Palermo, Baccaglini risponde a Zamparini: "Offerta soddisfacente"

L'italoamericano replica al patron rosanero: "Questo è anche il rischio imprenditoriale, non sempre il risultato è quello sperato. Sento di avercela messa tutta".

Baccaglini

421 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Ieri la lettera con cui Maurizio Zamparini annunciava ufficialmente che la trattativa per il passaggio di proprietà del Palermo era saltata. Oggi la replica all'Ansa di Paul Baccaglini, imprenditore italoamericano che avrebbe dovuto sostituire il patron friulano alla guida del club rosanero:

Ho sempre parlato dell'opportunità di acquistare il Palermo come un investimento e come tale deve quadrare anche a livello numerico. Il risultato di questo intenso lavoro è un'offerta che a nostro giudizio poteva soddisfare tutte le parti interessate con le doverose garanzie di pagamento tenendo chiaramente gli interessi della squadra al primo posto. L'offerta prevede una dilazione dei pagamenti su base comunque garantitacon un'ulteriore importante integrazione anch'essa garantita alla promozione in Serie A.

Pur apprezzando l'apprensione di Zamparini per tutelare e salvaguardare il futuro del Palermoritengo che le garanzie circa il piano di investimenti, che chiaramente passa anche per lo sviluppo imprenditoriale di nuove strutture come stadio e centro sportivo, non sia di sua diretta competenza dal momento che non sarà più di sua proprietà. 

Il progetto ha trovato apertura e disponibilità da parte del sindaco Orlando. Vorrei ringraziarlo pubblicamente per le sue iniziative che dimostrano quanto tiene a Palermo sotto ogni punto di vista. A lui non abbiamo mai negato e anzi abbiamo confermato in modo trasparente le necessarie garanzie di investimento per poter approvare lo stadio e realizzarlo insieme agli altri noti progetti collaterali secondo un cronoprogramma che prevede la costruzione dello stadio entro 2 anni.

Non entro nelle polemiche extra Palermo perché inconferenti. Sento sinceramente di avercela messa tutta. In questi mesi non ho risparmiato energie, tempo e risorse economiche per cercare di trovare una strada percorribile che portasse all'edificazione di tutte quelle idee che possono fare del Palermo una grande storia di successo. Questo è anche il rischio imprenditoriale, non sempre il risultato è quello sperato: averci provato pesa meno di un rimpianto.

Qual è la stella del calciomercato?

Vota

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.