Bayern Monaco-Napoli 0-2: Sarri chiude l'Audi Cup al terzo posto

Bella vittoria del Napoli di Sarri che nella finale per il terzo posto supera il Bayern Monaco grazie alle reti di Koulibaly nel primo tempo e Giaccherini nella ripresa.

Un duello tra Koulibaly e Coman

669 condivisioni 57 commenti 0 stelle

di

Share

La medaglia di bronzo dell'Audi Cup è del Napoli, che nella finalina giocata all'Allianz Arena batte 2-0 il Bayern Monaco con i gol di Koulibaly e Giaccherini. Gli azzurri riscattano il ko in semifinale con l'Atletico Madrid, mentre i bavaresi aggiornano il numero di sconfitte nel precampionato, dopo quelle contro Milan, Inter e Liverpool.

Si conclude dunque con un terzo posto la partecipazione del Napoli, seconda squadra italiana in ordine di tempo a giocare l'Audi Cup dopo il Milan, presente in tutte e quattro le edizioni precedenti. Dopo tre successi e un secondo posto, i tedeschi concludono invece la competizione senza vincere alcuna gara e segnare alcun gol.

Per quanto riguarda la finalissima, l'appuntamento è per le ore 20.30 con la sfida tra l'Atletico Madrid di Simeone e il Liverpool di Klopp.

Bayern Monaco-Napoli: apre Koulibaly

Bayern-NapoliCopyright GettyImages
L'undici di partenza del Napoli

Sarri e Ancelotti rivoluzionano gli undici di partenza. Rispetto alla partita contro l'Atletico Madrid di ventiquattr'ore fa, il tecnico del Napoli cambia ben otto titolari, confermando solo Hamsik, Callejon e Ghoulam. Fa ancora “meglio” l'allenatore del Bayern Monaco, che stravolge interamente la formazione vista con il Liverpool: viene fuori una squadra zeppa di terze linee, in cui tuttavia trovano posto anche Kimmich, Sule, Rudy, Sanches, Coman e Vidal.

Meglio i bavaresi nella prima frazione, che però termina con il vantaggio del Napoli, firmato al 14' da Koulibaly, lesto a mettere in rete il pallone dopo la respinta di Fruchtl successiva alla girata di Maksimovic.

Il migliore è Sepe, protagonista sulle conclusioni di Coman (6'), Kimmich (10'), Vidal (12') e Wintzheimer (25'). Il più pericoloso dei partenopei è Mertens, che in corsa, sul lancio di Ghoulam, si fa ipnotizzare dall'uscita di Fruchtl. Lo stesso aveva fatto qualche minuto prima Callejon, anch'egli anticipato dal giovanissimo portiere classe 2000. L'ultima occasione del tempo porta la firma di Renato Sanches, che vede la traiettoria del suo tiro deviata in calcio d'angolo dall'intervento di Koulibaly.

Secondo tempo: raddoppia Giaccherini

Koulibaly ComanCopyright GettyImages
Un duello tra Koulibaly e Coman

Nell'intervallo Sarri sostituisce Sepe, Ghoulam, Hamsik e Insigne con Rafael, Mario Rui, Rog e Giaccherini. Ed è proprio il “folletto” toscano a realizzare il raddoppio al 55', battendo Fruchtl sull'assist dal fondo di Callejon.

La chance per il tris arriva tre minuti dopo, ma Mertens non trova lo specchio. Ancelotti inserisce Ribery e Tolisso, ma le cose non cambiano: il Napoli arriva terzo, per il Bayern Monaco un altro capitolo di un'estate da dimenticare. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.