Bartomeu: "Dani Alves? Via per motivi personali". Il terzino: "Bugia"

Il presidente del Barcellona rivela che alla base dell'addio del brasiliano ci fossero dei motivi personali, l'ex Juventus gli risponde per le rime.

Dani Alves, non è d'accordo con la versione raccontata da Bartomeu

549 condivisioni 0 commenti

di

Share

È passato ormai un anno, eppure qualcosa continua a non quadrare. Sul motivo per il quale Dani Alves abbia deciso di lasciare il Barcellona per trasferirsi a parametro zero alla Juventus nell'estate scorsa se ne sono dette tante, ma la verità non è mai venuta veramente a galla. In un'intervista concessa a Mundo Deportivo, il presidente del club catalano, Josep Maria Bartomeu, ha tentato di fare una volta per tutte chiarezza, spiegando nel dettaglio la situazione.

Il numero uno del Barcellona ha parlato di motivi privati personali del terzino brasiliano, che proprio in base a questi avrebbe manifestato al sua volontà di andarsene:

Dani è un bravo ragazzo e tutti gli siamo affezionati. Ma lui non ha mai avuto alcun problema con il club. Lui e io sappiamo perfettamente quale fosse il suo problema, che è molto personale e non ha nulla a che vedere con lo sport. Un motivo che conosciamo solo io, lui e il suo agente. Un suo ritorno? A gennaio abbiamo ricevuto un messaggio da lui: lo abbiamo incontrato e ci abbiamo parlato. Ma non tornerà.

Barcellona, Dani Alves risponde a Bartomeu

Caso chiuso? Neanche per sogno. A queste dichiarazioni ufficiali di Bartomeu sono infatti seguite quelle di Dani Alves. Una sola parola, in realtà, più che una dichiarazione. Ma che lascia intendere chiaramente quale sia il suo punto di vista sull'argomento:

Bugia.

Così Dani Alves ha commentato su Twitter un articolo brasiliano che riprendeva le parole del presidente del Barcellona. Evidentemente la sua versione resta un po' diversa, come non aveva nascosto del resto (decisamente non sarebbe nel suo stile) qualche mese fa:

Andarmene gratis dal Barcellona è stato un gesto di classe. Durante le mie tre ultime stagioni sentivo sempre dire che Dani Alves se ne sarebbe andato, ma i dirigenti non mi dicevano mai nulla in faccia. Sono stati falsi e non mi hanno portato rispetto, offrendomi il rinnovo.

Chi dirà la verità?

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.