Bayer Leverkusen, Brandt: "Puntiamo al terzo posto. Neymar? Follia"

Secondo Brandt l'obiettivo stagionale del Bayer Leverkusen è quello di tornare in Champions League. Stufo delle voci sul Bayern Monaco, commenta pure il caso Neymar.

Julian Brandt vuole tornare in Champions League col Bayer Leverkusen. E si esprime sul caso Neymar

1k condivisioni 19 commenti 5 stelle

di

Share

Il nuovo 10. Al Bayer Leverkusen il numero più simbolico della storia del calcio l’ha appena ereditata Julian Brandt. Da anni pupillo della tifoseria tedesca, ha approfittato del passaggio di Hakan Calhanoglu al Milan per lasciare la maglia numero 19 e prendere la 10. Segno che il club, in questa estate in cui ha venduto molto, punta tantissimo su di lui.

Oltre a Calhanoglu sono infatti partiti giocatori quali Toprak e il Chicharito Hernandez. Nonostante questo però il Bayer Leverkusen ha grandi ambizioni. Anche grazie a Brandt, il talento più cristallino della società tedesca. A soli 21 anni è già stabilmente nel giro della nazionale di Low e in Confederations Cup ha dimostrato di essere importante anche per i campioni del mondo.

Responsabilizzato dalla società dopo aver incassato per anni i complimenti dei tifosi, Brandt è convinto che il Bayer Leverkusen, che per la prima volta dopo sette anni non si è qualificato alle competizioni europee, può tornare a grandissimi livelli. Sarà l’anno della ripartenza, ma si ripartirà in quarta. Con grandi ambizioni.

Bayer Leverkusen, Brandt vuole la Champions. E sul caso Neymar…

Per molti però Julian Brandt è già promesso sposo del Bayern Monaco. Fra un anno, si dice, andrà sicuramente in Baviera. In realtà il ragazzo ha già rifiutato il trasferimento tre anni fa, non sentendosi pronto al grande passo. E potrebbe anche fare un’altra scelta simile in futuro:

Spesso decido di pancia. Quest’estate non avevo bisogno di forzare la cessione né di cambiare necessariamente la mia situazione. Del Bayern si parla da tempo. Lo accetto, le speculazioni fanno parte del gioco. Diventa un po’ fastidioso però quando ci si deve sempre giustificare per qualcosa.

L’anno scorso il Leverkusen si è salvato dalla retrocessione solo a 90’ dalla fine del campionato. Quest’anno le cose devono andare in maniera completamente diversa:

Il nostro obiettivo è arrivare fra il terzo e il sesto posto. L’anno scorso non siamo andati bene, ma ora non dobbiamo nasconderci.

Vota anche tu!

Brandt: "Follia pagare 222 milioni per Neymar". Ha ragione?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Brandt però mette bocca anche sulla questione Neymar: il brasiliano potrebbe lasciare il Barcellona in cambio di 222 milioni di euro.

Sia chiaro: Neymar è una forza della natura, ma non vale 222 milioni. Secondo me nessun uomo, nessuno sportivo al mondo può valere quella cifra. Per me tutto questo è folle.

E che Neymar accetti il giudizio. Perché in Germania Brandt è molto considerato da tifosi, stampa e (tanti club). Non un caso sia lui il nuovo numero 10 del Bayer Leverkusen…

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.