Luis Enrique ai giornalisti: "Questo è un circo, ci sono i pagliacci"

Oggi la sfida all'Alaves nella finale della Coppa di Spagna. Sarà l'ultima di Luis Enrique sulla panchina blaugrana: prima però attacca apertamente i giornalisti.

Luis Enrique attacca i giornalisti prima della sua ultima partita al Barcellona

308 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un'ultima volta prima di dirsi addio. Luis Enrique lascerà il Barcellona, prima però deve vincere la Coppa del Re. È arrivato a giocarsi la finale contro l’Alaves: i blaugrana arrivano alla partita da favoriti assoluti, la pressione però è tutta su di loro. Perché sono alla fine di un ciclo e hanno l’obbligo di chiuderlo nella maniera migliore.

L’Alaves invece è la sorpresa di questa stagione: essere arrivati all’ultimo atto della Coppa di Spagna però è già un successo. Nessuno può pretendere di vincere col Barcellona. L’anno prossimo, eventualmente, ci si proverà ancora. Al contrario per Luis Enrique o la va o la spacca. O vince oppure chiude l’avventura con uno scivolone.

E la tensione in casa Barcellona si percepisce tutta. Nella conferenza stampa che precedeva la finale con l’Alaves, Luis Enrique è stato chiaro e trasparente, ma soprattutto duro. Anche con i giornalisti presenti.

Questo è un circo, ma non voglio dire chi sia il pagliaccio. La sala stampa non è di certo il luogo nel quale mi sono trovato maggiormente a mio agio. Mi interessa poco tutto questo.

Vota anche tu!

Barcellona, Luis Enrique all'addio: la sua esperienza è positiva?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Barcellona, Luis Enrique contro i giornalisti

Anche quando allenava la Roma, in un paio di occasioni, Luis Enrique era stato critico con i giornalisti. Al termine di un Juventus-Roma di Coppa Italia era scoppiato a ridere in faccia al bordocampista che gli aveva chiesto se i giallorossi avessero sbagliato approccio. In una delle sue ultime conferenze stampa aspettò oltre un minuto prima di rispendere alla domanda di un giornalista. Dopo un lungo silenzio, in maniera chiaramente ironica, rispose:

Sto pensando.

Anche ieri ha dato spettacolo. Con frasi piuttosto pesanti.

Non voglio dire chi sia il clown fra di voi perché non voglio mancargli di rispetto. Se a luglio mi presentassi ancora qui a qualcuno verrebbe un attacco di cuore.

Luis Enrique
Luis Enrique con la Coppa Campioni vinta

Per adesso Luis Enrique resterà senza squadra, ma in futuro potrebbe anche tornare a Barcellona. Lui ha imparato a non escludere nulla:

Questa è casa mia. Il Barcellona è il club che mi ha dato maggiore fiducia da giocatore e da allenatore…

Intanto però oggi deve vincere. Un’ultima volta prima di dirsi addio. E chiudere la propria avventura con 9 titoli conquistati. Tanti, ma d’altronde allenare il Barcellona non è come andare al circo.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.