Olimpia Milano addio: Alessandro Gentile riparte dalla Virtus Bologna

Tutto via Instagram: l'ex capitano dell'EA7 saluta definitivamente la società biancorossa e annuncia il suo passaggio alla Virtus, dove troverà il fratello Stefano e Aradori.

Gentile saluta l'Olimpia Milano

95 condivisioni 6 commenti 0 stelle

di

Share

I social. Ancora loro. Rivelatori di novità più o meno attese, anticipazioni di comunicati ufficiali in procinto di essere resi noti. Anche in occasione della nuova avventura alle porte per Alessandro Gentile, escluso di lusso dalla spedizione della Nazionale ad Eurobasket2017, il mondo del web ha svelato il dettaglio più importante: un doppio post su Instagram a sancire la fine della storia iniziata nel 2011 con l'Olimpia Milano e l'inizio di una nuova tappa a tinte bianconere con la maglia della Virtus Bologna, tra foto e stories, per un'intesa già paventata negli scorsi giorni davanti alla quale ormai, inevitabilmente, manca solo l'ufficialità.

L'assist di Aradori

Proprio nella giornata di ieri, antecedente alla propria presentazione da nuovo giocatore delle V nere avvenuta nelle scorse ore, Pietro Aradori aveva fornito un segnale più che evidente sulla prossima decisione di Gentile: una storia Instagram, a righe bianconere, ed una domanda volta a regalare una sola interpretazione: "Quindi? Si domina o no, @alegentile5?".

Aradori Gentile
L'anticipazione del futuro di Gentile regalata direttamente ieri da Aradori

E la miglior risposta non poteva che giungere nella giornata odierna, con due degli ultimi tre pezzi del puzzle Virtus ormai completati: poche parole e, in particolar modo, un'immagine inequivocabile, per scatenare l'entusiasmo di una Bologna che, post ritorno in Serie A, vuole ora comporre un roster certamente da playoff. Tentando di rimettersi su una strada decisamente più consona al passato di uno dei club più storici della pallacanestro italiana.

Il definitivo addio all'Olimpia Milano

A differenza del lungo e toccante post condiviso il 5 dicembre scorso, nel giorno della separazione dall'Olimpia Milano (futura) direzione Panathinaikos, Gentile ha voluto dare oggi il definitivo addio all'Olimpia Milano in maniera più fredda, con alla base i rapporti ormai incrinatisi tra l'ex capitano dell'EA7 ed il presidente Livio Proli.

Ciao. Grazie. Buona fortuna. 🙏🏻

A post shared by Alessandro Gentile (@alegentile5) on

Un "Ciao. Grazie. Buona fortuna." che ha ufficializzato, prima ancora di qualsiasi nota ufficiale dell'Olimpia Milano, il cessare del rapporto tra la società biancorossa ed il nativo di Maddaloni, legati ancora da un anno di contratto per la prossima stagione. Risoluzione formalizzata, nessuna conferma nella nuova EA7 di Pianigiani e, dunque, libertà per Gentile di scegliere la propria nuova destinazione, annunciata pochissimi minuti più tardi da un altro post su Instagram.

In Gentile stat Virtus

Quando un'immagine vale più di mille parole. Largo spazio ad una foto, raffigurante lo stemma della Virtus Bologna, e nessuna frase ad accompagnare silenziosamente la comunicazione della nuova strada intrapresa: in un accordo che verrà presto reso ufficiale dalla società bianconera, Gentile raggiungerà così il già citato Pietro Aradori (arrivato dopo la chiusura della propria esperienza a Reggio Emilia e l'intrigo di mercato con la Fiat Torino) ed il fratello Stefano, giunto anch'esso dalla Grissin Bon alla corte di coach Ramagli nel finale della passata stagione. Un mercato certamente interessante che potrebbe presto vedere anche Shane Lawal, centro giustiziere di Gentile e dell'Olimpia nella stagione del triplete made in Dinamo Sassari, vestire la maglia della Virtus, dopo la poco brillante esperienza al Barcellona.

Gentile
Le Instagram Stories di Gentile con tag al fratello Stefano e ad Aradori, marchiate V nere

In un cammino dunque metaforicamente simile, tra una società alla ricerca del definitivo rilancio post ritorno in A ed un talento alla ricerca della strada giusta da ritrovare dopo un'annata complicata, Alessandro Gentile e la Virtus Bologna sono dunque pronti a legarsi per un nuovo, intrigante matrimonio: e le premesse, tra un ambiente carico di entusiasmo ed un roster dalla costruzione in corso certamente interessante, non mancano. Se davvero "In medio stat Virtus", per Ale, lo scopriremo presto: nella speranza di vedere recuperato al 100%, dopo le esperienze poco positive tra Panathinaikos e Hapoel Gerusalemme, un talento che al basket italiano può avere ancora molto da dare.  

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.