Formula 1 Ungheria, Ferrari a caccia del riscatto: il programma

Vettel vuole vincere e allungare di nuovo in classifica, Hamilton è sotto di appena un punto. Una sfida emozionante prima della pausa estiva. Ma la favorita resta la Mercedes.

Formula 1 Ungheria, il programma del weekend

93 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Ecco il giro di boa della stagione di Formula 1, è tempo di primi bilanci. La Mercedes è a Budapest in testa al Mondiale Costruttori, Sebastian Vettel invece è primo nella Classifica Piloti con un solo punto di vantaggio su Lewis Hamilton. All’Hungaroring la Ferrari dovrà mostrare i superpoteri per evitare il clamoroso cambio di scena.

Perché la Rossa è andata forte nella primissima parte della stagione, poi è emersa la Mercedes. Un testa a testa infinito, che ci accompagnerà fino alla fine dell’anno. Ma in Ungheria, prima della pausa estiva, meglio stare davanti.

Le unghie dovrà tirarle fuori Vettel per tenersi stretto quel primo posto e puntare al Mondiale di Formula 1. E attenzione a evitare che si ripeta quanto successo due anni fa, quando la Ferrari era sì protagonista ma davanti correva sempre una Mercedes imbattibile.

Formula 1 Ungheria, sfida Hamilton-Vettel
Formula 1 Ungheria, le Ferrari vogliono l'impresa: Hamilton avvisato

Formula 1, in Ungheria per il riscatto

Quattromila e trecento metri, tante curve, rettilinei pochi. Punti per sorpassare ancora meno. In tanti descrivono il tracciato fuori Budapest come un Monte Carlo senza muretti. Per l’ultimo appuntamento della stagione di Formula 1 prima delle ferie, serve fare una qualifica super cercando magie sull’asfalto. All’Hungaroring si corre da 31 anni. Nel 1986 il Circus oltrepassa per la prima volta la ‘Cortina di Ferro’ sotto lo sguardo attento di madre Russia. Il merito? Tutto di quel furbetto e grande visionario che è Bernie Ecclestone. Cinque le vittorie di Lewis Hamilton, 4 quelle di Schumacher, 3 di Ayrton Senna. L’inglese appare subito il favorito.

Sebastian Vettel sorride, deve farlo. Qui nel 2015 ha portato a casa uno dei 3 successi targati Ferrari in quell'anno. Serve una grande qualifica, ma soprattutto una vittoria per riaccendere gli animi e rimanere ancora la preda da inseguire. Quel bel vantaggio nelle due classifiche dopo la doppietta di Monaco (era il 28 maggio), sembra un lontano ricordo.

Qui, in un circuito tecnicamente amico alla SF70H, va ricostruito. Attenzione poi alle sorprese, in Formula 1 sono sempre dietro l’angolo. Ci sarà tanto caldo (asfalto supera di solito i 50°), polvere, zero possibilità di pioggia. Andrà monitorato costantemente il degrado delle gomme. Ne sanno qualcosa Vettel e Raikkonen, che hanno finito ‘a cerchione’ il GP di Silverstone.

L’anno scorso fu doppietta Mercedes: Hamilton-Rosberg. Terzo Ricciardo, quarto Seb, sesto Raikkonen. In casa Ferrari serve l’impresa, gli uomini in rosso sono pronti.

Il programma del GP d’Ungheria

Venerdì 28 luglio: prove libere 1 ore 10-11.30; prove libere 2 ore 14-15.30

Sabato 29 luglio: prove libere 3 ore 11-12; qualifiche ore 14-15

Domenica 30 luglio: gara ore 14.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.