MotoGP: Marquez vola al Sachsenring, pole position! Solo nono Rossi

Il pilota spagnolo domina in Q2 e domani scatterà davanti a tutti. Ottimo secondo posto per Petrucci, con Pedrosa che chiude la prima fila. Indietro Valentino e Dovizioso.

Valentino Rossi

152 condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Con l'asciutto e con il bagnato, la costante del Sachsenring si chiama Marc Marquez. Il pilota spagnolo domina le qualifiche ufficiali è conquista la pole position. La numero 69 della sua carriera, la 40esima in MotoGP. Neanche Danilo Petrucci è riuscito a contrastare la Honda numero 93.

Eppure il ternano ha fatto il possibile in sella alla sua Ducati Pramac, restando in testa per gran parte delle qualifiche. E domani scatterà dalla seconda casella per provare a duellare con il campione del mondo in carica. Terza l'altra HRC, quella di Pedrosa.

Sguardo mesto per gli altri italiani della MotoGP, a cominciare da Valentino Rossi. Con la pista bagnata la Yamaha non va, stesso discorso per il compagno di squadra Vinales. Nono tempo per il Dottore, che precede Andrea Dovizioso. Il leader del mondiale partirà dalla quarta fila, insieme a Maverick e Bautista.

MotoGP, Petrucci ed Espargarò in Q2

La pioggia la fa da padrona anche nelle qualifiche ufficiali della MotoGP. Nuvole nere sul Sachsenring che scaricano acqua senza soluzione di continuità, condizionando notevolmente le prestazioni dei piloti in pista. A spuntarla sono Danilo Petrucci, a sorpresa in Q1 a causa di una caduta durante la terza sessione di libere, e Pol Espargarò, che sfrutta alla grande l'ultimo giro prima della bandiera a scacchi.

Chi invece è costretto a rimanere fuori dalla lotta per la pole position sono Jack Miller, scalzato in extremis, e Bradley Smith, rallentato da Hector Barbera dopo aver acceso tre caschi rossi. Ma le KTM stanno dimostrando di aver un ottimo feeling con la pista bagnata e se il meteo non dovesse cambiare potrebbero dire la loro anche in gara.

Marquez domina, male le Yamaha

Smette di piovere e la pista tende ad asciugarsi, complice l'asfalto nuovo. Il più indiavolato è Danilo Petrucci: due giri consecutivi che gli consentono di mettere quasi mezzo secondo tra sé e il secondo, Marc Marquez. Contatto tra il campione del mondo in carica e Maverick Vinales: i due si chiariscono a fine sessione.

Rossi rientra ai box per cambiare la gomma: sempre una rain, sceglie la media sperando che si possa continuare ad asciugare la pista. È una scelta che non paga, solo nono tempo per Valentino. Chi invece sorride è Marquez, altra pole position al Sachsenring. Anche Petrucci si deve arrendere davanti allo strapotere dello spagnolo, ma si tratta comunque della terza volta in prima fila per Petrux. Con Pedrosa che chiude la prima fila. Sesta e decima le Ducati ufficiali di Lorenzo e Dovizioso.

La Griglia di Partenza

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V

02- Danilo Petrucci – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP

03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V

04- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V

05- Jonas Folger – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1

06- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP

07- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16

08- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP

09- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1

10- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP

11- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1

12- Alvaro Bautista – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP

13- Jack Miller – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V

14- Loris Baz – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP

15- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16

16- Andrea Iannone – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR

17- Mika Kallio – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16

18- Hector Barbera – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP

19- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1

20- Karel Abraham – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP

21- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP

22- Alex Rins – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR

23- Scott Redding – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP

24- Tito Rabat – EG 0,0 Marc VDS – Honda RC213V

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.