Mayweather vs McGregor, ecco perché sarà l'incontro del secolo

Il match di pugilato tra la leggenda della boxe e la stella UFC spazzerà via tutti i record precedenti in termini di incassi e seguito.

1k condivisioni 1 commento

di - | aggiornato

Share

Dopo oltre un anno di provocazioni, allusioni e smentite varie, alla fine è arrivata la tanto attesa ufficialità. Floyd Mayweather e Conor McGregor si sfideranno sul ring, l’uno di fronte all’altro, in un match di boxe. Il Super Fight si terrà a Las Vegas il prossimo 26 agosto, probabilmente alla MGM Grand Garden Arena (già riservata ufficialmente), in alternativa alla T-Mobile Arena.

A 40 anni, il pugile statunitense tornerà così sul quadrato, dopo essersi ritirato imbattuto nel settembre del 2015 con 49 vittorie in altrettanti incontri in carriera, per sfidare il campione irlandese della UFC, 11 anni più giovane, con un curriculum che parla di 21 vittorie e 3 sconfitte nelle arti marziali miste.

Conor McGregor parte chiaramente sfavorito, in uno sport completamente diverso da quello in cui eccelle e detiene attualmente due diverse cinture in differenti categorie di peso. Notorious non è comunque un neofita della boxe, avendo iniziato a praticarla a 12 anni, salvo poi cambiare strada da 15enne, per sposare le arti marziali miste, dove è diventato protagonista assoluto. Per i puristi della boxe (tra cui un'altra leggenda come De La Hoya) si tratta solo di uno spettacolo puramente mediatico. Di certo, però, per incassi e ascolti, diventerà l'incontro del secolo.

Il 26 agosto a Las Vegas l'incontro di boxe tra Mayweather e McGregor
Mayweather vs McGregor, l'incontro di boxe si farà il 26 agosto a Las Vegas

Mayweather vs McGregor, l'incontro del secolo

Fino a questo momento la sfida tra Mayweather e Manny Pacquiao è stato l'evento più esclusivo della storia della boxe, capace di generare un incasso di oltre 520 milioni di dollari. L'incontro venne trasmesso in 175 paesi (solo negli Stati Uniti, 4 milioni e 400mila persone acquistarono il Pay-Per-View), di fronte ai 16500 spettatori paganti della MGM Arena che, da soli, hanno portato circa 72 milioni di dollari.

In quell'occasione Mayweather ne incassò 180, contro i 120 di Pacquiao. Nonostante questi numeri impressionanti, gli analisti sono certi che la nuova sfida tra la leggenda del pugilato e McGregor riuscirà a produrre ancora di più, arrivando a sfiorare il miliardo di dollari.

La boxe contro le MMA?

Per quanto riguarda gli sport da contatto siamo entrati da tempo in una nuova era. Le arti marziali miste hanno guadagnato passo dopo passo sempre più notorietà e seguito, arrivando ai livelli della regina di queste discipline, la boxe. Anche per questo, per evitare di perdere ulteriormente terreno rispetto a un concorrente capace di garantire match crudi e ad alto tasso di spettacolarità e di assecondare ogni desiderio del proprio pubblico, la boxe gioverà di questo incontro con il numero uno della UFC.

E farà contento anche Mayweather, al quale non mancano di certo i soldi, ma fa comunque comodo averne di più. Come raccontato dal suo ex socio in affari 50 Cent, infatti, la vita del pugile imbattuto scorre con un tenore elevatissimo. Si dice addirittura che nell'ultimo anno abbia speso 75 milioni di dollari:

Mayweather è straordinariamente dotato e con un incredibile etica del lavoro. Si è sudato ogni dollaro che ha guadagnato. Ma la sua idea di soldi è quella di guadagnarli per spenderli. Per questo combatte, perché se smette di farlo la macchina da soldi si ferma e il suo mondo finanziario rischia di arrestarsi improvvisamente.

I centri scommesse festeggiano

Anche per quanto riguarda il flusso di scommesse su un evento di boxe, il record attuale è detenuto dall'incontro tra Mayweather e Pacquiao, che ha mosso una cifra stimata intorno ai 70 milioni di dollari: il dato non può essere preciso, in quanto il pugilato nel mondo delle scommesse figura nella categoria "altro", insieme ad altre discipline.

La scontro tra Pretty Boy Floyd e McGregor dovrebbe portare più o meno gli stessi numeri e ci sono delle piattaforme di betting che hanno già stabilito quotazioni e dato la possibilità di piazzare la propria puntata. William Hill, ad esempio, ha già dato a 1,08 la vittoria di Mayweather e a 7 quella dell'irlandese (a 26, invece, il pareggio).

Non sarà un altro Alì vs Inoki

Tornando con la mente a precedenti combattimenti tra atleti di diverse discipline, a parte lo scontro ravvicinato tra lo stesso Mayweather e la WWE Superstar Big Show (non un vero incontro), è impossibile non pensare a quello del 1976 tra l'icona della boxe Muhammad Alì e il wrestler giapponese Antonio Inoki. In quell'occasione le altissime aspettative sulla sfida non vennero rispettate, visto che la maggior parte di questa si svolse con Inoki per terra, nel tentativo di scalciare Alì colpendolo alle gambe ed evitare più possibile di ricevere dei pugni da lui.

Il match, che dopo 15 riprese si concluse con un pareggio (nonostante gli appena 6 colpi sferrati dal pugile), venne definito da molti come il punto più basso della storia di Alì, che in ogni caso risentì molto dei ripetuti colpi ricevuti sulla gamba.

Non c'è comunque il rischio che si ripeta una situazione del genere, perché a differenza di 41 anni fa, questa volta l'incontro si svolgerà con le regole classiche della boxe e McGregor ha accettato di regolarsi di conseguenza, sfidando Mayweather nel suo campo. E pur non avendolo mai fatto prima, a livello fisico il campione UFC potrebbe dare fastidio al favoritissimo pugile, soprattutto se riuscisse ad assestare il suo potente sinistro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.