Europa League, Glasgow Rangers fuori a sorpresa: tifosi furiosi

ll club di Glasgow eliminato dai lussemburghesi del Fc Progress Niederkorn al primo turno preliminare: i tifosi provano a bloccare il bus della squadra.

Glasgow Rangers eliminato ai preliminari dall'Europa League 2017/2018

993 condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

L’edizione 2017/2018 dell'Europa League riserva già la prima sorpresa: i Glasgow Rangers, storico club scozzese, sono stati infatti eliminati nel primo turno preliminare dai lussemburghesi del FC Progres Niederkorn. Un ko clamoroso, incassato per mano di una squadra di semi-professionisti, al cospetto di un team che ha nel suo curriculum la vittoria di 54 campionati e 33 coppe nazionali in Scozia.

Nonostante la vittoria ottenuta nel match di andata ad Ibrox Park, terminato 1-0 per Niko Kranjcar e compagni, i Glasgow Rangers non sono riusciti a difendere il vantaggio e hanno ceduto per 2-0 sul terreno del Niederkorn: a determinare il risultato sono state le reti realizzate da Emmanuel Francoise and Sebastien Thill. Due perfetti sconosciuti, come tutti i componenti della rosa della società con sede in Lussemburgo. 

L'eliminazione fa rumore, per blasone e obiettivi. Basti pensare che il Niederkorn non aveva mai vinto un match valido per competizioni europee su 13 precedenti, realizzando un solo centro e incassandone ben 41. Numeri sufficienti per catalogare come clamorosa la prematura uscita di scena dei Rangers.

Glasgow Rangers fuori dall'Europa League, i tifosi furiosi bloccano il bus della squadra

La prestazione offerta dai Glasgow Rangers in Lussemburgo ha lasciato di stucco i 2000 tifosi che si sono sobbarcati un viaggio di 1200 chilometri per stare accanto al capitano Lee Wallace e ai suoi compagni di squadra. A fine partita è stato tempo di contestazione: una rappresentanza di tifosi scozzesi ha avvicinato il bus dei Rangers all’uscita dallo stadio Jos Haupert, destinando all’allenatore Pedro Caixinha e alla squadra un solo pensiero:

Ve ne fregate di noi.

Accuse alle quali l'allenatore portoghese ha replicato attraverso i microfoni ufficiali del club:

Mi assumo tutte le responsabilità, non possiamo giocare così. Credo che giornate così storte capitino una volta nella vita. Stiamo affrontando un momento complicato e dobbiamo affrontarlo da uomini. Ci scusiamo con i nostri tifosi.

Pedro Caixinha, allenatore dei Glasgow Rangers dal marzo 2017
Pedro Caixinha, allenatore dei Glasgow Rangers: si è scusato con i tifosi per il ko in Lussemburgo

Rabbia figlia di un’eliminazione alquanto inattesa: quella dei Rangers nel Granducato avrebbe dovuto rappresentare una trasferta agevole, quasi una tappa di routine verso il secondo turno preliminare di Europa League. Così non è stato. Le reti di Francoise e Thill hanno dato il via a una serata da incubo.

Glasgow Rangers, tifosi furiosi a Niederkorn dopo l'eliminazione dai preliminari di Champions LeagueCopyright @Mac08721612/Twitter
Glasgow Rangers, tifosi furiosi dopo l'eliminazione dai preliminari di Champions League

Se si dovesse individuare il peggior risultato nella lunga storia europea dei Rangers, dopo la serata di martedì 4 luglio quasi nessuno avrebbe dubbi sulla risposta da dare. Per Pedro Caixinha, in sella alla panchina scozzese dallo scorso marzo, e i suoi calciatori, una serata da dimenticare: riconquistare la fiducia dei tifosi, già amareggiati per la Scottish Premiership 2016/2017 chiusa in terza posizione a 39 punti dagli acerrimi rivali del Celtic, non sarà impresa semplice. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.