Champions League: tutto sul Nizza, rivale del Napoli nei playoff

La stagione scorsa i francesi, prossimi avversari degli uomini di Sarri, sono arrivati terzi in Ligue 1 e sono stati eliminati nella fase a gironi di Europa League.

Napoli-Nizza

355 condivisioni 11 commenti 0 stelle

di

Share

Sarà il Nizza di Mario Balotelli la squadra che contenderà al Napoli un posto nella fase a gironi della Champions League 2017-18. Lo ha deciso poche ore fa l'urna di Nyon, dove si sono svolti i sorteggi per gli accoppiamenti dei playoff.

Il lotto delle possibili rivali degli uomini di Sarri comprendeva, oltre alla squadra francese, FCSB (l'ex Steaua Bucarest), Young Boys, Hoffenheim e Başakşehir di Istanbul. Terza forza della Ligue 1 nella scorsa stagione, come i partenoperi in Serie A, la squadra della Costa Azzurra è al primo tentativo di partecipazione alla massima competizione europea per club, perlomeno da quando ha assunto l'attuale denominazione.

I rossoneri francesi, infatti, avevano preso parte in anni lontani a due edizioni della Coppa dei Campioni. Successe nella seconda metà degli anni Cinquanta, agli albori della manifestazione. In entrambi i casi però la sorte li mise di fronte negli ottavi al grande Real di allora: nel 1956-57 furono due sconfitte, mentre nel 1959-60 i francesi si tolsero la soddisfazione di vincere 3-2 in casa, prima di essere eliminati al Bernabeu dai blancos che si accingevano a conquistare la quinta Coppa consecutiva.

Nizza-Real Madrid
Una fase di Nizza-Real Madrid del 1959-60

Champions League: tutto sul Nizza, rivale del Napoli nei playoff

La storia del Nizza è fatta di alti e bassi, con cicli vincenti ma anche cadute rovinose - sportive e finanziarie - che lo hanno portato a retrocedere sei volte in Seconda Divisione, la penultima, nel 1991, a causa, appunto, di problemi economici. Dalla stagione 2002-03, comunque, il club è stabilmente in Ligue 1. Quattro campionati francesi vinti - tutti negli anni Cinquanta - 3 Coppe nazionali e 1 Supercoppa compongono il palmares della società francese che però nelle competizioni europee non è mai andata oltre gli ottavi, turno fatale anche nella Coppa Uefa 1973-74 contro il Colonia e nella Coppa delle Coppe 1997-98 contro lo Slavia Praga.

Nizza-Schalke
Balotelli in Nizza-Schalke della stagione scorsa

In anni più recenti il Nizza ha partecipato all'Europa League: nel 2013-14 è stato eliminato nei preliminari dai ciprioti dell'Apollon Limassol, mentre nell'ultima edizione, approdato alla fase a gironi, con quattro sconfitte e due sole vittorie non è riuscito a superare il turno in un gruppo che comprendeva Schalke 04, Krasnodar e Salisburgo.

Favre, lo svizzero duttile

In panchina da un anno c'è uno svizzero, Lucien Favre, un tecnico che fa della duttilità il proprio punto di forza, tanto da essere riuscito in breve a portare al club al terzo posto, miglior risultato dalla seconda piazza della stagione 1975-76. Tanto duttile, Favre, da adattarsi di volta in volta ai giocatori che ha a disposizione nel momento: sono almeno sei i diversi moduli adottati nella scorsa stagione dal tecnico svizzero, che ha giocato con la difesa a 3, a 4 e anche a 5. Ma i migliori risultati li ha ottenuti col 4-3-3 e col 4-2-3-1, una formula che gli ha consentito di rifilare un 3-1 al Paris Saint-Germain a fine aprile e in questi giorni di eliminare l'Ajax.

Lucien Favre
Il tecnico del Nizza Lucien Favre

Una rosa giovane

La rosa del Nizza, valutata complessivamente oltre 100 milioni, è molto giovane, tanto che Mario Balotelli, classe 1990, è uno dei più "anziani" della squadra. Il brasiliano Dante e il francese Jallet - appena arrivato dal Lione - viaggiano intorno ai 34 anni e fanno da chioccia a un gruppo di ragazzi molto interessanti, come il difensore centrale Malang Sarr, classe 1999, i centrali di centrocampo Jean Michaël Seri, Vincent Koziello e Wylan Cyprien, tutti fra i 21 e i 26 anni.

Malang Sarr
Un intervento di testa di Malang Sarr, centrale difensivo classe 1999

Il portiere Yoan Cardinale, il trequartista Valentin Eysseric e la punta centrale Alassane Pléa - 14 gol l'anno scorso - completano la truppa dei ragazzi terribili che, con Mario Balotelli, Favre ha portato a contendere il titolo a Monaco e Psg per buona parte dello scorso campionato e con cui ora sfida il Napoli.

L'andata si giocherà in Italia il 16 agosto, il ritorno all'Allianz Riviera è previsto per il 22. I tifosi partenopei confidano nei precedenti. Napoli e Nizza, infatti, si sono affrontati nel mese di agosto anche negli ultimi due anni: nel 2015 vinsero i francesi 3-2, mentre l'anno scorso prevalsero i partenopei 3-0 con doppietta di Koulibaly e gol di Mertens.

Vota anche tu!

Fra Nizza e Napoli chi passerà il turno?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.