Borussia Dortmund, Aubameyang resta: il rivale Lewandowski esulta

Dopo un lungo tira e molla il Borussia Dortmund ha deciso di trattenere Aubameyang almeno per un'altra stagione. Lewandowski, stimolato dalla sfida, esulta.

Lewandowski esulta dopo la decisione di Aubameyang di restare al Borussia Dortmund

1k condivisioni 6 commenti 4 stelle

di

Share

Nemici ma amici. Per un anno hanno giocato insieme, ma per i tre campionati successivi si sono sfidati a distanza a suon di gol. Nel 2013-14 Pierre-Emerick Aubameyang e Robert Lewandowski erano gli attaccanti del Borussia Dortmund. Ventotto le reti stagionali del polacco in quella stagione, 16 quelle dell’ex milanista.

Nel 2014-15 il capocannoniere della Bundesliga fu, a sorpresa, Alex Meier dell’Eintracht. Poi però nella stagione successiva fu Lewandowski a vincere con 30 gol. E in questa il re dei bomber è stato Aubameyang con 31 reti. Curioso, visto che fin dalla prima giornata di campionato Robert, tramite i social, aveva lanciato la sfida.

Quest’anno Lewandowski ha seriamente rischiato di restare da solo, senza concorrenti. Modeste, il terzo dell’ultima classifica cannonieri, è andato in Cina, e anche Aubameyang sembrava destinato a lasciare il Borussia Dortmund. Il club giallonero però lo ha tolto dal mercato. E a sorpresa Robert si è detto felice.

Vota anche tu!

Chi segnerà più gol nel 2017-18?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Borussia Dortmund, Aubameyang resta e Lewandowski gli lancia la sfida

Lewandowski ha infatti un sassolino da togliersi dalla scarpa. Vuole battere Aubameyang e segnare più di lui. Vuole tornare a vincere la classifica cannonieri lasciandosi dietro l’africano. E inoltre è convinto che la conferma di Pierre-Emerick sia, paradossalmente, un bene per il Bayern Monaco:

Per me è un bene che resti. La Bundesliga ha bisogno di buoni giocatori, così la stagione è più interessante. Per noi è meglio che il Borussia Dortmund sia competitivo fino alla fine, così restiamo tesi ed è meglio anche in ottica Champions League.

In realtà però Lewandowski sta già pensando alla sfida diretta con l’ex compagno di squadra. Di cui è il più grande nemico, pur essendo ottimi amici.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.