Champions League 2017-18: le qualificate a gironi e preliminari

Conosciamo già il nome di ventidue squadre che parteciperanno alla fase a gironi della prossima Champions League. Le altre dieci arriveranno dai preliminari.

320 condivisioni 0 commenti

di

Share

Manca solo una partita alla fine dell'edizione 2016-17, ma per molte squadre è già tempo di lavorare in vista della prossima Champions League, il cui inizio è fissato ufficialmente per martedì 27 giugno, giorno dell'andata del primo turno preliminare.

Difficile che una delle formazioni coinvolte tra fine giugno e inizio luglio riuscirà ad accedere anche solo alla fase a gironi, per la quale bisognerà aspettare fino al 24 agosto per il sorteggio di Monaco e fino al 12 settembre per le prime partite. Per quanto riguarda la finale, invece, si giocherà allo stadio Olimpico di Kiev il 26 maggio 2018, un po' prima rispetto al calendario di quest'anno a causa del Mondiale di Russia, l'altro grande torneo in programma nella prossima stagione.

Il sogno sarebbe portare in Ucraina due squadre italiane, come già successo nel 2002-03 con Juventus e Milan. I bianconeri, dopo aver raggiunto la finale di Champions League quest'anno, hanno tutte le carte in regola per fare il bis, mentre Roma e Napoli, le altre due qualificate, sono chiamate a migliorare un cammino che per entrambe, nelle ultime due stagioni, si è fermato agli ottavi per colpa del Real Madrid, che nel 2016 eliminò i giallorossi e un anno più tardi fece lo stesso con gli uomini di Sarri

Champions League, le squadre qualificate alla fase a gironi

JuventusCopyright GettyImages
Alcuni dei protagonisti del sesto scudetto consecutivo della Juventus.

Ad oggi, conosciamo solo ventidue delle trentadue squadre della fase a gironi. Le teste di serie del sorteggio saranno le vincitrici degli otto campionati europei con il coefficiente Uefa più alto:

  • Real Madrid
  • Bayern Monaco
  • Chelsea
  • Juventus
  • Benfica
  • Monaco
  • Spartak Mosca 
  • Shakhtar Donetsk

Quelle invece sicure di stare in seconda fascia sono:

  • Barcellona (coefficiente 151.942)
  • Atletico Madrid (142.942)
  • Paris Saint-Germain (126.333)
  • Borussia Dortmund (124.899)
  • Manchester City (100.135)
  • Porto (98.866)
  • Manchester United (93.135)

L'ottava sarà una tra

  • Siviglia (112.942)
  • Napoli (88.666)
  • Tottenham (77.135)

con gli inglesi già certi di partecipare alla fase a gironi e pronti a gufare andalusi e azzurri, che a differenza degli Spurs saranno impegnati nell'ultimo turno del preliminare di Champions League. Le rimanenti sei sono:

  • Basilea (74.415)
  • Anderlecht (58.480)
  • Roma (53.666)
  • Besiktas (45.840)
  • Feyenoord (23.212)
  • Lipsia (15.899)

le quali verranno divise tra la terza e la quarta fascia, a seconda dei risultati delle altre squadre nei preliminari.

Lo scoglio dei preliminari

NapoliCopyright GettyImages
Il trio delle meraviglie del Napoli: Mertens, Callejon e Insigne.

Dieci formazioni parteciperanno alla fase finale della Champions League solo dopo aver superato i play-off. Cinque di queste verranno dalla categoria “Campioni”, quella che accoglie le squadre vincitrici dei campionati nazionali meno importanti (dalla 13° posizione in giù nel ranking Uefa), come i cechi dello Slavia Praga, i greci dell'Olympiacos, i romeni del Viitorul, gli austriaci del Salisburgo, i danesi del Copenhagen, gli scozzesi del Celtic, i croati del Rijeka e gli irlandesi del Dundalk.

Dalla categoria “Piazzati” arriveranno le ultime cinque partecipanti. Le cinque squadre (tra Nizza, Ajax, CSKA Mosca, Basaksehir, Steaua Bucarest, Dinamo Kiev, Young Boys, Club Brugge, Viktoria Plzen e la seconda classificata della Super League greca) che supereranno il terzo turno preliminare accederanno poi ai play-off, nei quali sono già inserite Siviglia, Liverpool, Napoli, Hoffenheim e Sporting Lisbona.

Speranza “promozione” per Roma e Napoli

PerottiCopyright GettyImages
L'esultanza di Diego Perotti, autore del gol che ha portato la Roma alla fase a gironi della Champions League.

Per concludere il nostro approfondimento, torniamo al discorso relativo al sorteggio. Nella peggiore delle ipotesi, e dando per fatta la qualificazione del Napoli ai gironi, i partenopei e la Roma sarebbero inseriti rispettivamente in terza e quarta fascia. La squadra di Sarri ha soltanto una possibilità per essere “promossa” nell'urna numero due: l'eliminazione del Siviglia. Sulla carta è più facile che siano i giallorossi a passare in terza fascia, visto che ai probabili futuri uomini di Di Francesco basterà l'eliminazione estiva di una tra Liverpool, Olympiacos, Ajax, Dinamo Kiev e Siviglia. Chiaramente, con gli andalusi fuori dai giochi e la contemporanea vittoria del Napoli festeggerebbero entrambe le italiane.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.