Inghilterra, il 2017 è l'anno d'oro delle nazionali

Nell'estate in corso tutte le nazionali della federazione inglese che hanno partecipato a un torneo ufficiale, sono arrivate almeno in semifinale. Ora tocca a Southgate.

La nazionale inglese Under 20

180 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

Il titolo di eterna incompiuta lo conserva ormai da molti anni, e almeno fino a questa estate era più che meritato. All'improvviso però l'Inghilterra sembra aver dato il via a una nuova era che promette successi e tante, tantissime soddisfazioni. Nel corso dell'estate 2017 tutte le nazionali della federazione inglese che hanno preso parte a una competizione ufficiale hanno raggiunto come risultato minimo le semifinali, riuscendo addirittura a trionfare in ben due tornei.

In attesa che la nazionale maggiore dimostri di essere maturata più dal punto di vista mentale che da quello tecnico, è curioso vedere come i ragazzi più giovani che in questi anni si stanno affacciando per la prima volta al calcio professionistico, siano riusciti a progredire con tale semplicità. L'Under 17 finalista agli Europei, l'Under 19 Campione d'Europa, l'Under 20 Campione del Mondo e l'Under 21 semifinalista all'Europeo.

L'ultima in ordine di tempo a ottenere il pass per le semifinali è la nazionale femminile, che dopo aver superato il girone a pieni voti, è riuscita a eliminare anche la Francia dopo una partita combattutissima e conclusasi con il risultato di 1-0. Insomma, le buone notizie arrivano da ogni parte. 

La nazionale Under 19 inglese

Inghilterra, ora è tutto nelle mani di Southgate

Nonostante le grandi soddisfazioni ottenute dalle nazionali giovanili, il popolo inglese e tutta l'Inghilterra si augurano che questo entusiasmo possa coinvolgere anche la nazionale di Gareth Southgate. Il Mondiale di Russia 2018 deve rappresentare il riscatto per le brutte figure rimediate nel corso dell'ultimo torneo ufficiale, ovvero l'Europeo 2016, che ha visto Harry Kane e compagni eliminati agli ottavi di finale dalla modesta Islanda.

Il ct dovrà essere bravo a far coesistere le tante stelle che prenderanno parte alla spedizione in terra russa ma soprattutto dovrà dar loro le giuste direttive per evitare di ripetere gli stessi errori che Roy Hodgson ha commesso lo scorso anno, dall'alternante utilizzo di Jamie Vardy ad Harry Kane relegato a battere i calci d'angoli invece che aggredire l'area di rigore e sfruttare la sua spiccata vena realizzativa. 

Il CT dell'inghilterra Gareth Southgate

La strada verso Mosca è ancora lunga ma per il suo bene e quello di tutta l'Inghilterra, Southgate è obbligato a dar fiducia anche a giovani emergenti che si sono dimostrati molto più preparati, aggressivi e cattivi, agonisticamente parlando, dei loro connazionali che compongono la nazionale maggiore. 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.