Serie A, il tabellone del mercato 2017/2018: tutti i movimenti

Le sessione estiva di mercato 2017/2018 prosegue senza sosta: ecco tutti i movimenti delle squadre di Serie A finora conclusi.

Leonardo Bonucci è l'uomo copertina di questa sessione di calciomercato

506 condivisioni 3 commenti 5 stelle

di

Share

È un calciomercato che ha già regalato parecchie sorprese, quello che sta andando in scena in questa estate 2017. La squadra che finora sta dominando la scena è senza dubbio il Milan, che grazie alla coppia mercato Fassone-Mirabelli ha già messo a segno dieci acquisti spendendo circa 180 milioni di euro. Si muove molto, sia in entrata che in uscita, anche la nuova Roma di Di Francesco e del direttore sportivo Monchi, pronto a dare al tecnico ex Sassuolo una squadra da titolo.

Insomma, tutte le squadre si stanno dando molto da fare per arrivare pronti alla prima sfida di campionato fissata per il weekend del 20 agosto (il calendario ufficiale verrà stilato mercoledì 26 luglio). Per quanto riguarda la chiusura del calciomercato, invece, ci sarà tempo fino alle ore 23 del 31 agosto 2017: da quel momento in poi non si torna più indietro. Discorso differente invece per il mercato degli svincolati, che rimarrà aperto anche nel mese di settembre. 

Ma quanti movimenti ci sono stati finora, tra le squadre di Serie A? Abbastanza da perderne il conto. Per semplificarvi la vita vi mostriamo il tabellone completo con gli acquisti e le cessioni effettuate da ogni squadra italiana in questa sessione estiva.

Calciomercato Serie A 2017/2018

Atalanta, Gasperini (confermato)

Dopo essere stata la più grande sorpresa dello scorso campionato, l'Atalanta del confermatissimo Giampiero Gasperini sta facendo un mercato mirato. Dopo le inevitabili le cessioni di due big come Kessié e Conti, entrambi al Milan per una cifra totale incassata di 52 milioni di euro, Percassi è stato bravissimo a "scippare" Ilicic alla Sampdoria (l'affare era praticamente fatto, a Genova già lo aspettavano per le visite mediche) e a prelevare un talento come Orsolini in prestito dalla Juventus. Dentro anche l'interessante Castagne del Genk, terzino destro classe '95 che giocherà al posto di Conti. E poi tanti giovani, come al solito.

Acquisti: Ilicic (Fiorentina), Castagne (Genk), Orsolini (Juventus), Pessina (Milan), Vido (Milan), Eguelfi (Inter), Palomino (Ludogorets), Mancini (Prerugia), Gosens (Heracles), Schmidt (svincolato)

Cessioni: Konko (svincolato), Kessie (Milan), Conti (Milan), Paloschi (Spal), Cabezas (Panathinaikos), D'Alessandro (Benevento), Latte Lath (Pescara), Capone (Pescara)

Benevento, Baroni (confermato)

La neopromossa che nessuno si aspettava è pronta alla sua prima storica stagione in Serie A. Importantissima la permanenza di Puscas in prestito dall'Inter per un altro anno, mentre Cataldi dalla Lazio porterà classe ed esperienza, nonostante sia un classe '94. Per il resto un mercato finora tranquillo, l'ossatura della squadra rimane quella dello storico doppio salto dalla Lega Pro alla Serie A.

Acquisti: Cataldi (Lazio), Belec (Carpi), Coda (Salernitana), Letizia (Carpi), Gravillon (Inter), Costa (Empoli), Di Chiara (Perugia), Djimsti (Atalanta)

Cessioni: Pezzi (Cittadella), Cissé (Avellino), Buzzegoli (Ascoli)

Bologna, Donadoni (confermato)

L'addio di Dzemaili dalle parti di Bologna peserà, perché lo svizzero nell'ultima stagione ha dimostrato di essere un perno fondamentale per la squadra di Donadoni. A centrocampo però è arrivato Andrea Poli, che dopo quattro anni di Milan ha tanta voglia di rimettersi in gioco. Le conferme di Verdi e Di Francesco sono forse le note più positive.

Acquisti: Poli (Milan), De Maio (Anderlecht), Falletti (Ternana), Avenatti (Ternana), Santurro (Siracusa)

Cessioni: Dzemaili (Montreal Impact), Viviani (Spal), Rizzo (Spal)

Cagliari, Rastelli (confermato)

A Cagliari la nota più importante di questa sessione di mercato è senza dubbio il rinnovo fino al 2019 di Marco Borriello, autore di una grande annata la scorsa stagione che l'ha visto toccare quota 16 gol in campionato (20 totali compresa la Coppa Italia). Gli addii di due grandi esperti come Bruno Alves e Isla potrebbero pesare, ma le basi della squadra di Rastelli rimangono solidissime. 

Acquisti: Del Fabbro (Pisa), Cigarini (Sampdoria), Andreolli (Inter)

Cessioni: Di Gennaro (svincolato), Bruno Alves (Glasgow Rangers), Tachtsidis (Olympiacos), Murru (Sampdoria), Isla (Fenerbahce)

Chievo, Maran (confermato)

Come spesso accade, anche quest'anno il Chievo di Rolando Maran sta cambiando poco. Escono due esperti come Spolli ed Izco, entrano due giovani come Pucciarelli e Gaudino. Certo, vista l'età media della squadra (30,6 anni, la più alta del nostro campionato) prima o poi uno svecchiamento sarà necessario, ma tanti dei senatori di questa squadra possono ancora ben figurare. 

Acquisti: Rodriguez (Cesena), Pucciarelli (Empoli), Gaudino (Bayern Monaco), Rigione (Cesena), Garritano (Cesena), Jaroszynski (KS Cracovia)

Cessioni: Izco (svincolato), Spolli (Genoa)

Crotone, Nicola (confermato)

Salvezza a dir poco miracolosa, personalissimo giro d'Italia in bicicletta partendo da Crotone fino ad arrivare a Torino e ora un buon mercato: per Davide Nicola gli ultimi mesi devono sembrare un sogno dal quale non volersi risvegliare più. Il colpo è sicuramente il ritorno di Budimir, importantissimo per sostituire Falcinelli tornato dal Sassuolo dopo il prestito.

Acquisti: Budimir (Sampdoria), Faraoni (Udinese), Kragl (Frosinone), Cabrera (Real Saragozza), Trotta (Sassuolo)

Cessioni: Mesbah (Losanna), Capezzi (Sampdoria)

Budimir torna al Crotone
Budimir di nuovo al Crotone

Fiorentina, Pioli (nuovo)

A Firenze invece stanno passando un'estate da incubo. Dopo l'addio di Paulo Sousa e l'arrivo di Pioli in panchina, quello che sta avvenendo assomiglia a un vero e proprio esodo. Salutato Borja Valero destinazione Inter, oltre a Ilicic all'Atalanta e Gonzalo Rodriguez svincolato, Corvino deve fare i conti con la voglia di Milan di Kalinic e la partenza di Bernardeschi destinazione Juve.

Insomma, si dovrà necessariamente aprire un nuovo ciclo. Per farlo serviranno giovani come Vitor Hugo e Gaspar, ma non possono certo bastare. Rimboccarsi le maniche e lavorare, cercando di invertire la rotta di un mercato che sembra essere maledetto.

Acquisti: Milenkovic (Partizan), Vitor Hugo (Palmeiras), Gaspar (Vitoria), Hristov (Slavia Sofia), Zekhnini (Odds)

Cessioni: Rodriguez (svincolato), Salcedo (Eintracht Francoforte), Ilicic (Atalanta), Borja Valero (Inter), Bernardeschi (Juventus)

Genoa, Juric (confermato)

La Genova rossoblù si sta dimostrando piuttosto attiva in questo calciomercato, come spesso accade. Presi i rossoneri Lapadula e Bertolacci (quest'ultimo solo in prestito secco), la vera missione di Juric sarà quella di convincere Simeone a rimanere, allontanando le voci sulla Fiorentina. La conferma del figlio del Cholo sarebbe un grande colpo, vista l'età del ragazzo e le ottime cose fatte vedere lo scorso anno. 

Acquisti: Galabinov (svincolato), Spolli (Chievo), Zukanovic (Roma), Bertolacci (Milan), Lapadula (Milan) Thomas Rodriguez (Banfield)

Cessioni: Burdisso (svincolato), Beghetto (Frosinone), Raul Asencio (Avellino), Pinilla (svincolato)

Inter, Spalletti (nuovo)

Il mercato dei nerazzurri sta prendendo forma lentamente. Il primo tassello è stato l'acquisto di Skriniar, mentre Borja Valero ha completato il reparto di centrocampo già piuttosto affollato: servirà cedere qualcuno, vista l'abbondanza di giocatori in rosa.

Una volta effettuate le cessioni, Sabatini potrà cercare di accontentare le richieste di Spalletti, voglioso di costruire una grande squadra che possa puntare fin da subito allo scudetto. Vicino Schick, un affare che dovrebbe essere perfezionato dopo Ferragosto. 

Acquisti: Borja Valero (Inter), Skriniar (Sampdoria), Padelli (Torino), Zaniolo (Entella)

Cessioni: Carrizo (Monterrey), Palacio (svincolato), Banega (Siviglia), Gravillon (Benevento), Radu (Avellino)

Juventus, Allegri (confermato)

Dopo la delusione di Cardiff e la separazione turbolenta da Dani Alves, l'arrivo di Douglas Costa ha rigenerato l'ambiente. Ma ecco che l'improvvisa cessione di Bonucci al Milan ha portato sconforto e disorientamento nei tifosi, spiazzati dalle scelte del giocatore e della società stessa.

Per quanto riguarda le altre operazioni, Szczesny sostituirà Neto ed è pronto a prendersi in mano la porta bianconera aspettando il ritiro di Buffon tra un anno, mentre De Sciglio tapperà il buco lasciato da Dani Alves. Bernardeschi, inoltre, porterà la sua classe sopraffina. 

Acquisti: De Sciglio (Milan), Douglas Costa (Bayern Monaco), Bentancur (Boca Juniors), Szczesny (Arsenal), Bernardeschi (Fiorentina)

Cessioni: De Ceglie (svincolato), Dani Alves (PSG), Bonucci (Milan), Mattiello (Spal), Audero (Venezia), Neto (Valencia)

Lazio, Inzaghi (confermato)

La dolorosa separazione da Lucas Biglia non ha stravolto i piani della Lazio di Simone Inzaghi. Al posto dell'argentino ecco arrivare un altro Lucas, che di cognome però fa Leiva. Al termine di dieci anni al Liverpool, il brasiliano è pronto a provare l'esperienza della Serie A, sperando di portare la Lazio tra le prime quattro e di farle disputare un'ottima Europa League. Al posto di Cataldi è invece arrivato Di Gennaro. 

Acquisti: Lucas Leiva (Liverpool), Marusic (Ostenda), Di Gennaro (svincolato)

Cessioni: Biglia (Milan), Cataldi (Benevento)

Milan, Montella (confermato)

Dire che per adesso il mercato del Milan è stato clamoroso non rende l'idea. Dopo anni di austerità, l'arrivo della nuova proprietà cinese ha rilanciato in maniera assoluta le aspirazioni dei tifosi: circa 180 milioni già spesi per ben 10 acquisti.

Il nome che più di tutti fa sognare la folla rossonera è senza dubbio quello di Leonardo Bonucci, arrivato al termine di una trattativa lampo con la Juventus. Difensore di calibro internazionale, porterà tutto il suo carisma in un ambiente rossonero depresso dopo le ultime deludenti stagioni.

Ma non è finita qui, perché almeno un altro attaccante arriverà (presumibilmente Kalinic, difficile Belotti). Ah, il rinnovo di Gigio Donnarumma vale come un acquisto. 

Acquisti: Musacchio (Villarreal), Kessie (Atalanta), Ricardo Rodriguez (Wolfsburg), André Silva (Porto), Borini (Sunderland), Calhanoglu (Bayer Leverkusen), Conti (Atalanta), A. Donnarumma (Ateras Tripoli), Biglia (Lazio), Bonucci (Juventus)

Cessioni: Lapadula (Genoa), Bertolacci (Genoa), Honda (svincolato), Poli (Bologna), Plizzari (Ternana), Kucka (Trabzonspor), De Sciglio (Juventus)

Napoli, Sarri (confermato)

"Se vogliamo che tutto rimanga com'è, bisogna che tutto cambi", scriveva Tomasi di Lampedusa nel suo capolavoro "Il Gattopardo". Per Maurizio Sarri e il suo Napoli bisognerebbe però invertire la frase, facendola diventare così: "Se vogliamo che tutto cambi, bisogna che tutto rimanga com'è". Perché per far sì che tutto cambi, ovvero che questa squadra fantastica cominci un ciclo vincente, serve che rimanga la stessa. Gli innesti intelligenti di Ounas e Mario Rui non cambieranno gli equilibri e saranno molto utili nella scacchiera di Sarri. Per il resto, nulla deve cambiare. Basterà a far cambiare tutto?

Acquisti: Ounas (Bordeaux), Mario Rui (Roma)

Cessioni: -

Roma, Di Francesco (nuovo)

È una nuova Roma quella che sta nascendo. Nuovo direttore sportivo, nuovo allenatore e tanti nuovi giocatori. L'arrivo di Monchi ha subito fatto segnare delle cessioni eccellenti (una su tutte quella di Salah al Liverpool) mentre quello di Di Francesco ha portato anche Pellegrini e Defrel, allenati dal pescarese a Sassuolo. Grande colpo il rinnovo di Nainggolan, voluto fortemente da tante big europee e forse unico giocatore insostituibile della rosa.

Acquisti: Defrel (Sassuolo), Hector Moreno (PSV), Pellegrini (Sassuolo), Karsdrop (Feyenoord), Gonalons (Lione), Under (Istambul Basaksehir)

Cessioni: Salah (Liverpool), Paredes (Zenit), Rudiger (Chelsea), Mario Rui (Napoli)

Sampdoria, Giampaolo (confermato)

Una serie di plusvalenze micidiali hanno contraddistinto l'inizio di mercato della Sampdoria (sfumata per ora solo quella di Schick). La squadra di Giampaolo, che ha perso in Muriel il faro offensivo, si renderà sicuramente protagonista nella seconda parte cercando di andare a tappare dei buchi lasciati scoperti dalle partenze dei propri big.

Acquisti: Caprari (Inter), Verre (Pescara), Capezzi (Crotone), Murru (Cagliari), Kownacki (Lech Poznan)

Cessioni: Muriel (Siviglia), Skriniar (Inter), Cigarini (Cagliari), Budimir (Crotone), Bruno Fernandes (Sporting Lisbona)

Sassuolo, Bucchi (nuovo)

Cambia molto anche il Sassuolo, che dopo cinque anni di gestione Di Francesco deve affidarsi ad un altro allenatore. Anche lui giovane e molto bravo, l'ex tecnico del Perugia saprà farsi trovare pronto alla sua prima esperienza in Serie A. Sarà comunque difficile rimpiazzare Defrel e Pellegrini, mentre la conferma di Berardi ormai si rende indispensabile. 

Acquisti: Frattesi (Roma), Marchizza (Roma)

Cessioni: Defrel (Roma), Pellegrini (Roma), Franchini (Ternana)

Spal, Semplici (confermato)

La squadra dominatrice della scorsa Serie B ha subito messo a segno un grande colpo: è Alberto Paloschi, attaccante persosi nell'ultimo periodo all'Atalanta ma sicuramente in grado di portare la Spal di Semplici verso la salvezza con i suoi gol. La coppia con Floccari intriga non poco. 

Acquisti: Paloschi (Atalanta), Mattiello (Juventus), Oikonomou (Bologna), Rizzo (Bologna), Viviani (Verona), Felipe (Udinese), Gomis (Torino), Polvani (Pontedera), Sauli Vaisanen (AIK)

Cessioni: Giani (Spezia)

Paloschi alla Spal
La nuova avventura di Paloschi alla Spal

Torino, Mihajlovic (confermato)

Un Torino che punta in alto non potrà fare a meno del proprio capocannoniere. La permanenza del Gallo Belotti è sicuramente il punto principale della sessione estiva della squadra di Mihajlovic, dopo gli arrivi di Sirigu e di Berenguer (strappato al Napoli). Dovessimo arrivare a fine agosto così, il Toro sarà una seria candidata all'Europa League. 

Acquisti: Berenguer (Osasuna), Sirigu (PSG), Milinkovic-Savic (Danzica), Lyanco (San Paolo)

Cessioni: Padelli (Inter), Carlao (Hapoel Nicosia), Cucchietti (Reggina)

Udinese, Del Neri (confermato)

Perso Zapata per la fine del prestito biennale dal Napoli, l'Udinese di Del Neri ha bisogno disperato di una punta di peso. La sensazione è che arriverà uno tra Guidetti, Falcinelli e Pavoletti. Per il resto squadra che non ha molto bisogno di cambiamento.

Acquisti: Malle (Granada), Barak (Slavia), Lasagna (Carpi), Velasquez (Caracas), Bizzarri (Pescara), Pezzella (Palermo), Ingelsson (Kalmar), Coulibaly (Pescara, dal 2018)

Cessioni: Felipe (Spal), Faraoni (Crotone), Heurteaux (Verona)

Hellas Verona, Pecchia (confermato)

Un solo anno di purgatorio in Serie B per il Verona di Pecchia, tornato immediatamente nel massimo campionato italiano. Gli scaligeri sono anche protagonisti nel mercato, poiché gli arrivi di Cerci e Cassano hanno dato entusiasmo alla piazza. Certo, il quasi annuncio del ritiro del Pibe de Bari (poi tornato sui suoi passi) non da molte garanzie sulla sua condizione fisica, ma comunque potremmo vederne delle belle. 

Acquisti: Heurteaux (Verona), Cassano (svincolato), Cerci (Atletico Madrid), Brosco (Latina), Verde (Roma), Felicioli (Milan), Silvestri (Leeds United)

Cessioni: Troianiello (svincolato), Pisano (Bristol)

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.