Formula 1, Fernando Alonso e il contratto in scadenza con la McLaren

Lo spagnolo ha ottenuto il 6° posto e il giro veloce nel GP d'Ungheria. Il contratto con la McLaren scade a fine 2017 ma il pilota non ha ancora deciso il suo futuro.

Fernando Alonso

228 condivisioni 18 commenti 5 stelle

di

Share

Le Ferrari hanno dominato il Gran Premio d'Ungheria con una doppietta ma i riflettori si sono accesi anche per l'ex pilota del cavallino rampante Fernando Alonso. Il pilota asturiano ha ottenuto il sesto posto e il giro più veloce della gara, una vera impresa considerando le difficoltà che sta riscontrando in queste stagioni con la McLaren.

A fine gara il bi-campione del mondo di Formula 1 ha rubato per qualche istante la scena ai due ferraristi con una gag delle sue. Ricordate l'immagine mentre prende il sole sdraiato a bordo pista durante le libere del novembre 2015 a Interlagos? Bene, la scena si è ripetuta sul circuito dell'Hungaroning con il pilota poggiato su una sdraio e un cartello in mostra che augura buone vacanze agli appassionati di Formula 1.

Il circus osserverà infatti un mese di pausa estiva e tornerà in pista nell'ultimo weekend di agosto sul circuito belga di Spa-Franchorchamps. L'ultima trovata geniale di Alonso era finalizzata a questo, ma le dichiarazioni di questi giorni sul suo futuro hanno fatto rumore nel paddock, come sempre accade quando è Fernando a prendere la parola. 

Per una ragione o per l'altra nei momenti più importanti della F1 ci sono sempre io. Significa che mi tengono in alta considerazione e devo trovare un modo per sdebitarmi. Il sesto posto è il giusto premio per questo weekend.

Fernando Alonso resta in Formula1?

L'umorismo di Alonso l'ha reso uno dei protagonisti indiscussi del motorsport nonostante l'avventura difficile che sta vivendo in McLaren da tre stagioni a questa parte. L'iconico meme che ritrae lo spagnolo in Brasile risale al primo anno del suo ritorno nel team di Woking e fu accompagnato sui social network dall'hashtag #PlacesAlonsoWouldRatherBe. Mai hashtag fu tanto azzeccato. Durante quella stagione il pilota si era lamentato in molte occasioni del motore Honda: nelle qualifiche in Canada erano arrivati i primi lamenti, in pista a Suzuka aveva sferrato un chiaro attacco all'azienda giapponese con un team radio che è passato alla storia.

Sembra di guidare sul ghiaccio. Mi passano in rettilineo come se fossi una GP2, è molto imbarazzante.

Il rapporto con l'azienda che fornisce i propulsori alla McLarean non è mai decollato in questi anni. Le disavventure sportive che hanno colpito lo spagnolo non si limitano alla Formula 1 ma anche alla 500 Miglia di Indianapolis, dove Alonso era in testa al gruppo finché il motore Honda non è andato in fumo. Durante gli ultimi test invernali il pilota ha fatto intendere che il problema del suo team si chiama Honda, ma per fugare ogni dubbio ha chiarito la faccenda (a modo suo) in un'intervista prima del Gran Premio d'Australia:

Honda ha chiesto pazienza? Stanno lavorando, ma questa è Formula 1 e non beneficenza.

La vicenda ha toccato l'apice dell'assurdo durante lo scorso GP d'Azerbaijan. Lo spagnolo ha passato l'intero weekend a ironizzare con i giornalisti e nei team radio sulle possibilità di vittoria della sua vettura. Il circuito cittadino di Baku in realtà ha rappresentato davvero un successo per Alonso che ha tagliato il traguardo nono riuscendo così a raccogliere i primi punti iridati al 7° tentativo stagionale (ha saltato il Gran Premio di Monaco per partecipare alla gara di IndyCar cedendo il sedile della McLaren all'amico Jenson Button). E nel post gara ha voluto festeggiare il piazzamento ottenuto in pista con questa frase:

Peccato per il nono posto perché potevamo puntare alla vittoria.

Il contratto con la McLaren scade a fine 2017

Il pilota è stato abbastanza chiaro con il team sul prosieguo della collaborazione: Alonso rimarrà soltanto se andrà via Honda. Intanto nel corso del weekend ungherese si è reso protagonista con due dichiarazioni altalenanti. Venerdì al termine della sessione di prove libere aveva detto:

Il mio futuro in Formula 1? Se fossi un fan di Alonso direi "Che pesantezza! Ogni settimana si leggono le stesse cose, che decida lui cosa fare".

Durante le qualifiche ha raddrizzato il tiro sbilanciandosi sugli obiettivi personali per la prossima stagione:

Ho sempre detto che sono aperto a tutto. La mia priorità è ancora la Formula 1 e vincere il terzo campionato, sono aperto a qualsiasi strada in qualsiasi squadra per raggiungere questo obiettivo. Voglio vincere nel 2008, qui abbiamo bisogno di alcuni grandi cambiamenti. Se quelli arriveranno, allora ci sarà la possibilità di rimanere. Valuteremo a settembre.

Sicuramente a Fernando Alonso non manca la voglia di correre e di far divertire i fan della Formula1 anche nel prossimo campionato.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.