Milan, la presentazione ufficiale di Bonucci: "Niente è impossibile"

Il nuovo capitano rossonero viene presentato in Cina: "Ringrazio Kessié per avermi lasciato la maglia numero 19".

Milan, Bonucci si presenta ufficialmente

716 condivisioni 29 commenti 0 stelle

di

Share

L'ultimo colpo dello sfavillante calciomercato del Milan si presenta ufficialmente, direttamente da Shenzen (in Cina), dove il club rossonero è impegnato per la tournée asiatica del pre-stagione. Vuoi perché si tratta del più costoso, vuoi perché strappato addirittura alla Juventus, Leonardo Bonucci è sicuramente l'acquisto che ha fatto sognare di più i tifosi milanisti in queste prime settimane di mercato.

L'enorme affetto che gli è stato subito dimostrato ha fatto molto piacere al difensore della Nazionale, che nella giornata di ieri si era aperto con un lungo post su Instagram, una sorta di dichiarazione d'amore nei confronti della sua nuova squadra d'appartenenza:

Quando pensi al Milan, vieni subito attratto dalla sua storia, da quella dei campioni che hanno vestito la sua maglia. Penso a Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta, Tassotti. Li ammiro per quello che hanno dato al calcio e a questo Club. Loro sono nella leggenda, Io arrivo oggi, per iniziare a scrivere una nuova pagina della storia rossonera e della mia carriera. Inizia una nuova sfida, una nuova avventura assieme a compagni che come me hanno tanta fame e voglia di vincere.

Poi i ringraziamenti di Bonucci a chi ha voluto puntare forte su di lui e la conferma di essere ancora più affamato di prima:

Ringrazio la Società tutta, il Direttore Fassone, il ds Mirabelli e il Mister che mi hanno voluto fortemente e fatto sentire importante e al centro di questo progetto ambizioso. Sono stato accolto con un affetto e un calore smisurato da parte dei tifosi rossoneri e per questo mi impegnerò, insieme ai miei compagni, per far sì che questo entusiasmo continui e si alimenti durante la stagione, attraverso le vittorie e la voglia da parte di tutti di riportare il Milan ai vertici italiani ed europei, a cominciare dalla prossima gara. Uniti si può. #HungrierThanEver #LB19 #AcMilan #NewSeason

Quando pensi al Milan, vieni subito attratto dalla sua storia, da quella dei campioni che hanno vestito la sua maglia. Penso a Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta, Tassotti. Li ammiro per quello che hanno dato al calcio e a questo Club. Loro sono nella leggenda, Io arrivo oggi, per iniziare a scrivere una nuova pagina della storia rossonera e della mia carriera. Inizia una nuova sfida, una nuova avventura assieme a compagni che come me hanno tanta fame e voglia di vincere. Ringrazio la Società tutta, il Direttore Fassone, il DS Mirabelli e il Mister che mi hanno voluto fortemente e fatto sentire importante e al centro di questo progetto ambizioso. Sono stato accolto con un affetto e un calore smisurato da parte dei tifosi rossoneri e per questo mi impegnerò, insieme ai miei compagni, per far sì che questo entusiasmo continui e si alimenti durante la stagione, attraverso le vittorie e la voglia da parte di tutti di riportare il Milan ai vertici italiani ed europei, a cominciare dalla prossima gara. Uniti si può. #HungrierThanEver #LB19 #AcMilan #NewSeason - When you think of AC Milan, you naturally think of the team's history, of all those champions who have worn the famous team colours. I think of Baresi, Costacurta, Maldini, Nesta, Tassotti. I admire them for what they have given to football and this Club. They are legends. I arrive today to start writing a new page in the Rossoneri history and in my career. The challenge begins now, a new adventure starts today together with comrades who, like me, are so hungry to win. I would like to thank the entire team, Director Fassone, DS Mirabelli and Mr. Montella, who have all strongly supported me and made me feel so central to this ambitious new plan. I have been greeted with affection and warmth from the fans and that makes me committed to work hard, together with the rest of the team, to make sure this enthusiasm continues and grows during the season as we work towards winning and bringing AC Milan back to the heights of the Italian and European tournaments. We start now. Together we can. #HungrierThanEver #LB19 #AcMilan #NewSeason

A post shared by Leonardo Bonucci (@bonuccileo19) on

Milan, la presentazione di Bonucci

Già in questo post su Instagram, guardando bene l'hashtag usato (#LB19), era stato possibile capire che la maglia numero 19, apparentemente "contesa" tra lui e Kessie, fosse finita sulle spalle dello stesso Bonucci. E la conferma è arrivata dalle prime parole in conferenza stampa del difensore rossonero: 

È stato creato un qualcosa che va oltre quella che è la realtà. Io sono entrato in punta di piedi nello spogliatoio e ieri con Kessié ci siamo accordati. Lo ringrazio perché è un ragazzo sensibile e intelligente. Mi ha lasciato il 19 che per me è un numero importante. Ora andiamo insieme verso un unico obiettivo, arrivare a quell’impossibile che tutti vogliono. Continuare la mia strada con questo numero, un numero sul quale ho fatto affidamento nei momenti difficili della mia carriera e della mia vita personale, per me è importante.

Bonucci ha poi descritto le sue emozioni al momento del suo arrivo, quando è stato sommerso dall'affetto dei suoi nuovi tifosi:

L’arrivo a Milano e le parole di sostegno che mi hanno dato i tifosi del Milan mi hanno dato entusiasmo. La società ha fatto grandi investimenti sul mercato grazie all’occhio lungo di Fassone e Mirabelli. Adesso sta a noi aumentare l’entusiasmo della gente con le vittorie. Sui miei social ho scritto “Uniti si può vincere” perché la forza della squadra è grande. Speriamo di far indossare di nuovo al Milan l’abito importante che questo club merita.

Fassone e Mirabelli: "Nulla è impossibile"

Insieme a Bonucci anche l'Amministratore Delegato Fassone, che prima si è accodato ai ringraziamenti a Kessie per aver rinunciato al numero di maglia - "È stato molto bravo e lo ringraziamo come società. Ha dimostrato che siamo una squadra unita" - e poi ha commentato l'acquisto del difensore della Nazionale:

Per Leo non servono presentazioni: è uno straordinario rinforzo che abbiamo voluto. È stata un’idea quasi impossibile, difficile da realizzare, che si è concretizzata grazie ad alcune chiacchierate fatte da Mirabelli. Già nella prima telefonata Bonucci mi ha detto che “niente è impossibile da realizzare” e da quel momento tutto è andato molto molto velocemente fino all’accordo. Viene a completare questo puzzle di acquisti che Mirabelli ha voluto fin dall’inizio. Quell’idea che avevamo di creare un mix di giocatori giovani di prospettiva e di elementi esperti, leader che possano aiutare gli altri, è sempre più vicina.

A concludere la presentazione ci ha pensato poi Mirabelli, seduto anche lui al tavolo della conferenza stampa:

Da oggi il nostro slogan deve essere “nulla è impossibile”. Sappiamo che abbiamo costruito bene questa squadra e ora avrà bisogno del suo tempo, ma andiamo avanti tutti con questo motto.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.