L'addio al piccolo Bradley: tutti in maglia da calcio. C'è anche Defoe

Anche Jermaine Defoe presente tra le migliaia di persone che hanno omaggiato il piccolo di 6 anni, sconfitto pochi giorni fa da un neuroblastoma.

5k condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Tutti in maglia da calcio per regalare l’ultimo saluto a un piccolo e valoroso eroe capace di aggregare nel tifo per la sua battaglia, purtroppo persa pochi giorni fa. Questa mattina la St Joseph's Church di Hartlepool ha ospitato il funerale di Bradley Lowery, il bimbo di 6 anni scomparso lo scorso 7 luglio a causa del neuroblastoma da cui era affetto da quando aveva diciotto mesi.

La storia di Bradley, tifoso del Sunderland, era stato in grado di commuovere tutta il mondo: diversi calciatori e tante squadre avevano dato vita a una raccolta fondi per combattere il male che affliggeva il piccolo Lowery. In particolare a sostenere la sua causa era stato Jermain Defoe, all’epoca attaccante proprio del Sunderland, che lo aveva portato con sé a Wembley per il match tra Inghilterra e Lituania lo scorso marzo. Nella conferenza di presentazione da nuovo calciatore del Bournemouth si era commosso, alla vigilia della dipartita del giovane tifoso, come le sue parole avevano testimoniato:

Con lui ho una relazione del tutto personale, conoscerlo è stato speciale per me. Sono preparato a tutto, forse è questione di giorni. Ma lui resterà sempre nel mio cuore.

Con Defoe erano presenti al funerale anche i calciatori del Sunderland John O'Shea, Lee Cattermole e Vito Mannone, accompagnati dall’ex allenatore David Moyes. In tanti hanno risposto all’appello della famiglia Lowery, indossando una maglia da calcio: tra le più rappresentate, oltre a quella del Sunderland, i cui colori biancorossi erano presenti anche sul carro funebre del piccolo Bradley, quelle di Chelsea, Liverpool, Newcastle e club stranieri come Barcellona e Real Madrid. Tutti con il numero 6 e il nome di Bradley sulle spalle: il papà ha invece vestito la maglia della Nazionale inglese, mentre la mamma ha indossato la divisa del Newcastle.

Tutti in maglia da calcio ai funerali del piccolo Bradley Lowery
Funerali del piccolo Bradley Lowery, tutti in maglia da calcio

Tutti in maglia da calcio per il piccolo Bradley: la commozione di Defoe

Nei giorni successivi alla morte di Bradley, la famiglia Lowery aveva lanciato un appello in rete, auspicando che tutti potessero vestirsi in modo informale vestendo una maglia di calcio, a scuola o al lavoro, donando una sterlina alla Bradley Lowery Foundation. Immagini presto condivise sui social grazie all’utilizzo dell’hashtag #CancerHasNoColours.

If you would like to donate to the Bradley Lowery Foundation - chasethewind.co.uk #ourangel

A post shared by Bradley Lowery Official (@bradleysfight) on

Chi non ha potuto raggiungere la St Joseph's Church di Hartlepool, ha contribuito alla nobile causa della famiglia Lowery, donando una sterlina alla Bradley Lowery Foundation e aiutando a tenere vivo il ricordo di quel bambino che ha dato a tutti una grande lezione di vita.

Ad accompagnare l’ingresso del feretro in chiesa è stata la musica di “Can’t help falling in love”, successo di Elvis Presley e uno degli inni più ascoltati allo Stadium of Light, casa del Sunderland. La madre di Bradley, Gemma Lowery, ha salutato suo figlio con una poesia. E una promessa:

Ci incontreremo ancora, il nostro supereroe è in cielo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.