Sunderland, Gibson attacca i compagni: "Fate schifo"

L'ex centrocampista dell'Everton è stato ripreso in un pub cittadino mentre accusa i compagni per la scarsa voglia e il poco affetto nei confronti del club.

Darron Gibson, centrocampista del Sunderland

977 condivisioni 24 commenti 5 stelle

di

Share

Un fulmine a ciel sereno che rischia di destabilizzare ancora di più un ambiente che è già una polveriera. A poche ore dall'umiliante sconfitta per 5-0 contro il Celtic in amichevole, ma soprattutto a pochi giorni dall'inizio ufficiale del campionato di Championship, il Sunderland è un cantiere aperto e malandato. 

Lo dimostra anche Darron Gibson, centrocampista nordirlandese che lo scorso gennaio si è trasferito nel nord est dell'Inghilterra dopo aver trascorso cinque anni all'ombra di Goodison Park con la maglia dell'Everton. Il giocatore è stato immortalato mentre discute animatamente con un tifoso del Sunderland.

Nella conversazione Gibson ci tiene a evidenziare il fatto che a poche, pochissime persone all'interno del club interessi qualcosa dell'andamento della squadra e del lento e inesorabile declino al quale tutti, dai tifosi alla stampa, hanno assistito nel corso degli ultimi mesi. Incalzato sul fatto che lui stesso dopo una pesante sconfitta fosse al pub a bersi un drink con gli amici, ha risposto che qualunque cosa stesse facendo, lui resta comunque uno dei pochi a voler giocare con quella maglia. La clip ha ovviamente fatto il giro del web in poche ore.

Sunderland e l'attacco di Gibson: "Siamo una squadra di me**a"

Facciamo schifo e ovviamente sono preoccupato, forse perché ci tengo a non essere considerato una me**a e sono uno dei pochi a cui ancora frega qualcosa di questa squadra. Il problema è che lì dentro non importa niente a nessuno. Vuoi provare a fare alcuni nomi? Fai pure. 

Così Gibson esordisce nella conversazione, attaccando con parole forti sia il club che i suoi compagni di squadra. Spunta anche qualche nome: il tifoso menziona alcuni giocatori che secondo lui potrebbero essere incriminati per lo scarso impegno, tra i quali Koné, Khazri e Lens. E il centrocampista conferma le ipotesi del suo interlocutore.

Esatto, loro sono solo alcuni. Io sono qui a metterci la faccia e a rischiare che si scateni un caso mediatico, a differenza degli altri ci tengo ancora alla maglia del Sunderland. 

Darron Gibson con la maglia del Sunderland

Poi il tifoso accusa direttamente Gibson per lo scarso impegno profuso contro il Celtic, il centrocampista la prende come un'offesa diretta e gli promette un pugno in faccia. La situazione resta tesa per gli istanti successivi, fino a quando i due gruppi non vengono divisi.

Non è la prima volta che Gibson fa parlare di sé fuori dal campo: nel settembre del 2015 gli venne ritirata la patente per 20 mesi dopo un'incidente che lo aveva visto travolgere 3 ciclisti. Risultato positivo all'alcol-test, la sua posizione si aggravò ulteriormente, tanto che fu condannato a 6 mesi di lavori socialmente utili. 

Darron Gibson con la maglia del Sunderland contro l'Everton

Il Sunderland non ha ancora emesso nessun tipo comunicato riguardo la vicenda ma senza ombra di dubbio l'allenatore e i vertici societari staranno visionando il filmato per capire quale tipo di sanziona infliggere al proprio tesserato. 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.