Messi: luna di miele rimandata per firmare col Barcellona?

Leo e Antonela non partiranno subito per i Caraibi come previsto in un primo tempo ma transiteranno a Barcellona: prevista la firma sul nuovo contratto?

1k condivisioni 0 commenti 4 stelle

di

Share

Leo Messi e Antonela Roccuzzo hanno fatto le cose in grande per il loro matrimonio, che ha avuto luogo nelle scorse ore presso l'hotel Center di Rosario in Argentina alla presenza di 250 ospiti, amici d'infanzia, parenti, ma anche tanti ex compagni di squadra di Leo, al Barcellona o nell'Argentina.

Campioni del presente o del recentissimo passato, gente come Xavi, Puyol, Fabregas, Eto'o fra gli altri, hanno sfilato sul tappeto rosso che era stato srotolato all'ingresso dell'albergo, fra due ali di folla accorsa per vedere sposi e invitati del matrimonio calcistico del secolo.

Per il resto la cerimonia si è svolta in forma strettamente privata. L'organizzazione ha permesso la diffusione solo di alcune foto nelle quali la coppia è ritratta nei momenti più salienti e insieme ai parenti più stretti e ai figli Thiago e Mateo.

Il matrimonio di Messi
Un' immagine del matrimonio di Messi

Messi: luna di miele rimandata per firmare col Barcellona?

Ma la notizia che sta tenendo col fiato sospeso i tifosi di Messi e del Barcellona arriva dalla Spagna e riguarda un cambio di rotta improvviso nei programmi della coppia. Messi e signora, infatti, avrebbero dovuto partire subito dopo il pranzo nuziale per il viaggio di nozze in un'isola dei Caraibi insieme ai figli.

Messi e Antonela
Il momento del sì fra Messi e Antonela

Secondo Mundo Deportivo, invece, Leo e famiglia, accompagnati anche dal padre e procuratore Jorge, sono attesi fra oggi e domani a Barcellona. Naturale che la notizia abbia subito fatto pensare al proposito di mettere senza indugio la firma su quell'accordo fino al 2020 - col giocatore che potrà decidere se prolungare - che è stato raggiunto nelle scorse settimane ma la cui sigla, per questioni di tecnica finanziaria, era stata rimandata a dopo il 1° luglio.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.