Calciomercato Milan: il Dortmund toglie dal mercato Aubameyang

Il ds Zorc ha annunciato che il club non considera più cedibile il gabonese: "Non abbiamo più tempo per arrivare a un sostituto all'altezza". I rossoneri virano su Belotti.

Aubameyang Borussia Dortmund

1k condivisioni 27 commenti 5 stelle

di

Share

Potrebbe essere definitivamente tramontato il sogno di calciomercato del Milan di arrivare a Pierre-Emerick Aubameyang. Il centravanti gabonese, grande protagonista della sfida di International Champions Cup tra rossoneri e Borussia Dortmund (vinta per 3-1 per i tedeschi), è stato infatti tolto dal mercato dal club giallonero. A confermarlo è stato il direttore sportivo Michael Zorc ai microfoni di Sky Sports Deutschland a margine della sfida di Guangzhou:

Ormai non lo consideriamo più in vendita, perché non abbiamo più tempo per arrivare a un sostituto all'altezza. Siamo felici di averlo in squadra, è un grande calciatore e un bravo ragazzo

Non solo: secondo indiscrezioni, il Borussia Dortmund avrebbe intenzione di proporre al suo giocatore più rappresentativo il rinnovo del contratto in scadenza nel 2020, a cifre più vicine a quelle che gli sarebbero state garantite da altri club. Ovviamente non i 30 milioni annui messi sul piatto dal Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, più verosimilmente gli 8 che sarebbe stato disposto a concedergli Marco Fassone (attualmente ne percepisce 4). 

Calciomercato Milan: Aubameyang e quella foto che aveva illuso

Proprio questa mattina, prima dell'amichevole contro il Milan, Aubameyang aveva pubblicato su Instagram una foto che lo ritraeva con la maglia rossonera, ai tempi della Primavera: niente più che una considerazione statistica ("Per la prima volta giocherò contro il mio ex club", aveva anche scritto), ma che era stata accolta con trepidazione e speranza da molti tifosi milanisti, in attesa del grande colpo di calciomercato in attacco a completamento di una campagna-acquisti già monumentale. Anche il nuovo tecnico del Borussia, Peter Bosz, aveva ostentato ben poche certezze riguardo la permanenza di Auba ("Le voci su questi giocatori ci saranno sempre fino alla chiusura del mercato"), ma le parole di Zorc sembrano aver chiuso una volta per tutte la vicenda.

Se Aubameyang resta al Borussia Dortmund, come sembra, il Milan dovrà necessariamente guardare altrove. Per la gioia di Urbano Cairo. Nonostante le richieste esorbitanti del presidente granata, infatti, i rossoneri avrebbero più facilità a raggiungere Andrea Belotti piuttosto che Alvaro Morata, che il Real Madrid continua a valutare 90 milioni di euro e che dal Milan vorrebbe un ingaggio di almeno 7,5 milioni di euro. A parità di costo del cartellino - che, nel caso di Belotti, il Milan potrebbe abbassare inserendo contropartite gradite a Mihajlovic (da Niang a Locatelli, passando per Paletta) - l'attaccante granata costerebbe 20-30 milioni di euro in meno di ingaggio lordo complessivo. Un particolare non trascurabile, anche se i soldi non sembrano essere un cruccio particolare per Yonghong Li.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.