Roma, Totti: "Mi hanno costretto a smettere"

Il capitano giallorosso ha preso parola durante la cena organizzata con i compagni in un ristorante della Capitale: "Sono stati mesi complicati, mi sarebbe piaciuto aiutarvi di più".

2k condivisioni 0 commenti

Share

Il saluto di una leggenda. Francesco Totti s'appresta a giocare l'ultima partita con la maglia della Roma, domani contro il Genoa lo Stadio Olimpico avrà occhi solo per lui. L'obiettivo secondo posto si annienta davanti alla storia, 25 anni di Roma sovrastano qualsiasi cosa. 

In settimana il capitano giallorosso ha organizzato una cena con i compagni in un noto ristorante della Capitale, è stata l'occasione per salutare tutti ed emozionarsi. E per parlare, spiegare e ripercorrere gli ultimi complicati mesi. 

La Gazzetta dello Sport riporta alcune frasi pronunciate da Totti, parole amare di chi credeva di poter essere ancora d'aiuto: 

Sono stati mesi complicati, mi sarebbe piaciuto aiutarvi di più ma sapete tutti com'è andata. Adesso mi hanno costretto a smettere e non ci posso pensare che non potrò vestire più la maglia della Roma. Comunque, grazie a tutti per essermi stati vicino. 

A fine serata Totti ha consegnato a ognuno dei presenti una maglietta che riportava la scritta: "Grazie dal tuo capitano". 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.