Calciomercato, l'undici di Mendes contro l'undici di Raiola: chi vince?

I trasferimenti dei loro giocatori hanno mosso insieme finora quasi un miliardo e mezzo di euro. Chi vi piace di più tra le due Top 11 messe a confronto?

Calciomercato, la Top 11 di Mendes e quella di Raiola a confronto

630 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Chissà, un giorno diventerà il nuovo Clasico del calcio europeo. Di sicuro lo è già del calciomercato: se si affrontassero sul ring, Jorge Mendes e Mino Raiola farebbero impallidire anche l'atteso duello tra Mayweather e McGregor. Nel frattempo si "limitano" a muovere milioni su milioni grazie ai trasferimenti faraonici dei loro assistiti. L'ultimo è fresco fresco di giornata: James Rodriguez dal Real Madrid al Bayern Monaco in prestito per due stagioni con diritto riscatto da esercitare eventualmente nel 2019.

Il super agente portoghese risponde così al "rivale per il trono" italo-olandese, deus ex machina del passaggio di Lukaku al Manchester United: un affare da 85 milioni, secondo in Premier League solo all'altro rampollo della scuderia, il recordman Pogba.

Insieme, i due pesi massimi del calciomercato hanno messo la firma - attraverso i trasferimenti dei propri assistiti - su operazioni complessive di 1.448 milioni di euro. Una cifra che il riscatto di James Rodriguez porterebbe virtualmente a quota 1.508 milioni. Insieme ruotano insomma attorno al tetto del miliardo e mezzo di euro: praticamente più del PIL nominale del Gibuti. I madrileni di Marca si sono divertiti a schierare, una di fronte all'altra, le Top 11 della loro argenteria: ecco quali formazioni ne sono nate.

Calciomercato, la supersfida tra le Top 11 di Mendes e di Raiola

Iniziamo da Mendes e dal parco giocatori della sua GestiFute: i movimenti che riguardano i suoi calciatori hanno mosso complessivamente qualcosa come 865 milioni di euro, in ascesa a 925 con l'ultimo affare tra Bayern e Real. In cima alla piramide troviamo Angel Di Maria: il Fideo argentino è costato ai propri club - dagli stessi blancos a Manchester United e PSG - un totale di 179 milioni. Il budget legato a James permetterebbe però al colombiano di sorpassarlo, sull'onda dei suoi 188 milioni. Cristiano Ronaldo si accontenta del terzo gradino del podio, con 113 milioni: pensate solo se le voci di addio alla Casa Blanca si fossero concretizzate. L'asse con il Manchester City ha invece portato i "suoi" Ederson e Bernardo Silva in Premier: totale, la modica cifra di 90 milioni. Questo il potenziale undici titolare di Mendes, schierato da Marca: 

Calciomercato, Mendes v Raiola: la Top 11 dell'agente portogheseMarca.com
Calciomercato, Mendes v Raiola: ecco l'undici dell'agente portoghese

In panchina - o se volete anche nello starting eleven - spiccano poi il neo milanista André Silva, la stellina del Bayern Monaco Renato Sanches, ma anche Ruben Neves: il talento classe 1997 ha lasciato ufficialmente nei giorni scorsi il Porto, per "scendere" nella Championship inglese. Dove il Wolverhampton ha sborsato 20 milioni per strappare il centrocampista alla concorrenza di tanti top club europei.

Indovinate invece chi gioca in porta nella Top 11 di Raiola? Avete sicuramente indovinato tutti, ma di questi tempi era davvero facile: Gigio Donnarumma. Anche senza la partenza dell'enfant prodige dal Milan, il totale dei soldi legati ai trasferimenti dei suoi assistiti è elevatissimo: 583 milioni. Il distacco dal dirimpettaio rimane notevole, ma anche il tanto contestato agente di Nocera Inferiore si difende bene. Se Pogba resta ancora il giocatore più costoso della storia del calciomercato, Ibrahimovic è quello che in carriera ha fatto spendere di più alle società in cui ha giocato: 169 milioni totali. Ecco piazzarsi alle sue spalle la new entry Lukaku, con Balotelli e Mkhitaryan alla pari con 69 milioni. Marca ha scelto quindi questo undici titolare:

La Top 11 di Mino RaiolaMarca.com
L'undici titolare della scuderia di Raiola

A disposizione si fanno largo in prospettiva due ragazzini che promettono stra-bene: Justin Kluivert, l'erede classe '99 di papà Patrick, e Moise Kean, primo giocatore nato nel 2000 ad aver segnato nei primi cinque campionati d'Europa. Due wonderkid destinati a farsi largo nel futuro scacchiere di Raiola.

Vota anche tu!

Quale delle due Top 11 vi piace di più?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.