De la Hoya: "L'incontro Mayweather vs McGregor può uccidere la boxe"

L'ex pugile è molto scettico sul Super Fight tra Pretty Boy Floyd e Notorious: "Capisco l'entusiasmo iniziale, ma una sfida così mi ricorda più il circo".

Oscar de la Hoya durante una conferenza stampa

122 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ci siamo davvero, ormai la sensazione è che solo un cataclisma possa evitare che il Super Fight di boxe tra Floyd Mayweather e Conor McGregor vada realmente in scena. Le ultime tappe di avvicinamento a questa sfida di boxe hanno visto il campione UFC firmare la sua parte d'accordo e l'ex pugile annunciare di non vedere l'ora di fare altrettanto.

In una nuova intervista, sempre Mayweather ha comunicato di non voler assolutamente prendere alla leggera l'impegno, né quindi sottovalutare il suo avversario, nonostante i favori del pronostico siano tutti dalla sua parte.

Pretty Boy Floyd è consapevole che McGregor si presenterà sul ring per fare una bella figura e che da mesi si sta allenando solo per questo incontro. Tutte queste condizioni, però, non hanno convinto l'intero mondo del pugilato. Anzi, per molti questo incontro è ciò che di più lontano esista dall'essere un vero e proprio match di boxe. E nella categoria dei critici, c'è sicuramente Oscar de la Hoya, ex pugile statunitense di origini messicane che già in passato aveva definito "imbarazzante" il potenziale incontro.

De la Hoya, no a Mayweather vs McGregor

Oscar de la Hoya non è certo uno qualsiasi e non solo per il fatto di essere dieci volte campione, nonché unico pugile ad aver conquistato titoli in sei categorie di peso diverse. In riferimento a questo potenziale incontro, lo è soprattutto per via del suo legame con Floyd Mayweather. Con lui ha infatti condiviso il ring, perdendo il 6 maggio 207.

E il suo allenatore, per gran parte della sua carriera, è stato proprio il padre di Pretty Boy Floyd, cioè Floyd Mayweather Sr. Ecco perché il suo giudizio fa molto rumore, ancora di più se espresso in certi termini, nella lunga lettera scritta e pubblicata sul suo profilo Facebook, che inizia con questa premessa:

Nella speranza che tutti insieme si possa proteggere la boxe. Perché giorno dopo giorno, quel circo rappresentato dall'incontro tra Floyd Mayweather e Conor McGregor sta diventando sempre più realtà.

De la Hoya contrario alla sfida tra Mayweather e McGregor
Floyd Mayweather e Conor McGregor: per de la Hoya l'incontro non si deve fare

La sua argomentazione successiva è molto lunga e dettagliata, de la Hoya non vorrebbe vedere un pugile dilettante come McGregor sfidare una leggenda quale è Mayweather. Ma la realtà dei fatti è che i soldi stanno condizionando tutto l'evolversi della situazione:

Le loro motivazioni sono chiare: i soldi. Alla fine dell'incontro avranno vinto entrambi per le cifre incassate, ma a perdere sarà questo sport che resterà ucciso. Per questo noi fan dobbiamo fare di tutto per fare in modo che questo circo non vada in scena. Noi non vogliamo vedere tutto ciò.

Quando l'incontro andrà in scena, insomma, è probabile che Oscar de la Hoya se ne andrà a vedere un bel film al cinema.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.