Italia femminile, esordio amaro all'Europeo: ko 2-1 contro la Russia

Le azzurre di Cabrini partono male e vanno sotto 2-0 in meno di mezz'ora. Non basta la riscossa negli ultimi minuti: segna Mauro e Bartoli sfiora il pari nel recupero.

L'esultanza delle giocatrici russe al termine del match

72 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Inizia malissimo l’Europeo della Nazionale italiana femminile di calcio. A Rotterdam, le ragazze di Cabrini perdono 2-1 contro la Russia e saranno chiamate all’impresa già nel prossimo turno, contro la Germania. Le tedesche, tra le favorite assolute per la vittoria dell’Europeo olandese, hanno vinto gli ultimi 6 Europei.

Eppure, tutto lasciava presagire almeno a una partita equilibrata contro le russe. L’Italia aveva una tradizione abbastanza favorevole contro la squadra di Elena Fomina. Il bilancio era di 6 vittorie a 3 per le azzurre: una di queste nella fase a gironi del 2009 e altre due (una anche in trasferta) nelle qualificazioni 2013.

L’Italia prova a fare la partita, ma sbaglia spesso l’ultimo passaggio e viene colpita da un fulmine a ciel sereno. Smirnova e Sochneva scambiano, la palla schizza su Danilova che si allunga la sfera ma batte Marchitelli sul secondo palo, con un ottimo diagonale di destro. Al 9’ minuto l’Italia è già sotto, ma prova a reagire con qualche conclusione da fuori (ci prova Guagni al 14’). A metà del primo tempo, Ilaria Mauro manca l’appuntamento con la sfera da buona posizione. La Russia è sorniona e sfrutta gli svarioni difensivi delle azzurre: cross di Sochneva che trova Morozova, che stravince il duello fisico contro Salvai e scarica sotto la traversa, per il 2-0. Gama esce per infortunio (entra Cimini) e l’Italia ha l’occasione più ghiotta del match poco dopo la mezz’ora: Marta Carissimi piazza sotto la traversa, ma Shcherbak risponde in tuffo (e con la mano di richiamo).

Nel secondo tempo la squadra di Cabrini parte a razzo: ci provano Giugliano e Guagni, ma senza esiti. Shcherbak alza il destro di Gabbiadini sopra la traversa, ma gli attacchi della squadra di Cabrini sono abbastanza disordinati.

Riscossa Italia nel finale, ma il cuore non basta: la Russia resiste e vince 2-1

Il match sembra finito, ma a 20’ dalla fine cambia tutto: la Russia è stanca e l’Italia ne ha ancora. Mauro aggancia la sfera dopo essere partita sul filo del fuorigioco, ma cade sul proseguimento della corsa. Il numero 9 azzurro flirta con il gol e lo trova all’88’. Splendida palla di Girelli per il taglio del bomber azzurro, che tocca di mezzo esterno e trova il decimo gol in assoluto con la maglia dell’Italia. La Russia si impaurisce e diventa un vero e proprio assedio. Gabbiadini mette un cross sporco che Bartoli corregge in rete, ma segna in fuorigioco di due metri. L’Italia insiste e nel recupero ha un’occasione colossale: mischia clamorosa sugli sviluppi di una punizione, colpo di testa di Bartoli sul quale Shcherbak alza sulla traversa con un miracolo. La palla danza sulla linea ma viene spazzata via. Le azzurre ci provano fino al 95’, ma una scivolata perfetta su Bonansea nega alla squadra di Cabrini la possibilità di mettere in mezzo l’ultimo pallone giocabile. Finisce 2-1 per la Russia.

ITALIA-RUSSIA 1-2

MARCATRICI: Danilova (R) al 9’, Morozova (R) al 26’ p.t., Mauro (I) al 43’ s.t.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.