Forbes, gli atleti più pagati: Cristiano Ronaldo primo, McGregor 24°

La classifica tiene in considerazione i guadagni tra il 1° giugno 2016 e il 1° giugno 2017: il portoghese del Real Madrid ha incassato 93 milioni di dollari.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Come da consuetudine, la rivista Forbes ci propone la classifica dei Paperoni del mondo dello sport, gli atleti che hanno incassato di più nell'ultimo anno solare, calcolando gli introiti percepiti tra il 1° giugno 2016 e il 1° giugno 2017. In questa graduatoria, che 365 giorni fa vedeva al primo posto Cristiano Ronaldo, si tiene conto degli stipendi, dei premi, dei bonus e delle varie sponsorizzazioni che ruotano intorno ai vari sportivi del pianeta.

Calcio e basket si confermano gli sport capaci di muovere più soldi, occupando le prime posizioni in questa graduatoria. Anche se va sottolineato che nel primo caso sono presenti solo 9 calciatori tra i top 100 sportivi, contro i ben 32 giocatori dell'NBA.

Ma anche golf, tennis, football americano e automobilismo si piazzano in posti importanti, con almeno un loro "rappresentante" nella top ten. Tra le curiosità, la presenza di una sola atleta donna nei primi 100: si tratta della tennista Serena Williams, nella sua carriera vincitrice 23 volte di un Grande Slam. Con i suoi 27 milioni di dollari nell'ultimo anno (di cui 19 provenienti dai suoi accordi commerciali con gli sponsor) si colloca alla 51esima posizione degli sportivi più ricchi a livello globale.

Forbes, Cristiano Ronaldo il più ricco

Cristiano Ronaldo il più ricco, Messi "solo" terzo.
Cristiano Ronaldo e Messi, con Neymar sullo sfondo: sono tutti e tre tra i 100 sportivi più ricchi

Al primo posto della classifica di Forbes c'è ancora lui, Cristiano Ronaldo. Il 32enne calciatore portoghese del Real Madrid si conferma una macchina da soldi, capace di fatturare nell'ultimo anno un totale di 93 milioni di dollari, suddivisi tra il suo salario di 58 e dai 35 incassati dalle sue numerose sponsorizzazioni commerciali.

Sul secondo gradino del podio troviamo poi la stella dei Cleveland Cavaliers, LeBron James, con delle entrate stimate di circa 86,2 milioni di dollari: 31,2 di stipendio e 55 derivanti dagli sponsor.

Al terzo posto si piazza invece un altro calciatore, cioè Leo Messi. Che in attesa del suo rinnovo contrattuale con il Barcellona, si limita ad "appena" 80 milioni di dollari annuali, di cui 53 di stipendio. Il futuro prolungamento (e relativo sostanzioso adeguamento) lo potrebbe mettere in corsa per la vetta di questa speciale classifica di Forbes l'anno prossimo. La leggenda del tennis Roger Federer si piazza invece quarto a 64 milioni, segue la star NBA dei Golden State Warriors, Kevin Durant con 60,6.

McGregor 24esimo, ma dopo Mayweather...

In sesta posizione troviamo il primo giocatore di Football, Andrew Luck, quarterback degli Indianapolis Colts e il golfista Rory McIlroy, entrambi a pari merito con i loro 50 milioni tondi tondi. Il primo automobilista è invece al decimo posto, grazie ai 46 milioni di Lewis Hamilton.

Il velocista Usain Bolt si piazza in 23esima posizione con 34,2 milioni, appena un posto prima del campione UFC Conor McGregor, che si ferma a 24 così come il calciatore del Real Madrid, Gareth Bale.

Potenzialmente, però, nella prossima classifica McGregor potrebbe migliorare molto la sua posizione. Se venissero confermate le indiscrezioni sulle cifre che andrà a percepire dopo l'incontro di boxe con Floyd Mayweather (tra i 70 e 100 milioni di dollari), sia il pugile che lo stesso McGregor scalerebbero molto velocemente questa graduatoria, tanto da mettere alle spalle anche Cristiano Ronaldo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.