Manchester United, Ibrahimovic potrebbe tornare a gennaio

Lo svedese, attualmente a Manchester per completare la sua riabilitazione, potrebbe tornare agli ordini di Mourinho nel gennaio del 2018.

Zlatan Ibrahimovic, capocannoniere del Manchester United per la stagione 2016/2017

984 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

La sua prima e unica stagione con la maglia del Manchester United lo ha visto protagonista assoluto: 28 gol, molti dei quali decisivi, e ben 3 titoli conquistati. Zlatan Ibrahimovic dalle parti di Old Trafford sarà ricordato a lungo. In pochi credevano che a 35 anni potesse fare così tanto la differenza in un calcio fisico e complicato come quello inglese, ma lui come sempre ha stupito tutti.

La sua etica del lavoro e la sua professionalità gli hanno permesso di dominare durante la stagione. Consolidato il rapporto con Mourinho e trasmessa a tutto lo spogliatoio la sua mentalità vincente, l'ex attaccante di Milan, Inter e Juventus ha potuto giocare libero da qualsiasi pressione, anche mediatica, ed è entrato dritto nel cuore e nella testa di tutti i tifosi del Manchester United

L'infortunio patito contro l'Anderlecht in Europa League non solo gli ha impedito di migliorare il suo record personale di marcature, ma gli ha precluso la possibilità di giocare la sua prima finale europea in carriera. Un momento che aveva sognato a lungo, dagli esordi nella sua Malmo, passando per gli anni d'oro con le maglie di Ajax e Juventus, fino alla doppia esperienza milanese con Milan e Inter e i record stabiliti a Parigi con il PSG. 

La gioia di Ibrahimovic dopo la conquista dell'Europa League

Manchester United: Mourinho pensa a Ibrahimovic per gennaio 

L'indiscrezione di queste ultime ore vede Ibrahimovic come uno dei maggiori protagonisti del calciomercato invernale del Manchester United. Secondo quanto riportano i tabloid inglesi, la società potrebbe considerare di rimettere sotto contratto il giocatore - svincolato dallo scorso 30 giugno - qualora Mourinho ritenesse indispensabile la sua presenza in squadra. 

Il digiuno degli attaccanti o una crisi di gioco di tutta la squadra: qualsiasi occasione potrebbe essere buona per Mourinho per ripensare a quell'attaccante che troppe volte nel corso di questa stagione gli ha evitato i fischi dei tifosi, le polemiche della stampa britannica e i dubbi del club sul suo operato. 

L'arrivo di Romelu Lukaku non dovrebbe dare allo Special One grane particolari, ma coprirsi le spalle per qualsiasi evenienza non sarebbe certamente una brutta idea. La riabilitazione nel frattempo prosegue, in attesa di capire se e come Ibrahimovic potrà tornare a far sognare i tifosi del Manchester United.

Ibrahimovic festeggia un gol con il Manchester United

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.