UFC 213, due titoli in palio in card nella notte di Las Vegas

Card è ricca di incontri importanti, e impreziosita da due match titolati.

Poster UFC 213

36 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Card incredibile, quella dell'8 luglio a Las Vegas, Nevada. La T-Mobile Arena sarà ancora una volta teatro di una serie di match spettacolari.

UFC 213 ospiterà infatti la resa dei conti fra la campionessa dei pesi gallo Amanda Nunes (14-4) e la sfidante Valentina Shevchenko (14-2), giunte finalmente al tanto atteso rematch, e il match che varrà il titolo ad interim dei pesi medi fra Yoel Romero (13-1) e Robert Whittaker (18-4).

Infatti, finché Michael Bisping (30-7) non recupererà dall'infortunio, sarà il vincente fra Romero e Whittaker a difendere la cintura.

Yoel Romero vs Robert Whittaker
Poster ufficiale del match fra Yoel Romero e Robert Whittaker

UFC 213 alle porte, due i match titolati

Apre la card un match nella categoria dei pesi leggeri. Torna a 155 libbre, dopo una parentesi a 145, l'estroso Anthony Pettis (19-6). Showtime è a quota quattro sconfitte negli ultimi cinque incontri, due dei quali sostenuti nella categoria dei pesi piuma. A dargli il bentornato, il pericoloso jutsuka Jim Miller (28-9), a quota tre vittorie negli ultimi quattro incontri e reduce da una sconfitta per decisione maggioritaria in un match straordinario contro Dustin Poirier. Il match potrebbe sembrare il classico striker vs grappler, ma Pettis ha delle qualità nel submission game da non sottovalutare: è l'unico ad aver finalizzato Gilbert Melendez ed è capace di tirare fuori sottomissioni inaspettate e fulminee da diverse situazioni. Possiamo aspettarci di tutto.

Anthony Pettis vs Jim Miller
Poster ufficiale del match fra Anthony Pettis e Jim Miller

A seguire, nella categoria dei pesi massimi, un match che abbiamo già presentato: due all-time great a confronto nella chiusura di una trilogia decennale: l'ex campione UFC Fabricio Werdum (21-6-1) affronterà l'ex campione Strikeforce Alistair Overeem (41-15, 1 NC). Chiunque dei due porterà a casa il match con tutta probabilità potrà puntare a un'altra chance titolata.

Poster ufficiale di Werdum vs Overeem 3
Poster ufficiale del terzo match fra Fabricio Werdum e Alistair Overeem

Terzo match ancora nella categoria dei pesi massimi: Daniel Omielanczuk (19-7) affronterà il forte Curtis Blaydes (6-1, 1 NC). L'unica sconfitta in carriera di Blaydes è arrivata solo contro il fenomeno franco-camerunese Francis Ngannou, per stop medico al termine del secondo round. Campione nazionale NJCAA, il venticinquenne ha collezionato un record nel wrestling collegiale senior di 44 vittorie e nessuna sconfitta e adesso è pronto per affrontare l'orso polacco, ex KSW. Omielanczuk è reduce da due sconfitte consecutive e una vittoria tornerebbe a farlo respirare e a scongiurare il rischio licenziamento.

UFC, Blaydes
Curtis Blaydes durante una cerimonia del peso

Co-main event che non ha bisogno di presentazioni, nella categoria dei pesi medi. Il titolo ad interim in palio, Yoel Romero tenterà di coronare una grande carriera nelle MMA affrontando il più giovane Robert Whittaker. Romero è un wrestler d'élite, reduce da una vittoria importantissima su Chris Weidman per TKO a UFC 205, davanti al pubblico newyorkese. Whittaker, se possibile, è reduce da una vittoria ancor più importante: l'annientamento del coccodrillo brasiliano Ronaldo Jacare Souza. Il match fra i due rappresenta la scelta migliore che UFC potesse fare in assenza del campione Michael Bisping, fuori ormai da tempo immemore a causa di un infortunio al ginocchio. Whittaker è uno striker straordinario, con una velocità di braccia incredibile per la categoria e una difesa dei takedown davvero alta: il 91%. Neanche Jacare, il miglior jutsuka nei medi, è riuscito a portarlo a terra. Ci riuscirà il wrestler più forte? Romero però non si limita al grappling: la sua esplosività, la sua ferocia, la scelta dei colpi, l'intelligenza all'interno della gabbia fanno di lui uno degli atleti più pericolosi in circolazione. Il co-main event promette scintille.

UFC, Romero vs Whittaker
Variante del poster ufficiale del match fra Yoel Romero e Robert Whittaker

E finalmente arriviamo al main event della serata: categoria dei pesi gallo, la campionessa Amanda "Lioness" Nunes tenterà la seconda difesa titolata contro la sua eterna avversaria: Valentina "Bullet" Shevchenko. Le due hanno un precedente a UFC 196, la Nunes portò a casa la vittoria vincendo nettamente le prime due riprese e rischiando l'upset nel terzo, visto il grande ritorno della Shevchenko. Bullet ha addirittura battuto due volte in match di Muay Thai la campionessa pesi paglia Joanna Jedrzejczyk. Per metà chirghisa e per metà peruviana, la biondissima striker non si limita al solo stand-up: ha stupito il mondo delle MMA sottomettendo nella sua ultima apparizione una forte grappler quale è Julianna Peña, dopo aver battuto precedentemente l'ex campionessa Holly Holm. La Nunes però non ha nulla da invidiare alla sua avversaria: dopo averla battuta infatti, ha affrontato per il titolo Miesha Tate, sottomettendola durante la prima ripresa e si è ripetuta in maniera ancora più schiacciante demolendo ciò che rimaneva di Ronda Rousey. Questo è il match che tutti attendono in questa categoria.

Nunes vs Shevchenko
Poster ufficiale del rematch fra Amanda Nunes e Valentina Shevchenko

L'appuntamento con UFC 213 su FOX Sports

L'appuntamento dunque è per la notte fra l'8 e il 9 luglio alle ore 4.00, come al solito su FOX Sports, canale 204 di Sky.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.