UFC, Gegard Mousasi firma per Bellator: cosa perde la promotion?

Gegard Mousasi ha firmato con Bellator un contratto da sei incontri. L'olandese ha intenzione di combattere in più categorie di peso.

UFC, Gegard Mousasi

23 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Durante un episodio del lunedì di The MMA Hour con Ariel Helwani, Gegard Mousasi (42-6-2) ha rivelato di aver firmato un contratto da sei match con Bellator MMA. MMA Junkie è stato il primo portale a dare la notizia.

Voglio essere campione lì. Se riuscirò - ha detto Mousasi - cercherò di conquistare anche il titolo della divisione superiore. Ma prima voglio quello dei medi. È questo il mio obiettivo.

Mousasi è a quota cinque vittorie di fila e avrebbe potuto ottenere la title shot prima della sua partenza. L'olandese nativo iraniano è riuscito a finalizzare quattro dei cinque avversari di cui sopra. All'alba dei 32 anni ha un record che nelle MMA moderne è una chimera ed è un ex campione Strikeforce e DREAM.

UFC, Mousasi vs Leites
Gegard Mousasi con un diretto su Thales Leites

UFC perde un pezzo importante

Jab fulmineo, forse il migliore in assoluto nelle MMA oggi, grande dote nel clinch e nella dirty boxe, perfettamente a suo agio anche schiena a terra, vero rullo compressore nelle fasi di striking, grande cardio e grandissima condizione atletica. UFC perde uno dei migliori medi in circolazione. Classificato numero 4 nel ranking dei medi UFC, il suo percorso con la promotion più importante al mondo è giunto al termine.

Mousasi ha rivelato che UFC avrebbe alzato l'offerta rispetto alla proposta iniziale, ma si è fermata quando ha realizzato che ci fosse Bellator di mezzo. Scott Cocker, attuale presidente di Bellator, ha promosso a suo tempo in Strikeforce Mousasi e l'atleta ha rivelato che questo è stato uno dei motivi cardini per la sua scelta.

UFC, Gegard Mousasi
Gegard Mousasi con la cintura Strikeforce

Non è stata solo una questione di soldi. Come ho detto - ha continuato Mousasi - ho lavorato con Scott. Se Scott promette qualcosa, la mantiene. È un uomo onesto. È un artista marziale. Tratta i fighter con rispetto.

A UFC 213 Robert Whittaker ha sconfitto Yoel Romero e conquistato il titolo ad interim dei medi. L'australiano quindi affronterà il campione indiscusso Michael Bisping per la riunificazione del titolo. Forse una proposta titolata avrebbe potuto smuovere un po' le acque, facendo riconsiderare al talento olandese la partenza.

Credevo d'essere davanti a lui. La penso così, ho molto rispetto per Whittaker, è un bravo ragazzo. Mi congratulo con lui per la vittoria della cintura. Credo che se mi avessero proposto il match per la cintura ad interim, sarei rimasto.

Non sono tutto i titoli, per Mousasi. Ha intenzione infatti di combattere in più divisioni di peso e ha menzionato atleti del calibro di Rory MacDonald e Ryan Bader, entrambi ex UFC, come potenziali avversari. Mousasi ha aggiunto che UFC è molto severa sul passaggio di categorie, mentre Bellator è molto più aperta all'eventualità. L'olandese ha poi parlato del contratto che lega Reebok a UFC e specificando che i fighter, avendo un contratto esclusivo, non possono vestire i propri sponsor. 

Non sono capaci nemmeno di fare buoni pantaloncini. Reebok non è uno sponsor conveniente. Non è cosa buona per UFC e non so se i nuovi proprietari (WME-IMG) stiano realizzando cosa sta succedendo. Questo non è solo intrattenimento; è diverso dal puro intrattenimento. Questo è il business del combattimento.

Mousasi ha quindi concluso dicendo che Bellator era l'opzione migliore, che sarebbe partito favorito sia contro Bisping che contro Whittaker e che quindi il prezzo richiesto a UFC era ragionevole.

Si tratta anche - ha concluso Gegard - di come ti trattano e delle opportunità che ti offrono. UFC mi ha comunque trattato bene, non ho nulla contro di loro.

Mousasi si va ad aggregare ad atleti del calibro di Phil Davis, Ryan Bader, Matt Mitrione, Benson Henderson, Rory MacDonald e Lorenz Larkin, tutti ex UFC passati alla corte di Scott Cocker. I suddetti sono tutti ex top 10 e in molti si chiedono se la scelta di UFC potrà recare alla promotion dei danni.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.