Neymar ricorda: "Appena arrivato mi vergognavo a parlare con Messi"

Neymar ricorda i suoi primi momenti al Barcellona, vissuti tra l'imbarazzo causato nel trovarsi di fronte campioni quali Messi, Iniesta e Piqué.

Leo Messi e Neymar

3k condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Un sogno ad occhi aperti. È stata un po' questa la sensazione vissuta da Neymar al suo ingresso nello spogliatoio del Barcellona. La sola vicinanza a mostri sacri del calcio del ventunesimo secolo quali Leo Messi, Andrés Iniesta e Xavi Hernandez ha scatenato reazioni contrastanti all'interno della sfera emotiva del giovanissimo attaccante brasiliano, sbarcato in blaugrana nel 2013 dopo un decennio trascorso al Santos. Certo, non che poi O Ney ci abbia messo più di tanto a scrollarsi l'emozione di dosso, visti i 105 gol e gli 80 assist siglati in 186 presenze con la maglia del Barça.

Un arrivo, quello di Neymar, a cui sarebbe seguito soltanto un anno dopo quello di Luis Suarez, con il quale avrebbe formato - assieme al già citato Messi - uno dei tridenti più prolifici della storia del calcio. Certo, tutto questo però Neymar non poteva saperlo: nonostante i buoni propositi figli anche della cifra spesa per portare il giocatore in Catalogna, nessuno si sarebbe aspettato un impatto così devastante con i colori blaugrana sin da subito. 

Probabilmente, neanche lo stesso Neymar avrebbe mai pensato di potersi integrare così bene all'interno della realtà azulgrana, specie a sentire le sue dichiarazioni a Caldeirao do Huck. Nel corso dell'intervista rilasciata, il brasiliano ha spiegato come il primo mese vissuto all'interno dello spogliatoio non sia stato affatto semplice, vista la tensione causata dal trovarsi accanto top player fino ad allora ammirati soltanto in TV.

Non dico che è stato difficile ambientarmi a Barcellona, ma posso garantirvi che è stato complicato adattarsi al quotidiano. Certo, nel contempo vivevo comunque una sensazione bellissima: trovarsi nello spogliatoio gente come Messi da un lato e Piqué, Iniesta o Xavi dall'altro è stato fantastico. All'inizio però ero un po' in imbarazzo a parlare con loro. Io ero il ragazzino, l'ultimo arrivato, e loro invece erano i miei idoli!

Neymar e Messi
Leo Messi e Neymar festeggiano dopo un gol siglato.

Barcellona: tra Messi e Neymar spunta anche Deulofeu

È di pochi giorni fa la notizia riguardante il futuro di Gerard Deulofeu: dopo un continuo susseguirsi di rumors infatti, l'ex gioiello della Cantera proverà a ritagliarsi il suo spazio tra le fila del Barcellona. Reduce dal proficuo semestre vissuto al Milan, l'esterno offensivo iberico rappresenterà la prima alternativa per i due posti laterali nel tridente di Ernesto Valverde, che potrà dunque contare su un ricambio di assoluta qualità e dagli enormi margini di miglioramento. Ad un posto da titolare in una delle big di Serie A Deulofeu ha - per il momento - preferito il ruolo di vice-Messi o vice-Neymar, beffando tutti quei club che inutilmente avevano bussato alla porta dell'Everton prima e del Barça poi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.