Motociclismo, è morto il 13 volte campione del mondo Angel Nieto

La leggenda dei motori era ricoverata dal 26 luglio a seguito di un incidente stradale. Nella notte le sue condizioni sono peggiorate per via di un'emorragia cerebrale.

Motociclismo, Angel Nieto è morto

246 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Il mondo del motociclismo perde uno dei suoi più grandi campioni di tutti i tempi: Angel Nieto è morto per via di un grave edema cerebrale nell’ospedale Nostra Signora del Rosario di Ibiza in cui era ricoverato da poco più di una settimana.

Il 13 volte campione del mondo si trovava nella struttura ospedaliera dalla mattina dello scorso 26 luglio, in cui è stato coinvolto in un tremendo incidente stradale mentre era alla guida del suo quad. L’ex pilota 70enne aveva riportato un forte trauma cranico dopo essere stato sbalzato dalla sua vettura in seguito a uno scontro con un’altra macchina.

Nieto era stato inizialmente ricoverato in coma farmacologico e le sue condizioni erano nettamente migliorate nei giorni successivi. Questa notte però c’è stato un deciso peggioramento dovuto ad un’emorragia cerebrale, che è stata la causa del decesso della leggenda del motociclismo.

Motociclismo, è morto Angel Nieto

Nieto
Angel Nieto è morto all'età di 70 anni

I medici che stavano curando Nieto erano soddisfatti di come l’ex motociclista stesse rispondendo alle cure ed erano intenzionati a ridurre le terapie per permettergli di uscire dal coma. L’improvviso peggioramento delle sue condizioni ha però costretto i dottori ad un’operazione per ridurre la pressione intracranica, che però non è bastata a salvare la vita dello spagnolo.

La gravissima situazione di Nieto aveva costretto i suoi figli e Angel e Pablo, team manager dello Sky Racing Team VR46, a volare dal padre dopo aver cancellato la conferenza stampa in vista del GP in Repubblica Ceca.

Nieto è stato uno dei più grandi campioni della storia del motociclismo sportivo: i suoi 13 titoli mondiali iridati, o 12+1 come amava contarli lui per motivi scaramantici, lo posizionano al secondo posto della classifica dei motociclisti più vincenti di sempre, dietro solo a Giacomo Agostini.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.