Premier League, Wenger scherza sul rinnovo di Alexis Sanchez

Il futuro dell'attaccante cileno tiene banco e il tecnico dell'Arsenal, dopo avergli mandato il medico a casa, ha smorzato le voci: "Giocherà fino all'ultimo giorno del suo contratto".

185 condivisioni 0 commenti 0 stelle

di

Share

L'Arsenal e Alexis Sanchez, avanti insieme. Forse. Già perché il futuro dell'attaccante cileno è sempre in bilico e, con il passare dei giorni, la situazione non migliora. Una guerra fredda che si protrae senza soluzione di continuità. L'ultima battaglia ha quasi del grottesco: il Niño Maravilla ha inviato un certificato medico per giustificare la sua assenza dal ritiro, ma Wenger non ha creduto alla sua versione e gli ha mandato il medico a casa.

Esito dell'ispezione? Alexis Sanchez era a casa, in compagnia di uno dei suoi adorati cagnolini. Proprio come testimonia la foto postata su Instagram con tanto di sciarpa per proteggersi dal freddo. Un punto a favore dell'ex calciatore di Udinese e Barcellona, che continua a essere costantemente al centro di voci di calciomercato. Si è parlato di Manchester City e Bayern Monaco, ma Wenger assicura:

Resta sicuramente con noi. Non posso rivelare quello che ci siamo detti ma so che lui tornerà ad allenarsi il prima possibile.

Enfermo 😢🌡💉🤒🤧 sick 🤒🤒🤒🤒🤒

A post shared by Alexis Sanchez (@alexis_officia1) on

Arsenal, Wenger sul futuro di Alexis Sanchez

Nonostante la pace armata che ha caratterizzato gli ultimi mesi di convivenza, il rapporto tra Wenger e Alexis Sanchez non si può certo definire idilliaco. Ma il manager dell'Arsenal è troppo esperto per cadere nelle trappole dei giornalisti e quando il discorso si sposta sul futuro del cileno, monsieur Arsene sfoggia tutto il suo aplomb:

Un calciatore fornisce prestazioni fino all’ultimo giorno del suo contratto. Non importa se ti manca un anno o due, quando giochi pensi solo a fare bene. Non credo che prima di scendere in campo decida di giocare male perché è in scadenza. Ma cosa pensate? Un calciatore sempre vuole giocare bene.

Arsene Wenger e Alexis Sanchez con la maglia dell'Arsenal

Queste le sue parole nella conferenza stampa post Arsenal-Siviglia valevole per la Emirates Cup (conquistata proprio dai Gunners). Wenger poi scherza con il cronista che gli aveva posto la domanda su Sanchez, rigirandogliela:

Per quanto tempo lavorerai ancora per la tua redazione?

Pronta la risposta del giornalista, almeno quanto la battuta finale del tecnico francese:

- Quando mi scadrà il contratto me ne andrò.

- Mi auguro che farai del tuo meglio finché lavorerai per loro.

I presenti in sala stampa se la ridono. Un po' meno Alexis Sanchez, diviso tra Arsenal e voci di calciomercato. Il Bayern Monaco si è leggermente defilato, il Manchester City tutt'altro: Guardiola è un suo estimatore e proverà fino all'ultimo a strapparlo a una diretta concorrente per il titolo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.