Calciomercato Milan, Antonio Donnarumma: "Non sono un raccomandato"

Il fratello maggiore di Gianluigi dalle colonne del Corriere della Sera difende la scelta del Milan e promette: "Vi farò ricredere sul campo".

Milan al lavoro verso la stagione 2017/2018, anche Antonio Donnarumma in rosa

4k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Tra i 10 acquisti sin qui messi a segno nel calciomercato estivo del Milan, il nome di Antonio Donnarumma raramente compare in cima alla lista delle preferenze del tifo rossonero. Arrivato alla corte di Vincenzo Montella dall'Asteras Tripolis, in una trattativa legata al discusso rinnovo del contratto di suo fratello minore Gianluigi, Donnarumma senior si giocherà il ruolo di secondo portiere in rosa alle spalle di Gigio con l'esperto Marco Storari.

In tanti avevano ironizzato, anche sui social, circa il suo ritorno al Milan, dove Antonio Donnarumma aveva vissuto il settore giovanile fino al 2010, quando aveva dato vita a un cammino passato per Piacenza, Gubbio, Genoa, Bari e appunto Asteras. Prima di parare sul campo, il nuovo portiere rossonero è stato quindi chiamato a parare le critiche fuori dal rettangolo di gioco, come fatto in in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Il rapporto con suo fratello Gianluigi, nato nel 1999 e di nove anni più piccolo, e quello con i colori del Milan hanno rappresentato i temi centrali delle parole di Antonio Donnarumma. Che in cima alle sue priorità ha posto una precisazione:

Io raccomandato? Non rispondo, lo ha già fatto la società per me. Dico solo che risponderà il campo.

Calciomercato Milan, Antonio Donnarumma para le critiche

Un deciso riferimento alle punzecchiature ricevute dopo il suo ritorno al Milan. Antonio Donnarumma ha parlato anche del suo rapporto con il fratello minore, presto capace di conquistarsi le copertine e le attenzioni dei principali club europei. I due condivideranno la stanza in ritiro: un ritorno alle origini, spiega lo stesso portiere.

Io sono andato via di casa a 14 anni, Gianluigi era piccolissimo. Il nostro legame è fortissimo: anche se lontani, ci sentivamo ogni giorno in chat o giocavamo online alla PlayStation. Ora è bellissimo stare in camera con Gigio. L’ho lasciato che era un bambino, lo ritrovo uomo.

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan: in rosa anche il fratello Antonio
Gianluigi Donnarumma, fresco di rinnovo del contratto con il Milan: in rosa anche il fratello Antonio
 

Tornare a fare le cose di una volta. La priorità del Milan, che mira a ristabilire la sua egemonia su scala nazionale ed europea, è questa: un mantra che appartiene anche ai fratelli Donnarumma. La sana competizione? Non è un problema, spiega Antonio in videochat dalla Cina, dove si è svolta la presentazione della squadra rossonera.

Qui al Milan c’è il preparatore Alfredo Magni, con Marco Storari, tiene molto al gruppo. Ed è lo stesso anche per me. Sicuramente sarò in ansia tutte le volte che vedrò giocare Gianluigi, anche se ora potrò farlo dalla panchina. Ed è bellissimo.

La trattativa per il rinnovo del contratto di Gianluigi Donnarumma, passata per un secco "no" pronunciato il 15 giugno, mentre il portierino rossonero era in ritiro con l'Italia Under 21, gli strascichi con la tifoseria e i fratelli Raiola, la ricomposizione del rapporto e infine la firma, è uno dei temi più caldi. Antonio spiega di aver agito da fratello maggiore.

Il primo no? Non se l’aspettava nessuno, nemmeno io. Io ho fatto il fratello, Gigio mi ha chiesto dei consigli, ma lui mi ha sempre detto che voleva rimanere al Milan e io gli ho detto di fare quello che si sentiva. È stato bravo a restare con la sua squadra. La mancata maturità? Non l'ho rimproverato, non era pronto, ha avuto un anno impegnativo. È scoppiato un casino, ma ci ha promesso che l’anno prossimo lo farà.

Un allenamento del Milan 2017/2018: Montella avrà a disposizione i fratelli Donnarumma tra i pali
Un allenamento del Milan 2017/2018: Vincenzo Montella avrà a disposizione i fratelli Donnarumma tra i pali

Nel settore giovanile del Milan Antonio Donnarumma ha vinto un campionato Allievi e una Coppa Italia Primavera. Ora è tempo di festeggiare un traguardo con i big. Il portiere non ha fissato obiettivi, ma ha dato una garanzia importante, che vale come un post-it in vista della stagione che verrà:

C’è tanta voglia di stare assieme, i più anziani sono stati straordinari nell’accogliere i nuovi. C'è un entusiasmo bellissimo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.