Bayern Monaco, qualcosa non va: peggior precampionato di sempre

Giocatori fischiati al termine della partita persa con il Napoli: è il peggior precampionato della storia del Bayern Monaco. Incassati più gol che in campionato.

Con la sconfitta col Napoli il Bayern Monaco ha chiuso il peggior precampionato della propria storia

1k condivisioni 22 commenti 5 stelle

di

Share

Allarme rosso. Allarme rosso. In Germania suona ogni qual volta un club è obbligato a sfidare il Bayern Monaco. Ora però sta suonando in Baviera. La squadra di Carlo Ancelotti, che ieri è stata sconfitta dal Napoli, ha chiuso il peggior precampionato della propria storia. E i tifosi non gradiscono.

I giocatori, al termine della gara con i partenopei, sono stati fischiati sonoramente. È vero che il calcio d’estate conta poco, ma la dignità non andrebbe mai persa. Il Bayern Monaco invece è stato sconfitto da Arsenal, Milan, Inter, Liverpool e Napoli. Uno solo il gol segnato, 12 quelli incassati. Tanti quanti in tutto il girone di ritorno dell’ultima Bundesliga.

Aggiungendo i due gol presi dal Chelsea (nell’unica amichevole non persa) si arriva a un totale di 14 reti incassate. Troppo. Anche perché la crisi non sembra affatto casuale. I giocatori sono lenti e appesantiti, alcuni, come Lewandowski, appaiono perfino svogliati. Colpa delle polemiche che si sono trascinate durante l’estate.

Vota anche tu!

Ancelotti deve preoccuparsi per i risultati del Bayern Monaco?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bayern Monaco, è crisi d’estate: la peggior preparazione di sempre

Rummenigge, dopo la sconfitta con il Liverpool è stato piuttosto severo:

Gli unici due giocatori in forma sono Javi Martinez e il portiere.

Anche ieri, dopo la partita persa con il Napoli, si è mostrato piuttosto preoccupato:

Dobbiamo cambiare marcia. Spero che l’allenatore abbia la ricetta giusta.

Muller, che raramente riesce a nascondere i propri pensieri, ha lanciato una frecciata velata alla società, facendo intendere di non aver apprezzato più di tanto la tournée asiatica che avrà pure permesso al Bayern Monaco di incassare bei soldi (14 milioni) ma che non ha messo la squadra nelle migliori condizioni per allenarsi:

Fino all’inizio del campionato abbiamo la possibilità di allenarci bene, non solo di recuperare le energie fra una partita e l’altra.

Franck Ribery
Ribery a testa bassa dopo la sconfitta del Bayern Monaco

I problemi però, tolti i mal di pancia di giocatori quali Lewandowski (un solo gol in precampionato e su rigore), sono evidenti: con l’addio di Xabi Alonso e Lahm mancano dei nuovi leader all’interno dello spogliatoio. Non solo: senza lo spagnolo il Bayern Monaco fatica a fare circolazione di palla. Ci sono poi i tanti infortunati. James Rodriguez starà fermo almeno un mese a causa di uno stiramento.

Salterà la Supercoppa col Borussia Dortmund (sabato 5 agosto alle 20.30 su FOX Sports) e le prime due giornate di Bundesliga. Neuer è indisponibile da tre mesi, Bernat starà fuori almeno fino a ottobre, mentre Thiago, Robben, Alaba e Boateng sono alle prese con acciacchi (di poco conto) che non hanno permesso loro di prepararsi al meglio. Insomma, in Bundesliga suona l’allarme rosso. E questa volta è rivolto al Bayern Monaco.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.