le parole di Ronaldo le riaccendono all’improvviso, spaventando i sostenitori dei Blancos e dando speranza a quelli del Manchester United, che non vedrebbero l’ora di rivederlo all’Old Trafford.

Cristiano Ronaldo: "Voglio tornare in Inghilterra"

Ronaldo al Real Madrid
Ronaldo potrebbe lasciare il Real Madrid

Cristiano Ronaldo è stato ascoltato nella mattina del 31 luglio, dopo la sua decisione di non patteggiare col fisco spagnolo e dimostrare la sua innocenza in tribunale. Tra le parole riportate da Cadena SER pronunciate  durante l'audizione, le più clamorose sono quelle che riguardano l’idea del portoghese di lasciare Madrid.

Ho sempre pagato le tasse, in Inghilterra e in Spagna, sempre. Ma in Inghilterra non ho mai avuto questi problemi, è per questo che voglio tornarci.

Il 32enne ha spiegato come si sia sempre affidato a persone di sua fiducia per la gestione dei suoi soldi, raccontando la sua esperienza da ragazzo appena maggiorenne, appena arrivato in Inghilterra.

Appena arrivato a Manchester a 18 anni, mi è stato detto che [il tipo di gestione che gli viene contestata] è il meccanismo migliore per gestire i miei soldi. In Spagna invece ti suggeriscono di pagare di più per non avere problemi.

L’insoddisfazione di Cristiano Ronaldo è palpabile, non soltanto dal suo intervento in tribunale ma anche dalla cautela con cui il portoghese parla pubblicamente dell’intera inchiesta. Ora bisognerà aspettare per conoscere la decisione dei giudici e CR7 rischia una condanna fra i 21 mesi e 7 anni di carcere.

Ma se così non fosse, il portoghese potrebbe anche decidere di cambiare aria e tornare in Premier League, dove il Manchester United sarebbe pronto a fare follie per lui. Sembra difficile che Ronaldo lasci i Blancos già in questa sessione di calciomercato, ma il rapporto con l'ambiente madrileno sembra essersi incrinato e nella prossima estate, quella di tornare in Inghilterra potrebbe diventare più di una semplice tentazione.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.