Champions League: tutto sul Nizza, rivale del Napoli nei playoff

La stagione scorsa i francesi, prossimi avversari degli uomini di Sarri, sono arrivati terzi in Ligue 1 e sono stati eliminati nella fase a gironi di Europa League.

Napoli-Nizza

355 condivisioni 11 commenti 0 stelle

di

Share

Sarà il Nizza di Mario Balotelli la squadra che contenderà al Napoli un posto nella fase a gironi della Champions League 2017-18. Lo ha deciso poche ore fa l'urna di Nyon, dove si sono svolti i sorteggi per gli accoppiamenti dei playoff.

Il lotto delle possibili rivali degli uomini di Sarri comprendeva, oltre alla squadra francese, FCSB (l'ex Steaua Bucarest), Young Boys, Hoffenheim e Başakşehir di Istanbul. Terza forza della Ligue 1 nella scorsa stagione, come i partenoperi in Serie A, la squadra della Costa Azzurra è al primo tentativo di partecipazione alla massima competizione europea per club, perlomeno da quando ha assunto l'attuale denominazione.

I rossoneri francesi, infatti, avevano preso parte in anni lontani a due edizioni della Coppa dei Campioni. Successe nella seconda metà degli anni Cinquanta, agli albori della manifestazione. In entrambi i casi però la sorte li mise di fronte negli ottavi al grande Real di allora: nel 1956-57 furono due sconfitte, mentre nel 1959-60 i francesi si tolsero la soddisfazione di vincere 3-2 in casa, prima di essere eliminati al Bernabeu dai blancos che si accingevano a conquistare la quinta Coppa consecutiva.

Nizza-Real Madrid
Una fase di Nizza-Real Madrid del 1959-60

Champions League: tutto sul Nizza, rivale del Napoli nei playoff

La storia del Nizza è fatta di alti e bassi, con cicli vincenti ma anche cadute rovinose - sportive e finanziarie - che lo hanno portato a retrocedere sei volte in Seconda Divisione, la penultima, nel 1991, a causa, appunto, di problemi economici. Dalla stagione 2002-03, comunque, il club è stabilmente in Ligue 1. Quattro campionati francesi vinti - tutti negli anni Cinquanta - 3 Coppe nazionali e 1 Supercoppa compongono il palmares della società francese che però nelle competizioni europee non è mai andata oltre gli ottavi, turno fatale anche nella Coppa Uefa 1973-74 contro il Colonia e nella Coppa delle Coppe 1997-98 contro lo Slavia Praga.

Nizza-Schalke
Balotelli in Nizza-Schalke della stagione scorsa

In anni più recenti il Nizza ha partecipato all'Europa League: nel 2013-14 è stato eliminato nei preliminari dai ciprioti dell'Apollon Limassol, mentre nell'ultima edizione, approdato alla fase a gironi, con quattro sconfitte e due sole vittorie non è riuscito a superare il turno in un gruppo che comprendeva Schalke 04, Krasnodar e Salisburgo.

Favre, lo svizzero duttile

In panchina da un anno c'è uno svizzero, Lucien Favre, un tecnico che fa della duttilità il proprio punto di forza, tanto da essere riuscito in breve a portare al club al terzo posto, miglior risultato dalla seconda piazza della stagione 1975-76. Tanto duttile, Favre, da adattarsi di volta in volta ai giocatori che ha a disposizione nel momento: sono almeno sei i diversi moduli adottati nella scorsa stagione dal tecnico svizzero, che ha giocato con la difesa a 3, a 4 e anche a 5. Ma i migliori risultati li ha ottenuti col 4-3-3 e col 4-2-3-1, una formula che gli ha consentito di rifilare un 3-1 al Paris Saint-Germain a fine aprile e in questi giorni di eliminare l'Ajax.

Lucien Favre
Il tecnico del Nizza Lucien Favre

Una rosa giovane

La rosa del Nizza, valutata complessivamente oltre 100 milioni, è molto giovane, tanto che Mario Balotelli, classe 1990, è uno dei più "anziani" della squadra. Il brasiliano Dante e il francese Jallet - appena arrivato dal Lione - viaggiano intorno ai 34 anni e fanno da chioccia a un gruppo di ragazzi molto interessanti, come il difensore centrale Malang Sarr, classe 1999, i centrali di centrocampo Jean Michaël Seri, Vincent Koziello e Wylan Cyprien, tutti fra i 21 e i 26 anni.

Malang Sarr
Un intervento di testa di Malang Sarr, centrale difensivo classe 1999

Il portiere Yoan Cardinale, il trequartista Valentin Eysseric e la punta centrale Alassane Pléa - 14 gol l'anno scorso - completano la truppa dei ragazzi terribili che, con Mario Balotelli, Favre ha portato a contendere il titolo a Monaco e Psg per buona parte dello scorso campionato e con cui ora sfida il Napoli.

L'andata si giocherà in Italia il 16 agosto, il ritorno all'Allianz Riviera è previsto per il 22. I tifosi partenopei confidano nei precedenti. Napoli e Nizza, infatti, si sono affrontati nel mese di agosto anche negli ultimi due anni: nel 2015 vinsero i francesi 3-2, mentre l'anno scorso prevalsero i partenopei 3-0 con doppietta di Koulibaly e gol di Mertens.

Vota anche tu!

Fra Nizza e Napoli chi passerà il turno?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.