Arsenal, Wenger riparte tra le critiche dei tifosi

Riparte la stagione dei Gunners, la prima senza Champions League dopo 19 anni. Wenger si affida al neoacquisto Lacazette e cerca di trattenere Alexis Sanchez.

La festa dell'Arsenal per la vittoria in FA Cup

254 condivisioni 6 commenti 4 stelle

di

Share

Dopo la vittoria in FA Cup, per l'Arsenal arriva l'occasione di conquistare un mini double col Community Shield, in programma domenica 6 agosto alle ore 15 (diretta Fox Sports, canale 204 di Sky). Il posto – lo stadio di Wembley – e l'avversario – il Chelsea – sono gli stessi dello scorso 27 maggio, data in cui i Gunners alzarono al cielo il trofeo più antico del mondo battendo 2-1 i freschi vincitori della Premier League.

Furono Sanchez e Ramsey i protagonisti di quella sfida. Nonostante qualche infortunio di troppo, il centrocampista rimane uno dei calciatori chiave dei londinesi; l'attaccante, invece, sembra vicino alla cessione al Manchester City, con Guardiola pronto a offrigli uno stipendio monstre da 18 milioni a stagione. Sanchez ci sta pensando, nel frattempo è a letto con l'influenza, come verificato dal medico che Wenger ha spedito a casa dell'ex Barcellona per controllare che non fosse febbre... da calciomercato.

Dovesse andare via il cileno, i soldi ricavati dalla cessione sarebbero subito reinvestiti per arrivare a Thomas Lemar del Monaco, compagno di squadra di quel Mbappé a lungo corteggiato dai Gunners e che ora pare vicino al Real Madrid.

Il calciomercato dell'Arsenal

LacazetteCopyright GettyImages
Alexandre Lacazette con la maglia dell'Arsenal

La sessione di mercato dell'Arsenal non è stata così movimentata. Gli unici volti nuovi, oltre a Wilshere, tornato (infortunato) dal prestito al Bournemouth, sono Sead Kolasinac, preso dallo Schalke a parametro zero, e Alexandre Lacazette, acquistato dal Lione per 53 milioni. In uscita segnaliamo l'addio a titolo gratuito di Yaya Sanogo al Tolosa e la rabbia di Lucas Perez per aver scoperto via Internet che il suo numero di maglia, il 9, era stato assegnato a Lacazette. Dopo aver ricevuto il 28, l'ex Deportivo ha chiesto di essere ceduto, consapevole di non avere tante possibilità di giocare (solo 11 presenze nella stagione appena trascorsa).

Wenger insiste sulla difesa a tre

Koscielny e MustafiCopyright GettyImages
I due centrali Koscielny e Mustafi. Davanti a loro c'è Giroud

È un Monday Night di metà aprile, si gioca Crystal Palace-Arsenal, risultato finale: 3-0. Il tecnico dei Gunners legge ormai ovunque gli striscioni 'Wenger Out' e decide di cambiare: basta col 4-2-3-1, proviamo la difesa a tre. L'esperimento funziona, l'Arsenal batte il Middlesbrough e poi il Manchester City in FA Cup, qualificandosi alla finale. Da lì al termine della stagione arriveranno altre sette vittorie e una sola sconfitta.

Un'intuizione fortunata quella del tecnico francese, che grazie al cambio di modulo è riuscito a guadagnarsi la panchina dei londinesi per la ventiduesima stagione consecutiva, proprio quando l'avventura sembrava giunta al capolinea. Di conseguenza Wenger inizierà il nuovo anno insistendo sul 3-4-2-1, con Kolasinac per Gibbs e Lacazette al posto di Giroud (o Welbeck), come centravanti di manovra.

Non saranno convocabili, almeno per i primi impegni, gli infortunati di lungo corso Cazorla (operato alla caviglia), Wilshere (frattura al perone) e Gabriel Paulista (ginocchio ko).

Formazione tipo (3-4-2-1): Cech; Mustafi, Koscielny, Monreal; Oxlade-Chamberlain, Ramsey, Xhaka, Kolasinac; Ozil, Sanchez; Lacazette. All.: Wenger.

Europa League obiettivo concreto

ArsenalCopyright GettyImages
Foto di gruppo dell'Arsenal prima dell'amichevole contro il Siviglia

Alla squadra è stato chiesto almeno di tornare in Champions League, competizione a cui l'Arsenal non parteciperà per la prima volta dopo diciannove apparizioni consecutive. L'obiettivo di questa stagione è quindi quello di finire tra le prime quattro in campionato, ma non bisogna dimenticare che i biancorossi hanno tutte le carte in regola per vincere l'Europa League. La qualificazione alla più importante manifestazione calcistica del Vecchio Continente, vedi Siviglia e Manchester United negli ultimi anni, potrebbe arrivare grazie a una scorciatoia.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.