China Station: Shanghai e Guangzhou ai quarti di finale, Jiangsu fuori

L'Evergrande passa ai quarti nonostante la sconfitta contro il Kashima Antlers grazie al gol di Paulinho. Lo Shanghai elimina il Jiangsu: decisivi Hulk ed Elkeson.

Paulinho, centrocampista del Guangzhou Evergrande

58 condivisioni 0 commenti

di

Share

La dittatura imposta in campionato da Guangzhou Evergrande e Shanghai SIPG vale anche per la AFC Champions League. Le prime due squadre in classifica sono pure le uniche cinesi approdate ai quarti di finale della massima competizione asiatica, dopo l'eliminazione del Jiangsu – per mano dell'SIPG – e quella a inizio stagione dell'altra compagine di Shanghai, lo Shenhua.

Aspettando il sorteggio di giugno (non è ancora stato deciso il giorno), Scolari e Villas-Boas rischiano adesso di andare uno contro l'altro nel prossimo turno, oppure di ritrovare l'avversaria del girone: le altre due squadre della zona Est sono infatti il Kawasaki Frontale, già affrontato dal Guangzhou (1-1 in casa, 0-0 in trasferta), e gli Urawa Red Diamonds, che ha battuto l'SIPG in Giappone (1-0) dopo la sconfitta rimediata allo Shanghai Stadium (3-2). Il terzo e ultimo possibile incrocio è invece rappresentato dalle sfide tra Evergrande e Urawa Reds e tra SIPG e Frontale, inedite in questa stagione. Dal momento che il tabellone è stato diviso in due parti (West ed East Region), il numero delle possibili avversarie sarà molto limitato.

Sperando in una semifinale tutta cinese, la federazione può comunque sorridere per aver portato due squadre ai quarti di finale di Champions per il secondo anno consecutivo. L'obiettivo, però, è far meglio della scorsa stagione, quando né Shandong Luneng né Shanghai SIPG riuscirono ad accedere alle semifinali, venendo eliminate rispettivamente dal Seoul e dai futuri campioni dello Jeonbuk Motors.

AFC Champions League, Jiangsu-Shanghai SIPG 2-3

HulkCopyright GettyImages
Hulk, attaccante dello Shanghai SIPG

Tornando alle partite degli ottavi, lo Shanghai ha bissato la vittoria dell'andata, superando 3-2 il Jiangsu dopo il 2-1 di sette giorni fa. Primo tempo totalmente a favore delle Metal Eagles, che all'intervallo conducevano 2-0 con il quarto gol stagionale di Elkeson (34') e l'autorete di Yang Xiaotian (43'). La reazione d'orgoglio dei padroni di casa è arrivata nella ripresa: il Jiangsu, rinvigorito dall'ingresso in campo di Pengfei, autore di due assist, è riuscito a pareggiare grazie a Jeong-Ho (75') e Wu Xi (93'), prima di subire il gol del definitivo 2-3 di Hulk (94', sesto centro in Champions), il migliore in campo. Per quanto riguarda le prestazioni dei big, sono state molto positive anche quelle di Elkeson e Oscar, mentre Odil Akhmedov, in rete all'andata, dopo un buon inizio ha perso il controllo del centrocampo. Sufficiente, nelle file del Jiangsu, la gara di Alex Teixeira, meno quella di Ramires e Roger Martinez.

Kashima Antlers-Guangzhou Evergrande 2-1

Nell'altro incontro, al Guangzhou è bastata una sconfitta per accedere al turno successivo, in virtù dell'1-0 ottenuto all'andata. In Giappone, dopo essere andati sotto nel primo tempo per colpa di Pedro Junior (28'), le Tigri hanno chiuso la gara grazie alla quinta rete in Chmpions di Paulinho, il quale al 55' ha replicato l'esultanza di sette giorni fa. A nulla è servito, se non ad alimentare le speranze del Kashima, il gol finale di Kanazaki (91').

Kashima-GuangzhouCopyright GettyImages
Un duello tra Paulinho e il giapponese Kanazaki, entrambi in gol in Kashima-Guangzhou

I risultati degli ottavi di finale

Zona Ovest: Al Ain-Esteghlal 6-1, Al Ahli Club-Al Ahli 1-3, Al Hilal-Esteghlal Khuzestan 2-1, Lechwiya-Persepolis 0-1.

Zona Est: Kawasaki Frontale-Muangthong United 4-1, Kashima Antlers-Guangzhou Evergrande 2-1, Jiangsu Suning-Shanghai SIPG 2-3, Urawa Red Diamonds-Jeju United 3-0 dts (in grassetto le squadre qualificate).

Dopo la consueta pausa estiva, la AFC Champions League tornerà fra quasi tre mesi con i quarti di finale: le gare d'andata sono infatti in programma tra il 21 e il 23 agosto, mentre quelle di ritorno saranno giocate tra l'11 e il 13 settembre. A differenza della coppa, la Chinese Super League non andrà in vacanza: dal prossimo week-end fino al ritorno della Champions verranno disputate ben dodici giornate di campionato, tutte da non perdere su Fox Sports. Le prossime partite trasmesse sul canale 204 saranno: Tianjin Teda-Shanghai Shenhua (venerdì 2 giugno, ore 13.35) e Shandong Luneng-Tianjin Quanjian (sabato 3, ore 13.35); China Station vi dà invece appuntamento a domenica 4 per il consueto focus sui risultati e sulle prestazioni dei top player.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.