Formula 1 Ungheria, capolavoro Ferrari: Vettel 1°, Raikkonen 2°

A Budapest vince il team: Seb con lo sterzo guasto riesce nell'impresa, Raikkonen gli fa da guardia con grande spirito per tutto il Gran Premio. Hamilton quarto.

Formula 1 Ungheria, vittoria per Vettel: secondo Raikkonen

2k condivisioni 17 commenti 3 stelle

di

Share

Poteva essere un Gran Premio di Formula 1 d'Ungheria tranquillo, per le Ferrari, sotto il sole cocente di Budapest. Invece la tensione, da metà gara, sale come i giri del motore.

Vince Sebastian Vettel, secondo Kimi Raikkonen, scudiero vero con ruolo da protagonista nel gioco di squadra. Il tedesco, con problemi allo sterzo, regge fino alla fine.

Kimi gli guarda le spalle, perché dietro Hamilton arriva con grandi ambizioni da colpo grosso in salsa ungherese. Nulla da fare. L'inglese restituisce la posizione a Bottas (ceduta prima della caccia) ed è quarto. Doppietta Ferrari, gioia rossa, in vacanza Vettel ci va con 14 punti di vantaggio nel Mondiale.

Formula 1, partenza e solito Verstappen

Le Ferrari lì davanti partono bene, Vettel scappa via, Raikkonen fa lo scudiero e frena tutti. Soprattutto da dietro arriva un Verstappen in formato missile: Bottas passa alla prima curva, Ricciardo è arrembante e ne paga le conseguenze. Il giovane Max, aggressivo anche troppo, dà una bella ruotata al compagno di squadra. Australiano fuori, belga penalizzato con 10’’ da scontare. E Hamilton? Quinto e per ora spettatore.

Va tutto liscio come l’olio, almeno fino al giro 30. Seb, con problemi allo sterzo, accusa un po’. Raikkonen gli arriva a 1’’, Bottas anche recupera. Giro di pit-stop, le Mercedes vanno dentro per prime. Poi Vettel, con Kimi che rimane primo da guardiano. E quando tocca al finlandese, rientra da secondo. Tutto perfetto, le Frecce d’Argento però sono aggressive.

Ferrari, abbiamo un problema

Quel problema allo sterzo, per Vettel, diventa serio. E Raikkonen chiede strada, non può tenere dietro le Mercedes. Anche perché Bottas abbassa la testa e fa passare Hamilton, terzo e in grande spolvero. Il Gran Premio di Formula 1 d'Ungheria si capovolge.

A 10 giri dal termine la caccia vera dell'inglese è partita. Seb davanti non molla, con le unghie e con i denti la Ferrari prova il capolavoro. Ultimi giri in apnea, la missione riesce. E Hamilton restituisce la posizione a Bottas, alla fine terzo. Doppietta Ferrari, grande gioco di squadra, a Budapest vince il team.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.