FA Cup, giusto convalidare il gol di Sanchez? L'analisi degli inglesi

L'analisi dei tabloid inglesi sul controverso gol di Alexis Sanchez che ha sbloccato la finale di FA Cup tra Arsenal e Chelsea. Era regolare o no?

Il tiro di Alexis Sanchez che è valso l'1-0 per l'Arsenal nella finale di FA Cup

291 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'Arsenal batte 2-1 il Chelsea e conquista la 13esima FA Cup della sua storia, un traguardo che nessuno finora era riuscito a raggiungere. Probabilmente alla vigilia in pochi avrebbero pronosticato il trionfo dei Gunners, tra questi c'era il manager dei Blues Antonio Conte che si era detto preoccupato della voglia di rivalsa dell'Arsenal dopo una stagione deludente sotto qualsiasi punto di vista. 

La gioia dei giocatori dell'Arsenal per la vittoria dell'FA Cup

Sul campo il Chelsea è sembrata una squadra totalmente diversa da quella che eravamo abituati a vedere in Premier League. Gli uomini di Wenger hanno da subito messo in seria difficoltà i Campioni d'Inghilterra, incapaci per quasi un'ora di creare occasioni da gol e sfondare il muro difensivo formato da Mertesacker (al rientro dopo 392 giorni di assenza) e compagni. 

A sbloccarla, ancora una volta, ci ha pensato Alexis Sanchez, arrivato al settimo gol consecutivo a Wembley e diventato il primo giocatore dell'Arsenal a raggiungere quota 30 gol stagionali dal 2011 a questa parte. Il cileno, dimostratosi ancora una volta indispensabile per Wenger, si è però reso protagonista di un gol controverso e molto contestato da tutti i giocatori del Chelsea, convinti che la rete fosse da annullare per la posizione di fuorigioco attivo occupata da Aaron Ramsey e per un tocco di mano dello stesso Sanchez. 

La gioia dei giocatori dell'Arsenal dopo la rete dell'1-0 siglata da Alexis Sancheza

FA Cup, l'analisi dei tabloid inglesi

Sulla questione si sono scatenati ovviamente moltissimi dibattiti, tra chi è convinto che il centrocampista dei Gunners partecipi attivamente all'azione e chi invece afferma che la posizione di Ramsey sia del tutto influente.

Ma insmma, il gol è da considerarsi regolare? E se sì, per quale motivo? La risposta è presto detta. 

Xhaka e Monreal corrono verso Anthony Taylor per convincerlo a convalidare il gol

Perché il guardalinee ha segnalato il fuorigioco? 

L'assistente di Anthony Taylor, ingannato dal movimento di Ramsey verso il pallone, ha alzato immediatamente la bandierina perché il gallese rientrava dalla precedente azione ed era situato in una chiara posizione di offside. 

Il regolamento è chiaro: il solo movimento di un giocatore in direzione della palla non implica che lo stesso sia attivamente coinvolto nell'azione. Il fatto di trovarsi in quella specifica area di gioco non può essere attribuito come colpa e di fatto non rappresenta una posizione di fuorigioco attiva. Per interferire Ramsey avrebbe dovuto toccare fisicamente il pallone, cosa che non è avvenuta. 

Il consulto tra Anthony Taylor e il suo assistente per il gol di Sanchez

Il verdetto

Il gol che ha sbloccato la finale di FA Cup non è stato segnato in posizione di fuorigioco. Finita qui? Assolutamente no. Molti si sono concentrati più sul presunto tocco di mano di Sanchez che gli ha permesso poi di arrivare a tu per tu con Courtois. Rivedendo il replay sembra il giocatore non abbia volontariamente mosso le mani in direzione del pallone. La pensa diversamente Antonio Conte che ha parlato chiaramente di rete viziata da un fallo di mano.

Ramsey, in fuorigioco, lascia il pallone a Sanchez per la rete dell'1-0

Polemiche a parte, quel che è certo è che il Chelsea piange e l'Arsenal fa festa. Niente double per Antonio Conte, che può comunque "consolarsi" con la conquisa della Premier League. La FA Cup è un'affare esclusivo dei Gunners, che nelle ultime 4 edizioni hanno vinto 3 volte. L'appuntamento è solo rimandato ad agosto quando nel Community Shield, Chelsea e Arsenal torneranno ad affrontarsi per il primo trofeo stagionale. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.