PES 2017, un milione di dollari a Maradona: andranno in beneficenza

Dopo molti incontri le parti hanno trovato un accordo ed El Diez continuerà a fare parte del titolo Konami: possibile che Diego ne diventi ambasciatore.

584 condivisioni 0 commenti

di

Share

Meglio di così non poteva risolversi il contenzioso aperto tra Diego Armando Maradona e la Konami, per via dell'utilizzo non autorizzato dell'immagine del Pibe de Oro nel videogame calcistico PES 2017.

Dopo le minacce e le accuse varie, finalmente le due parti sono arrivate a un compromesso che fa contenti veramente tutti.

Secondo le prime indiscrezioni rivelate dal Clarin, infatti, Maradona riceverà circa 500mila dollari l'anno per i suoi diritti d'immagine nelle edizioni 2018 e 2019 di Pro Evolution Soccer. In più, Dieguito potrebbe addirittura diventare uomo immagine e ambasciatore del videogame giapponese, con tanto di partecipazione alle presentazioni dello stesso.

Accordo tra Maradona e Konami

Il dettaglio più importante di questo accordo è però la promessa mantenuta di Diego Maradona, che in uno dei suoi tanti attacchi via Facebook alla Konami, aveva assicurato che tutti i soldi che avrebbe preso dalla causa li avrebbe poi devoluti in beneficienza per costruire campi di calcio per bambini poveri:

Voglio dirvi che finalmente, dopo vari incontri, siamo giunti ad un accordo con la casa di produzione di videogiochi Konami. Loro ci hanno messo la faccia e siamo riusciti a sistemare le cose. Avevo fatto una promessa e la manterrò. Perciò sosterrò lo sport amatoriale nella città di Tandil, nella provincia di Buenos Aires. Grazie a Matias Morla e Mauricio D'Alessandro per il gran lavoro svolto. Un saluto a tutti!

Il motivo dei problemi

Nell'edizione di PES 2017, la Konami ha creato una sezione del gioco dedicata ai calciatori più forti di sempre - le leggende - al cui interno ci sono i vari Ronaldo (il Fenomeno), Ronaldinho, Davids, Thuram e così via. E chiaramente in questa categoria non poteva mancare colui che per molti è il più forte di tutti i tempi, cioè Dieguito, tra l'altro con la valutazione più alta in assoluto, 97. 

Peccato però che la Konami non abbia mai chiesto l'autorizzazione per riprodurre Maradona, che dopo aver notato questo dettaglio ha iniziato la sua battaglia legale contro il colosso del videogame calcistico, annunciandola attraverso il suo profilo Facebook lo scorso 30 marzo:

Ieri ho scoperto che l'azienda giapponese Konami utilizza la mia immagine per il suo gioco PES 2017. Mi dispiace, ma il mio avvocato Matias Morla intenterà un'azione legale. Spero che questa truffa non vada avanti...

Dopo tanto penare, però, le beghe legali sono state messe da parte. E tutti saranno contenti, Maradona, PES 2017 e, soprattutto, la cittadina di Tandil.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.