Calciomercato Manchester United, Cristiano Ronaldo pensa al ritorno

Tra le varie opzioni disponibili, il portoghese al momento preferisce quella che riporta all'Old Trafford e lo avrebbe comunicato al suo agente Jorge Mendes.

Cristiano Ronaldo, nel riscaldamento della Confederations Cup con il Portogallo

3k condivisioni 0 commenti 5 stelle

di

Share

Le telefonate di Zinedine Zidane e Sergio Ramos hanno tentato di far ragionare Cristiano Ronaldo, ma il portoghese sembra non aver ancora smaltito la rabbia manifestata per l'accanimento del fisco spagnolo nei suoi confronti e, soprattutto, la mancanza di tutela mostrata (a suo giudizio) da parte del Real Madrid.

Il club ha deciso di aspettare la fine della Confederations Cup per parlare faccia a faccia con il Pallone d'Oro, che però intanto non ha perso tempo e - secondo i primi rumors di calciomercato - avrebbe dato mandato al suo agente di valutare le varie possibilità.

Il Paris Saint-Germain è la squadra che più di ogni altra è disposta a fare di tutto pur di portare a Parigi Cristiano Ronaldo, offrendogli un contratto superiore a quello garantito dal Real Madrid e pagando 140 milioni di euro cash alle Merengues. Ne offrono molti di più dalla Cina, dove in passato avevano messo sul piatto ben 300 milioni. In Inghilterra, poi, parlano addirittura di qualche possibilità per il Milan, in virtù dei buoni rapporti tra la nuova proprietà e il suo agente Jorge Mendes.

Calciomercato, Cristiano Ronaldo al Manchester United?

Manchester United, Cristiano Ronaldo potrebbe tornare all'Old Trafford
Cristiano Ronaldo, sorridente, con la maglia del Manchester United

Non è nessuna di queste possibilità, però, la preferita da Cristiano Ronaldo. Se dovesse seguire l'istinto, sarebbe già tornato al Manchester United, la squadra che lo ha fatto diventare per la prima volta Pallone d'Oro e dove è diventato CR7, ereditando un numero di maglia vestito prima di lui da leggende come George Best, Bryan Robson, Eric Cantona e David Beckham.

Ecco, Cristiano Ronaldo oggi vorrebbe tornare lì, dove è nato il suo mito. Ed è per questo che ha chiesto al suo procuratore, Jorge Mendes, di mettersi in moto per riuscire a esaudire il suo desiderio di calciomercato, a prescindere dal fatto che l'allenatore del Manchester United sia José Mourinho. Non certo il suo preferito. Nonostante i potenziali problemi di convivenza con il tecnico, suo connazionale, Cristiano Ronaldo vorrebbe tornare proprio lì, al Manchester United, dove ha lasciato una parte del suo cuore.

I Red Devils ci stanno pensando davvero, possono riportare a casa CR7 e per questo ragionano su una maxi-offerta da 210 milioni più il cartellino del portiere de Gea, in cambio dell'accoppiata formata da Morata e Cristiano Ronaldo. Quello che inizialmente sembrava impossibile, appare un po' meno una chimera. Sarebbe una storia romantica di calciomercato, sì. Una sorta di chiusura del cerchio. Ma il Real Madrid è ancora convinto di poter far tornare sui suoi passi il portoghese e farà di tutto per riuscirci.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.