Arturo Vidal: "Cristiano Ronaldo un presuntuoso, per me non esiste"

Alla vigilia di Portogallo-Cile, semifinale di Confederations Cup, il centrocampista del Bayern Monaco attacca il Pallone d'Oro, rivelando vecchie ruggini di Champions League

Vidal Cile

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

La Confederations Cup 2017 sta per entrare nella fase calda: domani è in programma la prima semifinale, quella tra Portogallo e Cile, mentre giovedì sarà la volta di Germania-Messico. Particolarmente interessante la sfida tra lusitani e cileni, tra i vincitori dell'ultimo campionato europeo e i trionfatori delle ultime due edizioni consecutive della Coppa America. Una sfida che Arturo Vidal, giocatore simbolo del Cile, ha deciso di arroventare ulteriormente, scegliendo un bersaglio grosso, anzi il più grosso: Cristiano Ronaldo. Queste le dichiarazioni raccolte dal Daily Star:

Cristiano Ronaldo è uno spocchioso. Per me non esiste. Ho già detto a Kimmich (suo compagno al Bayern Monaco, ndr) che ci incontreremo in finale.

Vidal contro Cristiano Ronaldo: le ruggini di Real Madrid-Bayern Monaco

Facendo finta di non esserci accorti della contraddizione insita nell'accusare qualcuno di presunzione, e contemporaneamente dare per scontato di batterlo e raggiungere la finale, la sparata di Vidal sembra risentire ancora delle scorie dell'ultimo incrocio tra i due giocatori. Ci riferiamo, ovviamente, alla sfida di Champions League dello scorso 18 aprile al Bernabeu tra Real Madrid e Bayern Monaco, quella che vide i blancos eliminare i bavaresi di Ancelotti al termine di un match condizionato da qualche decisione arbitrale non particolarmente ispirata. Vidal e Ronaldo, peraltro, furono direttamente coinvolti in due dei tre gravi errori attribuiti a Kassai (l'altra fu la mancata espulsione di Casemiro). Il cileno fu ingiustamente cacciato a 6' dalla fine per un fallo non commesso su Asensio, mentre a Cristiano Ronaldo fu convalidato il gol del 2-2, quello decisivo ai fini della qualificazione, nonostante un fuorigioco di un metro. 

Vidal durante Real Madrid-Bayern MonacoGetty
Vidal protesta contro Kassai

Vidal fu tra i protagonisti anche nel dopogara, accusando Kassai di aver regalato il passaggio del turno al Real Madrid e ironizzando pesantemente sui social network. Non solo: secondo la stampa spagnola, il cileno aveva fatto irruzione nello spogliatoio dell'arbitro insieme ad altri due compagni (Lewandowski e Alcantara), ricoprendolo di insulti e rendendo necessario l'intervento della polizia. Evidentemente, la carie non è ancora guarita.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.