Cristiano Ronaldo: "Mai detto che voglio lasciare il Real Madrid"

Fonti spagnole svelano il contenuto di una telefonata fra Florentino e il giocatore: ha ammesso di sentirsi ferito, ma ha smentito di aver detto di volersene andare.

Cristiano Ronaldo

2k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Tanto rumore per nulla? La denuncia per frode fiscale indirizzata a Cristiano Ronaldo dall'Agenzie delle entrate spagnola nelle scorse settimane aveva sollevato un notevole polverone. Il giocatore era impegnato nella Confederations Cup con la Nazionale portoghese e non aveva commentato ufficialmente, ma aveva lasciato trapelare il suo disagio.

Un disagio che secondo il quotidiano lusitano A Bola era talmente profondo da aver spinto CR7 a confidare l'intenzione irrevocabile di lasciare il Real Madrid e la Spagna:

La decisione è irrevocabile e l'ha già trasmessa al presidente del Real Madrid.

Una pietra tombale, insomma, su un rapporto che sembrava non dover finire mai, nel corso del quale la Casa Blanca e il giocatore hanno vinto insieme una dozzina di trofei, fra cui 2 Liga, 3 Champions League, 2 Campionati del mondo per club e 2 Supercoppa Uefa, per non parlare dei 3 Palloni d'oro e dei 406 gol segnati da Cristiano in 394 match - media gol 1,03 - con la camiseta del Real Madrid.

Cristiano Ronaldo: "Mai detto che voglio lasciare il Real Madrid"

A quanto pare, invece, i tifosi del Real Madrid possono stare tranquilli: sembra proprio che sia stato fatto tanto rumore per nulla. El Confidencial riferisce, infatti, del primo contatto telefonico fra Cristiano Ronaldo e Florentino Perez. Il presidente della Casa Blanca ha chiamato il giocatore nei giorni scorsi per consolarlo dell'eliminazione ai rigori del suo Portogallo da parte del Cile e ha avuto notizie confortanti:

Non ho mai detto che avrei lasciato il Real Madrid. Ho solo commentato a una cena con i compagni di squadra che sono stato ferito, che mi sono sentito maltrattato, perseguitato e trattato come un delinquente nonostante abbia rispettato i miei obblighi fiscali, seguendo le istruzioni dei miei consulenti e avvocati, sia in Inghilterra che in Spagna. 

Cristiano Ronaldo e Florentino Perez
Tutto chiarito fra Cristiano Ronaldo e Florentino Perez

Cristiano era un fiume in piena e ha spiegato che se fino ad allora non aveva smentito nulla è solo perché non è sua abitudine farlo, perché se lo fai una volta, sei condannato a farlo sempre, poi ha continuato:

Chi pensa che io sarei venuto a chiedere un adeguamento del contratto per fare fronte ai problemi col fisco non mi conosce: io non agisco in quel modo.

In Tribunale il 31 luglio

Cristiano Ronaldo, che ora è negli Stati Uniti con i suoi gemellini, tornerà a Madrid a fine luglio senza giocare il Clasico del 29 a Miami. Oltre a incontrare Florentino, il 31 dovrà presentarsi in Tribunale dove è stato chiamato come indagato per frode fiscale e pare deciso ad andare fino in fondo nonostante tutti gli consiglino di chiedere il patteggiamento. Chissà che non sia proprio il presidente a riuscire a farlo scendere a più miti consigli.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.