Chi è Victor Lindelof, il nuovo centrale del Manchester United

Il difensore svedese arriva dal Benfica per oltre 30 milioni di sterline, giocherà al fianco di Bailly e dovrà aiutare i Red Devils a tornare sul tetto d'Inghilterra.

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Per uno svedese che va via, un altro che arriva. Lasciato andare Ibrahimovic, il Manchester United apre le porte di Old Trafford a Victor Lindelof, il nuovo difensore centrale che il club ha messo a disposizione di José Mourinho con un importante investimento sul mercato. Sono serviti 30,7 milioni di sterline per strappare il giocatore al Benfica, dove ha vinto 3 campionati tra il 2013 e il 2017 e ha compiuto il salto dalle giovanili alla prima squadra.

Ventitre anni da compiere il 17 luglio, Lindelof è già uno dei pilastri della sua Nazionale. I Red Devils se ne sono accorti fin da gennaio, quando hanno provato ad intavolare una prima trattativa con i portoghesi: la base economica di partenza era di 52 milioni di sterline, poi l'accordo raggiunto nei giorni scorsi ad una cifra nettamente più bassa.

Se lo United ha già annunciato l'operazione attraverso un tweet, mancano ancora le visite mediche che a questo punto dovrebbero essere una formalità. Si tratta di un salto importante per il difensore, che in Svezia viene visto come l'erede di Olof Mellberg per carisma, personalità e apporto alla Nazionale. L'ottima esperienza negli Europei Under 21 del 2015, conclusi proprio con la vittoria del titolo, avvalora la scelta di puntare forte su di lui dalle parti di Old Trafford.

Victor Lindelof, il volto nuovo del Manchester United

I 187 centimetri di altezza fanno di Lindelof un ottimo colpitore di testa, ma le buone capacità nel gioco palla a terra lo rendono uno strumento fondamentale anche nella tattica di Mourinho, soprattutto in relazione al sistema della Premier League, che predilige la verticalizzazione dalla difesa. È un centrale moderno, ma nel clima di grande pressione che caratterizza lo United, nonostante la conquista dell'Europa League, sarà decisivo il suo approccio al nuovo campionato e ad una realtà più grande del Benfica.

Un investimento di questa portata ha un chiaro significato: Lindelof sarà titolare nella stagione 2017/2018. Al centro della difesa farà coppia con Eric Bailly, uno degli elementi più positivi degli ultimi mesi. Due centrali classe 1994 confermano che Mou ha intenzione di guardare lontano, sempre dalla panchina dei Red Devils, con gli occhi ovviamente rivolti al titolo di campione d'Inghilterra e ad un buon cammino in Champions League.

Victor Lindelof
Lindelöf svetta su Giroud durante Svezia-Francia. È l'uomo giusto per lo United?

Il numero di maglia

Nella zona rossa di Manchester, intanto, tiene banco la questione legata al numero di maglia. Lindelof gioca abitualmente con il 14, attualmente di proprietà di Jesse Lingard. Nemmeno il 3, altro numero utilizzato in Nazionale, sarebbe disponibile, perché è proprio quello del suo futuro compagno di reparto Bailly. La scelta dello svedese, a questo punto, dovrebbe ricadere sul 2, indossato in sporadiche occasioni. Mourinho, che guarda con maggiore interesse alla sostanza, spera quantomeno di conservare una difesa sotto i 30 gol in campionato. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.